Home  ·  Contattaci  ·  NUOVO SITO WEB

Italiano



LO STAFF EBREO DI TRUMP

LO STAFF DI TRUMP

15a53056-61ed-4074-936a-d5b8c2dc426a_3.jpg

GLI EBREI OCCUPANO IL GOVERNO USA 
(USANO E CONTROLLANO TRUMP)

Michael Abboud (ebreo) – Coordinatore delle Comunicazioni, Donald J. Trump for President
http://www.linkedin.com/in/michael-abboud-88a38498

Paul Achleitner (ebreo) – Presidente, Consiglio di Sorveglianza, Deutsche Bank; (Il più grande finanziatore di Donald Trump) 
http://en.wikipedia.org/wiki/Paul_Achleitner

Miriam Adelson (ebrea)  Endorser, Donald J. Trump for President; Finanziatore Future45 PAC(Political action committee-Comitato di azione politica); Vicepresidente Finanziario, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump http://fortune.com/2012/02/08/meet-the-woman-behind-sheldon-adelson

Sheldon Adelson (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President; Finanziatore, Future45 PAC  (Political action committee-Comitato di azione politica); Vicepresidente finanziario, Comitato Presidenziale Inaugurale di Trump  http://en.wikipedia.org/wiki/Sheldon_Adelson

Paul Atkins (ebreo) – Membro, Forum Strategico e Politico del Presidente Trump, 
http://en.wikipedia.org/wiki/Paul_S._Atkin

Brian Ballard (ebreo) – Vicepresidente Finanziario, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump 
http://ballard-partners.com/team.shtml

Thomas Barrack, Jr. (consorte ebrea: Rachelle Roxborough– Donatore, Trump Victory Fund; Member, ; Membro del Trump Economic Advisory Council; Presidente del Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump
http://en.wikipedia.org/wiki/Thomas_J._Barrack_Jr.

Avrahm Berkowitz (ebreo) – Assistente di Jared Kushner (genero Trump) e assistente speciale del Presidente, Casa Bianca
http://www.jewishjournal.com/nation/article/how_avrahm_berkowitz_landed_in_the_west_wing

Terry Branstad (ebreo/North European– Ambasciatore degli Stati Uniti in Cina
http://en.wikipedia.org/wiki/Terry_Branstad

Elliott Broidy (ebreo) – Vicepresidente del Comitato per la vittoria di Trump; Vicepresidente finanziario, Comitato inaugurale Presidenziale di Trump
 http://en.wikipedia.org/wiki/Elliott_Broidy

Safra Catz (ebreo) – Membro del Comitato esecutivo Team di Transizione Presidenziali Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Safra_A._Catz

Michael Cohen (ebreo) – Vicepresidente esecutivo e Consigliere Speciale, Organizzazione Trump; Coordinatore della comunicazione, Donald Trump Presidente 
http://en.wikipedia.org/wiki/Michael_D.Cohen%28lawyer%29

Gary Cohn (ebreo) – Direttore del Consiglio Economico Nazionale degli Stati Uniti 
http://en.wikipedia.org/wiki/Gary_Cohn_(businessman)

Reed Cordish (ebreo) – Assistente del Presidente per le Iniziative Intra-governative e Tecnologiche, Casa Bianca
http://cordish.com/about/team

Delos Cosgrove (ebreo) – Membro del Forum Strategico e Politico del Presidente Trump
http://en.wikipedia.org/wiki/Toby_Cosgrove

Elisabeth DeVos (consorte ebrea: Richard DeVos, Jr.) – Donatore, Trump Victory Fund; Segretario, Dipartimento di Educazione degli Stati Uniti d'America http://en.wikipedia.org/wiki/Betsy_DeVos
http://en.wikipedia.org/wiki/Dick_DeVos

Gil Dezer (ebreo) – Presidente, Trump Dezer Sviluppo
http://www.linkedin.com/in/gil-dezer-bab24432

Michael Dezer (ebreo) Fondatore, Presidente, Trump Dezer Sviluppo
http://en.wikipedia.org/wiki/Michael_Dezer

James Dimon (consorte ebrea: Judith Kent) – Membro, Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Jamie_Dimon

Lewis Eisenberg (ebreo) – Presidente del Comitato per la vittoria di Trump; Co-Presidente delle Finanze, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump http://en.wikipedia.org/wiki/Lewis_M._Eisenberg

Boris Epshteyn (ebreo) – Consigliere anziano, Donald J. Trump per il presidente; Direttore delle Comunicazioni, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump; Assistente Direttore delle Comunicazioni per le Operazioni Surrogate e Assistente Speciale del Presidente, La Casa Bianca 
http://www.linkedin.com/in/boris-epshteyn-6b6279

Stephen Feinberg (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Donatore, Ricostruire l'America Ora PAC; Membro del Trump Economic Advisory Council http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Feinberg

Laurence Fink (ebreo) – Membro del Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Laurence_D._Fink

Alan Fishman (ebreo) – Presidente Ladder Capital (il secondo più grande finanziatore di Donald Trump) 
http://en.wikipedia.org/wiki/Alan_H._Fishman

David Friedman (ebreo) – Co-Presidente, Israel Advisory Committee per Donald Trump; Ambasciatore degli Stati Uniti in Israele 
http://www.kasowitz.com/david-m-friedman

Samuel Fox (ebreo) – Vicepresidente, Comitato per la Vittoria di Trump http://en.wikipedia.org/wiki/Sam_Fox

Alan Garten (ebreo) – Vicepresidente Esecutivo e Consigliere Generale, The Trump Organization 
http://www.linkedin.com/in/alan-garten-405a101

Bruce Gelb (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump per il Presidente http://en.wikipedia.org/wiki/Bruce_Gelb

Michael Glassner (ebreo) – Vicedirettore della Campagna e Direttore Politico Nazionale, Donald J. Trump per il Presidente; Consigliere Speciale per le Operazioni, Trump Presidential Transition Team 
http://ballotpedia.org/Michael_Glassner

Lawrence Glick (ebreo) – Vicepresidente Esecutivo dello Sviluppo Strategico, Organizzazione Trump 
http://www.erictrumpfoundation.com/board-of-directors/larry-glick

Scott Gottlieb (ebreo) – Commissario per la Food and Drug Administration
http://en.wikipedia.org/wiki/Scott_Gottlieb

Jason Greenblatt (ebreo) – Vicepresidente Esecutivo e Chief Legal Officer, The Trump Organization; Co-Presidente, Israel Advisory Committee per Donald Trump; Rappresentante Speciale del Presidente Trump per i Negoziati Internazionali  http://blogs.yu.edu/alumni-news/2012/10/04/jason-greenblatt-89yc-is-no-apprentice-yu-alumnus-serves-as-donald-trumps-general-counsel

Vincent Harris (ebreo) – Ex Direttore della Strategia Digitale, Donald J. Trump per il Presidente
http://en.wikipedia.org/wiki/Vincent_Harris_(political_strategist)

Thomas Hicks, Sr. (ebreo) – Vicepresidente Finanziario, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Tom_Hicks

Carl Icahn (ebreo)  Endorser, Donald J. Trump per il Presidente; Consigliere Speciale del Presidente per la Riforma Normativa 
http://en.wikipedia.org/wiki/Carl_Icahn

Gail Icahn (ebreo) – Vicepresidente Finanziario, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump

Robert Iger (ebreo) Membro del Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
 –http://en.wikipedia.org/wiki/Bob_Iger

Robert Johnson IV (consorte ebrea: Suzanne Ircha) – Endorser, Donald J. Trump per il Presidente; Vicepresidente del Comitato per la Vittoria di Trump; Vicepresidente Finanziario, Comitato Inaugurale Presidenziale di Trump  http://en.wikipedia.org/wiki/Woody_Johnson
http://www.newyorkfamily.com/cover-jet-fuel-suzanne-johnson-october-2014

 Travis Kalanick (ebreo) – Ex Membro del Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Travis_Kalanick

Peter Kalikow (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund
http://en.wikipedia.org/wiki/Peter_S._Kalikow

Daniel Kowalski (ebreo) – Vicedirettore Politico, Donald J. Trump per il Presidente; Membro del Trump Economic Advisory Council 
http://www.washingtonexaminer.com/the-man-who-helped-pass-the-gop-budget/article/2579752

Lawrence Kudlow (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President
http://en.wikipedia.org/wiki/Lawrence_Kudlow

Larry Kudlow

Charles Kushner (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President; Donatore, Make America Great Again PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Charles_Kushner

Jared Kushner (genero Trump, ebreo) – Consigliere anziano, Donald J. Trump per il Presidente; Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team; Consigliere anziano del Presidente, La Casa Bianca  http://en.wikipedia.org/wiki/Jared_Kushner

Yael Kushner [nato Ivanka Trump] (Orthodox Jewish convert– Vicepresidente Esecutivo, Organizzazione Trump; Consigliere Anziano, Donald J. Trump per il Presidente; Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team http://en.wikipedia.org/wiki/Ivanka_Trump

Ivanka Trump

Bennett LeBow (Ashkenazic Jew) – Donatore Trump Victory Fund
http://en.wikipedia.org/wiki/Bennett_S._LeBow

Richard LeFrak (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund
http://en.wikipedia.org/wiki/Richard_LeFrak

Richard Lesser (ebreo) – Membro del Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Rich_Lesser

Corey Lewandowski (ebreo/East European) – Ex Direttore della Campagna, Donald J. Trump per il Presidente 
http://en.wikipedia.org/wiki/Corey_Lewandowski

Christopher Liddell (ebreo) – Direttore delle Iniziative Strategiche e Assistente del Presidente, La Casa Bianca 
http://en.wikipedia.org/wiki/Chris_Liddell

Ronald Lieberman (ebreo Vicepresidente Esecutivo della Direzione e Sviluppo, The Trump Organization 
http://www.binghamton.edu/magazine/index.php/profiles/show/ron-lieberman-is-vp-not-apprentice

Robert Lighthizer (ebreo) –  - Rappresentante Commerciale degli Stati Uniti 
http://en.wikipedia.org/wiki/Robert_Lighthizer

Howard Lorber (ebreo) – Donatore Trump Victory Fund; Membro, Trump Economic Advisory Council
http://en.wikipedia.org/wiki/Howard_Lorber

David Malpass (ebreo) – Membro del Consiglio Consultivo Economico di Trump; Sottosegretario agli Affari Internazionali, Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti http://en.wikipedia.org/wiki/David_Malpass

Douglas Manchester (ebreo) – Donatore, Make America Great Again PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Doug_Manchester

Bernard Marcus (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President; Donatore, Rebuilding America Now PAC; Donatore, Make America Number One PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Bernard_Marcus

Rebekah Mercer (ebreo)  Donatore, Make America Number One PAC; Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team 
http://ballotpedia.org/Rebekah_Mercer

Robert Mercer (ebreo) – Donatore, Make America Number One PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Robert_Mercer_(businessman)

Amanda Miller (ebrea) – Vice Presidente del Marketing, The Trump Organization
http://www.erictrumpfoundation.com/event-committee/amanda-miller

Eli Miller (ebreo) – Chief Operating Officer, Donald J. Trump for President
http://ohioconservativereview.com/eli-miller

Jason Miller (ebreo) –Consigliere Senior per le Comunicazioni, Donald J. Trump For President; Direttore delle Comunicazioni, Trump Presidential Transition Team; Direttore delle Comunicazioni e Assistente del Presidente, Casa Bianca http://ballotpedia.org/Jason_Miller

Stephen Miller (ebreo) – Direttore delle Politiche Nazionali, Donald J. Trump for President; Direttore della Politica Nazionale, Trump Presidential Transition Team; Consigliere senior del Presidente per la politica, Casa Bianca 
http://en.wikipedia.org/wiki/Stephen_Miller_(political_operative)

Steven Mnuchin (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Membro, Trump Economic Advisory Council; Presidente della Finanza Nazionale, Donald J. Trump for President; Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team; Segretario del Dipartimento del Tesoro, degli Stati Uniti 
http://en.wikipedia.org/wiki/Steven_Mnuchin

Elon Musk (ebreo/North European) – Membro, President Trump’s Strategic and Policy Forum
http://en.wikipedia.org/wiki/Elon_Musk

Samuel Nunberg (ebreo) –Ex Consigliere Politico, Donald J. Trump for President
http://ballotpedia.org/Sam_Nunberg

David Orowitz (ebreo) – Vice Presidente Senior di Acquisizioni e Sviluppo, The Trump Organization
http://www.linkedin.com/in/david-orowitz-8416353

Geoffrey Palmer [nato Weissinger] (ebreo) – Donatore, Rebuilding America Now PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Geoffrey_Palmer_(real_estate_developer)

John Paulson (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Membro, Consiglio Consultivo Economico di Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/John_Paulson

Laura Perlmutter (ebrea)– Donatore, Trump Victory Fund; Vicepresidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee

Joshua Pitcock (ebreo) – Capo di Stato Maggiore del Vice Presidente degli Stati Uniti
http://en.wikipedia.org/wiki/Josh_Pitcock

Dina Powell [nata Habib] (ebreo) – Consigliere Senior per le Iniziative Economiche e Assistente del Presidente della Casa Bianca; Consigliere Aggiunto per la Strategia di Sicurezza Nazionale, Casa Bianca 
http://en.wikipedia.org/wiki/Dina_Powell

Reince Priebus (consorte ebrea: Sally Sherrow) – Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team; Capo di Stato Maggiore del Presidente, La Casa Bianca 
http://en.wikipedia.org/wiki/Reince_Priebus

Andrew Puzder (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund
http://en.wikipedia.org/wiki/Andrew_Puzder

Stewart Rahr (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President
http://en.wikipedia.org/wiki/Stewart_Rahr

Joseph Ricketts (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Donatore, Future45 PAC
http://en.wikipedia.org/wiki/Joe_Ricketts

Marlene Ricketts [nata Volkmer] (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Donatore, Future45 PAC
http://www.ibtimes.com/who-marlene-ricketts-secret-anti-trump-donor-revealed-chicago-cubs-owner-2316304

Marlene Volkmer

Richard Roberts (ebreo) – Vicepresidente del Comitato Consultivo Israeliano per Donald Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Richard_Roberts_(pharmaceutical_executive)

George Ross (ebreo) – Vice Presidente Esecutivo e Senior Counsel, The Trump Organization
http://en.wikipedia.org/wiki/George_H._Ross

Wilbur Ross, Jr. (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Membro, Trump Economic Advisory Council; Segretario, Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti http://en.wikipedia.org/wiki/Wilbur_Ross

Steven Roth (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund; Membro, Trump Economic Advisory Council
http://en.wikipedia.org/wiki/Steven_Roth

Phillip Ruffin (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President; Donatore, Trump Victory Fund; Vice Presidente Finanze, Trump Presidente Comitato Inaugurale 
http://en.wikipedia.org/wiki/Phil_Ruffin

Felix Sater (ebreo) –Ex Consigliere Senior, The Trump Organization
http://en.wikipedia.org/wiki/Felix_Sater

Anthony Scaramucci (consorte ebraico: Deidre Ball) – Donatore, Trump Victory Fund; Vicepresidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee; Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team; Direttore, Ufficio di Collegamento Pubblico e degli Affari Intergovernativi, Casa Bianca http://en.wikipedia.org/wiki/Anthony_Scaramucci
http://twitter.com/mrsascaramucci

 Daniel Scavino, Jr. (Consorte ebraica: Jennifer Nathan) – Direttore dei Social Media e Consulente Senior, Donald J. Trump for President; Direttore dei Social Media, Trump Presidential Transition Team; Direttore dei Social Media e Assistente al Presidente della Casa Bianca
http://ballotpedia.org/Daniel_Scavino
http://www.linkedin.com/in/jennifer-scavino-9ba516a

Jennifer Nathan

Keith Schiller (ebreo) –Direttore della sicurezza, The Trump Organization; Direttore delle operazioni dell'Ufficio Ovale e Vice Assistente del Presidente, della Casa Bianca
http://www.dailymail.co.uk/news/article-3222863/The-billionaire-s-bodyguard-Donald-Trump-s-head-security-former-NYPD-detective-Navy-officer-history-roughing-boss-adversaries.html

Stephen Schwarzman (ebreo) – Presidente, Forum Strategico e Politico del Presidente Trump 
http://en.wikipedia.org/wiki/Stephen_A._Schwarzman

Melvin Sembler (ebreo) – Vice-Presidente, Trump Victory Committee; Vice-Presidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee
http://en.wikipedia.org/wiki/Mel_Sembler

Yaakov Shaham (ebreo) – Endorser, Donald J. Trump for President; Donatore, Trump Victory Fund
http://www.ynetnews.com/articles/0,7340,L-4877747,00.html

Marc Short (ebreo) – Consulente Senior del Vice Presidente Eletto, Trump Presidential Transition Team; Direttore degli affari legislativi, della Casa Bianca http://ballotpedia.org/Marc_Short

David Shulkin (ebreo) – Segretario degli Affari Veterani degli Stati Uniti d'America
http://en.wikipedia.org/wiki/David_Shulkin

Peter Thiel (ebreo/North European– Endorser, Donald J. Trump for President; Donatore, Trump Victory Fund; Donatore, Rebuilding America Now PAC; Donatore, Make America Number One PAC;Membro del Comitato Esecutivo, Trump Presidential Transition Team
http://en.wikipedia.org/wiki/Peter_Thiel

Lara Trump [nata Yunaska] (ebrea) – Endorser, Donald J. Trump for President
http://heavy.com/news/2016/02/eric-trump-wife-lara-yunaska-photos-pictures-age-bio-married-cbs-inside-edition-injury-wiki-facts-daughter-in-law-charity

Lara Trump

Vanessa Trump [nata Haydon] (ebrea/North European– Endorser, Donald J. Trump for President
http://heavy.com/news/2016/02/donald-trump-jr-junior-wife-vanessa-haydon-model-children-age-photos-bio-married-kids

Kevin Warsh (ebreo) – Membro, Forum Strategico e Politico del Presidente Trump
http://en.wikipedia.org/wiki/Kevin_Warsh

Raymond Washburne (Consorte ebraica: Heather Hill) – Vice-Presidente, Trump Victory Committee; Vice-Presidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee
http://ballotpedia.org/Ray_Washburne

Mark Weinberger (ebreo) – Membro, Forum strategico e politico del presidente Trump
http://en.wikipedia.org/wiki/Mark_Weinberger

Ronald Weiser (ebreo) – Vice-Presidente, Trump Victory Committee; Vice-Presidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee
http://en.wikipedia.org/wiki/Ronald_Weiser

Andrew Weiss (ebreo) –Vice Presidente Esecutivo, The Trump Organization
http://www.linkedin.com/in/andy-weiss-26036711

Allen Weisselberg (ebreo) – Vicepresidente esecutivo e Direttore finanziario, The Trump Organization
http://www.linkedin.com/in/allen-weisselberg-bb88a016

Lawrence Weitzner (ebreo) –Consigliere, Donald J. Trump for President
http://www.jamestownassociates.com/people/larry-weitzner

John Welch, Jr. (Consorte ebraica: Suzanne Spring)– Membro, President Trump’s Strategic and Policy Forum
http://en.wikipedia.org/wiki/Jack_Welch
http://en.wikipedia.org/wiki/Suzy_Welch

Steven Witkoff (ebreo) – Donatore, Trump Victory Fund
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Witkoff

Stephen Wynn [né Weinberg] (ebreo) –Vice-Presidente Finanziario, Trump Presidential Inaugural Committee
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Wynn

Daniel Yergin (ebreo) – Membro, President Trump’s Strategic and Policy Forum
http://en.wikipedia.org/wiki/Daniel_Yergin

(104 Totali)

Il Presidente eletto Trump Istituisce il Forum Strategico e Politico del Presidente
http://www.blackstone.com/media/press-releases/article/president-elect-trump-establishes-the-president-s-strategic-and-policy-forum

Stephen Schwarzman (ebreo) – (Forum Presidente) Presidente, CEO, e Co-Fondatore di Blackstone
Paul Atkins (ebreo) – CEO, Patomak Global Partners, LLC, Former Commissioner of the Securities and Exchange Commission
Mary Barra (North European) – Chairman and CEO, General Motors
Toby Cosgrove (ebreo) – CEO, Cleveland Clinic
Jamie Dimon (consorte ebrea: Judith Kent) – Chairman and CEO, JPMorgan Chase & Co.
Larry Fink (ebreo) – Chairman and CEO, BlackRock
Bob Iger (ebreo) – Chairman and CEO, The Walt Disney Company
Travis Kalanick (ebrea) – Founder and CEO, Uber
Rich Lesser (ebrea) – President and CEO, Boston Consulting Group
Doug McMillon (North European) – President and CEO, Wal-Mart Stores, Inc.
Jim McNerney (consorte ebrea: Haity ——————–) – Former Chairman, President, and CEO, Boeing
Elon Musk (ebreo) – Founder and CEO, SpaceX and Tesla Motors
Indra Nooyi (South Asian) – Chairman and CEO, PepsiCo
Adebayo “Bayo” Ogunlesi (Sub-Saharan African) – Chairman and Managing Partner, Global Infrastructure Partners
Ginni Rometty (South European) – Chairman, President, and CEO, IBM
Kevin Warsh (ebreo) – Shepard Family Distinguished Visiting Fellow in Economics, Hoover Institute, Former Member of the Board of Governors of the Federal Reserve System
Mark Weinberger (ebreo) – Global Chairman and CEO, EY
Jack Welch (consorte ebrea: Suzanne Spring) – Former Chairman and CEO, General Electric
Daniel Yergin (ebreo) – Pulitzer Prize winner, Vice Chairman of IHS Markit

14 / 19 = 74% Ebrei o hanno coniugi ebrei

Presidente eletto Trump annuncia la leadership del Comitato Inaugurale Presidenziale
http://www.donaldjtrump.com/press-releases/president-elect-trump-announces-presidentialinaugural-committee-leader

Presidente:
Thomas Barrack, Jr. (Consorte ebrea: Rachelle Roxborough)

Vice-Presidente Finanza:
Roy Bailey (North European)
Lew Eisenberg (ebreo)
Vice-Presidenti Finanza:
Sheldon Adelson (ebreo)
Dr. Miriam Adelson (ebreo)
Brian Ballard (ebreo)
Gentry Beach (North European)
Elliott Broidy (ebreo)
Robert Grand (consorte ebrea: Melody Grand)

Diane Hendricks (North European)
Tom Hicks (ebreo)
Gail Icahn (ebreo)
Woody Johnson (consorte ebrea: Suzanne Ircha)

Laurie Perlmutter (ebreo)
Phil Ruffin (ebreo)

Anthony Scaramucci (Consorte ebrea: Deidre Ball)
Ambassador Mel Sembler (ebreo)
Ray Washburne (Consorte ebrea: Heather Hill)

Ambassador Ron Weiser (ebreo)
Steve Wynn (ebreo)

17 / 20 = 85% Jewish or have Jewish spouses
FONTE: Maurizio Blondet

 
(I poteri visibili ebrei) ....
Soros e i Rothschild vogliono rovesciare Trump per arrivare al Nuovo ordine mondiale

 

Come in un macabro gioco, i poteri fortissimi praticano ancora riti massonici che appaiono fuori dal tempo e da ogni realtà. Dalla 'contro-religione' delle associazioni di stampo massonico ci si può attendere il nulla o il peggio. Gli interventi nella realtà civile delle massonerie e simili vengono incredibilmente accompagnati da pratiche di tipo magico e a volte diabolico. Siamo allivello di stolte e idiote superstizioni in pieno XXI° secolo...

 

 

Interpretare correttamente il personaggio di Donald Trump significa capire  ciò che accade oggi nel mondo che conta per noi. Quello, cioè, che  coinvolge ciò che un tempo era l’Occidente e che da qualche anno ‘non esiste più. E non certo per colpa di Trump, ma di una serie di circostanze di cui abbiamo parlato altrove… Chi non crede alle nostre interpretazioni legga il brano che segue…
Il caso di George Floyd non è in alcun modo legato ad una presunta emergenza razziale negli Stati Uniti.
I risultati autoptici hanno già escluso che l’afroamericano, con un curriculum penale  ricco di condanne per rapina e aggressione, sia morto soffocato o strangolato…
Resta da capire quali siano state le circostanze che hanno portato alla morte di Floyd, ma ci sono prove che quanto sta accadendo ora era già stato in realtà ampiamente preparato con più di un anno di anticipo.
I rivoltosi che stanno devastando, e uccidendo come nel caso dell’ufficiale di polizia di Saint Lous, le strade degli Stati Uniti sono principalmente coordinati da due gruppi: Black Lives Matter e Antifa.
Entrambe queste organizzazioni sono finanziate da George Soros ed hanno una missione specifica. Alimentare le tensioni razziali per destabilizzare il Paese e rovesciare la presidenza Trump.
Non si tratta di una semplice deduzione ricavata dall’analisi di quanto sta accadendo.
E’ quanto dichiarato da uno di questi due gruppi. Il New York Times, tra i quotidiani più ostili a Trump assieme al Washington Post, mise a disposizione nel 2017 una intera pagina di giornale per Antifa.
L’organizzazione finanziata da Soros lanciò una vera e propria chiamata alle armi invitando chiaramente a riunire migliaia di ribelli nelle città per arrivare ad un solo obbiettivo: porre fine alla presidenza Trump.
Antifà è quindi molto di più di un semplice gruppo politico. E’ il braccio armato sostenuto finanziariamente dal deep state che arruola e paga rivoltosi utilizzati per destabilizzare le amministrazioni nemiche, in questo caso quella di Donald Trump.
Quella che si sta vedendo quindi non è altro che una strategia per portare avanti un colpo di Stato.
Una strategia che Soros ha portato avanti nel mondo quando architettò e sostenne finanziariamente la rivoluzione ucraina dell’Euromaidan.
I gruppi al soldo del magnate di origini ungheresi erano già attivi anche all’epoca della presidenza Obama e un altro documento firmato da Friends of Democracy, gestita da suo figlio Alexander Soros, spiegava dettagliatamente nel 2015 come indirizzare le proteste per la morte di Freddie Gray, un afroamericano morto in seguito ad un infortunio  alla spina dorsale quando era stato a Baltimora.

Donald Trump è visibilmente contrastato dalla ‘main stream mediatica’. Ma questa è di certo condizionata dai ‘potentati‘ che detengono le maggiori testate americane, quelli che egli definisce come ‘il fango di Washington’. Da tempo tali lobby e i notabilati ad esse allineati si ‘atteggiano’ a ‘socialisti’ e sostengono le sinistre in tutto l’Occidente.
All’arresto avevano partecipato anche ufficiali di colore, quindi definire questo episodio come motivato dall’odio razziale è semplicemente un controsenso, ma al deep state non importava.
Il razzismo era ed è solamente la cartina di tornasole per arrivare ad un altro scopo.
Friends of Democracy pubblicò infatti dettagliate istruzioni per i rivoltosi ai quali si diceva chiaramente che l’obbiettivo finale delle loro proteste doveva essere “l’attuazione di politiche di legge marziale.”
L’obbiettivo allora era dare alla presidenza Obama gli strumenti per reprimere qualsiasi forma di dissenso negli Stati Uniti e arrivare alla sua militarizzazione, mentre l’obbiettivo ora è destabilizzare completamente il Paese per rovesciare la presidenza Trump.
I Rothschild vogliono la fine della presidenza di Trump…
La ragione per la quale il deep state non può più permettersi che Donald Trump si assicuri un altro mandato alla Casa Bianca è perfettamente spiegata in un articolo intitolato “Benedetti siano i portatori di pace” del settimanale britannico The Economist di proprietà, tra gli altri, della famiglia Rothschild.
I Rothschild sono una famiglia di banchieri tedeschi di origini (ebree) askenazite fondata dal capostipite Mayer Amschel alla fine del’700.
Sono coloro che probabilmente più di tutti hanno avuto un ruolo determinante nel decidere il corso della storia europea degli ultimi 200 anni, dal momento che hanno finanziato praticamente ogni guerra scoppiata sul continente europeo dai tempi di Napoleone in poi.
Le guerre sono il business più proficuo dei Rothschild dal momento che gli hanno consentito di arricchirsi a dismisura accumulando una enorme ricchezza già nell’800.
Quando The Economist scrive occorre prestare particolare attenzione perché chi sta parlando è in realtà una delle famiglie più potenti del pianeta.
Nell’articolo in questione si fa l’elogio esplicito del nuovo ordine mondiale, la dottrina politica delle élite globaliste che vede assegnare un ruolo di primo piano alle istituzioni internazionali considerate gerarchicamente superiori agli stati nazionali.
Il nuovo ordine mondiale per arrivare alla sua definitiva realizzazione ha bisogno di strappare agli stati i loro residui poteri per creare una unica struttura globale governata dalle élite della finanza internazionale, come hanno spiegato anche i Rockefeller (ebrei), un’altra importante famiglia di banchieri americani molto vicina ai Rothschild.

Dalla seconda guerra mondiale in poi, gli Stati Uniti sono stati senza dubbio il Paese che più ha portato avanti questo piano.

Il deep state di Washington, la palude di interessi militari – industriali che ha governato tutte le amministrazioni presidenziali, si è fatto garante indiscusso di questo progetto, intestandosi il compito di punire e attaccare i leader dei Paesi che non si allineavano a questo progetto.
Salvador Allende e Slobodan Milosevic sono solo due tra i numerosi esempi di leader di Paesi stranieri che sono stati rovesciati e destituiti dalla macchina di intelligence e militare costituita dalla CIA e dalla NATO.
Ma per la prima volta, dal 1945 ad oggi, alla Casa Bianca ha messo piede un presidente che non ha interesse a delegare la sovranità degli Stati Uniti verso le istituzioni sovranazionali né tantomeno al deep state di Washington.

Scrive su questo The Economist.

“L’internazionalismo liberale è ora sotto attacco da molti fronti. La dottrina di Donald Trump “Prima l’America” lo ripudia esplicitamente.”
Senza la superpotenza americana è praticamente impossibile pensare che si possa arrivare alla realizzazione finale del nuovo ordine mondiale che auspica la nascita di un unico governo globale.
Washington è stato il perno principale di tutta l’impalcatura e senza il suo sostegno l’intero disegno crollerebbe definitivamente.
Ecco perché, per i Rothschild, Donald Trump è una minaccia più mortale rispetto allo stesso Putin e di Xi Jinping.
“Il più grande pericolo al momento è l’incombenza di un presidente americano che disprezza le norme internazionali, che denigra il libero commercio e che flirta continuamente con l’idea di abbandonare il ruolo essenziale nel mantenimento dell’ordine globale legale.”
Se Trump si aggiudica un secondo mandato, le élite globaliste come i Rothschild e i Rockefeller perderebbero definitivamente la possibilità di arrivare verso l’ultimo passo del totalitarismo globale che vuole il controllo completo della popolazione mondiale.
Ecco perché in questo momento il presidente americano è il nemico numero uno di questi poteri ed ecco perché gli USA sono stati messi a ferro e fuoco.

Il nuovo ordine mondiale vuole riprendersi la presidenza degli Stati Uniti senza la quale non si può pensare ad una governance globale.

Non c’è quindi in corso una protesta a sfondo razziale nel Paese. E’ in corso un vero e proprio colpo di Stato che sta dando vita ad una guerra civile per impedire a Trump di conquistare un secondo mandato alla Casa Bianca.
Trump è l’ultimo bastione. Se cade lui, cade probabilmente l’ultima grande barriera che può impedire il compimento di questo piano.
Se cade Trump, il nuovo ordine mondiale farà un passo decisivo verso la sua definitiva realizzazione.

Fonte: lacrunadellago.net/…/soros-e-i-roths…

Trump sfida gli avversari Il genero ebreo alla Casa Bianca da assistente personale 

kkk.png

Jared Kushner, il marito di Ivanka, è adorato dal presidente eletto anche se è di sinistra.

Mentre dilaga la moda di cantanti e gente di spettacolo di rifiutarsi di partecipare ai festeggiamenti con cui si inaugurerà a Washington il quadriennio di Donald Trump alla Casa Bianca, ecco che dal cappello del nuovo presidente saltano fuori due conigli molto moderati e rassicuranti.

IMG-20170213-WA0000.jpg
 

[...] L'altro coniglio uscito dal cappello che copre la famosa zazzera di Trump è suo genero Jared Kushner, un brillante ragazzone ebreo di 35 anni, marito di Ivanka e discretamente miliardario essendo figlio di un costruttore ebreo ortodosso e molto filoisraeliano, il quale gode della fama di uomo di sinistra e con l'abilità di saper rendere mansueto il suocero quando perde le staffe, com'è nel suo carattere.

Il suo ruolo sarà quello di assistente personale del Presidente. Non pagato, ma onnipotente. Trump adora questo genero forse più di sua figlia Ivanka. E in più, il giovane Kushner è senza dubbio un uomo compassionate cioè di sinistra, che ha finanziato in passato politici di sinistra e che è stato accolto come una benedizione dal sindaco di New York, DeBlasio, che ne ha grande stima: «Finalmente una persona ragionevole capace anche di influenzare un uomo di per sé poco ragionevole come Donald Trump». È stata dura, ma ce l'ha fatta... Fonte: http://www.ilgiornale.it/news/politica/trump-sfida-avversari-genero-casa-bianca-assistente-1350241.html

 
What do you want to do ?
New mail

Trump, blitz su immigrati irregolari: migliaia di arresti in tutti gli Stati Uniti 

Donald Trump non molla di un centimetro e dopo due bocciature del decreto sugli immigrati musulmani ne propone un terzo, da varare la prossima settimana.

Niente ricorso alla Corte suprema quindi.

Ma il presidente Trump parte anche al contrattacco ordinando una stretta senza precedenti, dando il via libera a un’ondata di raid e blitz degli agenti federali dell’Ice (Immigration and Customs Enforcement) che nell’ultima settimana ha portato a un boom di arresti.

Sono migliaia le persone che sono state controllate e centinaia gli immigrati irregolari che sono stati prelevati nelle loro abitazioni e strappati alle loro famiglie ad Atlanta, Chicago, New York, Los Angeles. Un blitz davvero senza precedenti.

Trump ha puntato il dito sulle città governate dai sindaci democratici, che secondo lui hanno protetto i rifugiati e immigrati che sono potenziali terroristi o criminali.

Ma – riportano diversi media americani – a finire in manette e ad essere ‘deportatì in queste ore non sono solo immigrati irregolari con la fedina penale sporca, ma anche molte persone senza precedenti o condannate per reati minori. Un aspetto quest’ultimo che differenzia queste operazioni da quelle in passato messe in campo anche da Barack Obama.

Ricordiamo che Trump in campagna elettorale ha promesso di rispedire a casa, attraverso i rimpatri forzati, almeno 3 milioni di clandestini. 

Il Messico pare per il momento il paese più preoccupato, infatti potrebbero essere migliaia le persone rimpatriate da Trump, che diventano per il governo messicano di difficile gestione.

 

Trump vuole mettere in sicurezza gli Stati Uniti, ed intende farlo subito. Per questo a giorni sarà pronto un nuovo ordine esecutivo sul divieto di ingresso negli Usa.

 

Donald Trump nomina due Evangelici per ulteriori incarichi come primo passo del suo governo 

    Risultati immagini per betsy de Vos ben carson trump                    

Il primo passo del team del governo di Donald Trump ha aggiunto altri due leader evangelici mercoledì scorso 23 novembre. Ben Carson, MD, membro della Chiesa Avventista ed ex candidato presidenziale del Partito Repubblicano alla presidenza, e la specialista in formazione Betsy DeVosCarson ha rifiutato un primo invito di Trump a fungere da capo del personale, ma quando il presidente eletto gli ha proposto di essere il Segretario di Housing and Urban Development, il neurochirurgo Ben Carson ha accettato l'invito. Il presidente Trump ha spiegato la sua insistenza per avere Carson nella sua squadra: "Ho avuto modo di conoscerlo bene, lui è una persona di grande talento che ama la gente", ha detto. 

Risultati immagini per betsy de VosNel caso di Betsy DeVos, che è una specialista di formazione e un membro del consiglio della megachiesa Mars Hill Bible Church, l’incarico sarà collegato alla sua area di competenza. Guiderà il Dipartimento della Pubblica Istruzione nel governo Trump. La scelta è stata commemorata dai mezzi di comunicazione Cristiana del paese. 

"Gli Evangelici produrranno un grande marchio (impronta) negli Stati Uniti dal 20 gennaio 2017. Tre dei primi quattro incarichi di alto livello che l'ufficio del presidente eletto Donald Trump ha annunciato, sono stati consegnati ad evangelici. E ora, la sua quinta candidatura reca un altro cristiano evangelico ", ha detto il giornalista Bob Eschliman, portale Charisma News.  https://noticias.gospelmais.com.br/trump-nomeia-evangelicos-cargos-primeiro-escalao-governo-86938.html 

Usa-Israele, Trump sceglie il falco Friedman come nuovo ambasciatore: "Via da Tel Aviv"

La prima dichiarazione del neo incaricato sembra confermare la svolta di Trump anche in Medio Oriente: "Non vedo l'ora di lavorare a Gerusalemme". L'avvocato designato non ha esperienza diplomatica, ha legami con movimenti rabbinici estremisti e ha definito "peggio dei kapò" gli ebrei che appoggiano la soluzione dei due Stati. L'Olp: "Mossa che distruggerà la pace"

DONALD Trump ha scelto l'avvocato David Friedman come ambasciatore in Israele. La prima dichiarazione del futuro diplomatico è che non vede l'ora di lavorare "all'ambasciata Usa nella capitale eterna di Israele, Gerusalemme", confermando così l'intenzione del presidente eletto di spostare l'ambasciata da Tel Aviv. Una mossa che rischia di ibernare il processo di pace e di incendiare il conflitto nella regione, dato che anche i palestinesi rivendicano Gerusalemme come capitale del loro futuro Stato. A conferma dei timori, giungono le parole con cui Saeb Erekat, segretario generale dell'Olp, vede nello spostamento della sede diplomatica Usa a Gerusalemme la "distruzione delle prospettive del processo di pace" con Israele. "Guardando negli occhi David Freedman e Donald Trump - ha dichiarato Erekat - gli direi: se intraprendete questi passi di muovere l'ambasciata e annettere le colonie in Cisgiordania significa mandare questa regione in una situazione che io chiamo caos, mancanza di legge e estremismo"... continua http://www.repubblica.it/esteri/2016/12/16/news/trump_e_david_friedman_il_nuovo_ambasciatore_in_israele_via_da_tel_aviv_-154205036/

Trump incontra Netanyahu: "Riconosceremo Gerusalemme come capitale indivisa d'Israele"  

CtOAdEZW8AAtuIz.jpg

[...] La mossa di Trump tocca un nervo scoperto per gli israeliani che vedono la quasi totalità delle nazioni, inclusa l'America, riconoscere Tel Aviv quale capitale israeliana. Anche Il Salvador e il Costa Rica, che avevano le ambasciate a Gerusalemme, le hanno spostate verso Tel Aviv. Israele catturò la parte araba di Gerusalemme nel 1967, annettendola poi nel 1980: gli Stati Uniti - come la maggior parte dei Paesi dell'Onu - non riconosce l'annessione e considera lo status finale della città santa come una delle questioni fondamentali da risolvere in un negoziato di pace... Fonte: http://www.repubblica.it/speciali/esteri/presidenziali-usa2016/2016/09/25/news/trump_israele-148523761/?refresh_ce   

Trump propone di cancellare l'emendamento che vieta il sostegno della Chiesa ai candidati 

 

1Trump.png7 settembre 2016 Donald Trump, candidato repubblicano, ha promesso, in quello che ha chiamato il suo "maggiore contributo al Cristianesimo", di eliminare l'emendamento esistente dal 1954 che vieta il supporto pubblico della Chiesa ad un candidato.  

FONTE: http://www.senalesdelfin.com/trump-enmienda-apoyo-iglesia-candidatos/ 

Trump: Se io sarò il presidente, la Chiesa “avrà potere” 'negli Stati Uniti

 Ci sarà una falsa unione della Chiesa con lo Stato, come i leader ebrei si unirono con Pilato per perseguitare e uccidere Cristo. Sappiamo che, purtroppo, gli Stati Uniti cadranno in questo grosso errore, perché hanno dimenticato DIO, la fonte della sua libertà. Gli USA eleggeranno l’imposizione religiosa del`Giorno del Sole' (Domenica), che le profezie apocalittiche descrivono come "il marchio della bestia". Tornerà il Medioevo per chi si separa da Babilonia spirituale chiamata Chiesa Ecumenica Mondiale.   

Hillary Clinton chiede a gran voce una Legge Domenicale Obbligatoria. Poco importa chi sarà eletto, Sanders (nato a New York da madre russa e padre polacco, entrambi ebrei), è la voce del vero potere Anticristiano che comanda: gli ebrei. Negli Stati Uniti, in Italia, e nel resto del mondo. 

 

23.gif“Le abominazioni (sul tempio)  per le quali i fedeli sospiravano e piangevano, era per tutto quello che potevano cogliere i loro occhi finiti; ma i peccati molto peggiori, quelli che provocarono la gelosia del Dio puro e sacro, non erano [ancora] rivelati. Il Grande Scrutatore dei cuori conosce ogni peccato commesso in gran segreto dagli operatori di iniquità. Queste persone si sentono sicuri dei loro inganni e, a causa della longanimità del Signore, dicono che [Egli] non vede, e dopo agiscono come se [Dio] avesse abbandonato la terra. Ma Egli rivelerà la loro ipocrisia, e scoprirà quei peccati che essi hanno occultato con tanta attenzione. Nessuna superiorità di gerarchia, dignità o saggezza umana, nessun incarico sacro, impediranno a questi uomini [idolatri] di sacrificare i principi per abbandonarsi al proprio cuore ingannevole. QUELLI CHE FURONO CONSIDERATI COME DEGNI E GIUSTI RISULTANO ESSERE I CAPI DELL'APOSTASIA E DANNO ESEMPIO DI INDIFFERENZA E ABUSO DELLA MISERICORDIA DI DIO. Egli [Dio] non tollererà oltre la loro empia condotta, e nella Sua ira,agirà contro di loro senza misericordia" Ellen G. White,Joyas de los Testimonios tomo 2, pagg. 67-68.

 

 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail





 




 

What do you want to do ?

New mail




 

What do you want to do ?

New mail


Copyright © by Avventismo Profetico All Right Reserved.

(124 letture)

[ Indietro ]
SALVA LA PAGINA IN PDF

VUOI INVIARE UN MESSAGGIO? SCRIVERE UN COMMENTO O RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
CLICCA QUI PER SCRIVERCI

© 2009 Avventismo Profetico - Giuseppa La Mantia