Home  ·  Contattaci

Italiano



APOCALISSE 17

a.gifp.gifo.gifc.gifa.gifl.gifi.gifs.gifs.gife.gif

   thLD26IJAF.jpg

 

Il capitolo diciassette di Apocalisse toglie il velo sul futuro per ciò che riguarda il giudizio finale, non solo della chiesa apostata mondiale, ma degli “abitanti della terra” che sono sedotti dalle false dottrine che essa insegna come se provenissero da Dio. Il linguaggio Apocalittico fa uso di segni allegorici e simboli perché la comprensione di tali profezie è rivelata da Dio al momento opportuno, come quello del “mistero d’iniquità”, che sarà rivelato nell’ultima generazione che vivrà questi eventi. Il messaggio del libro di Apocalisse fu dato a Giovanni per guidare, consolare e fortificare il rimanente fedele dell’ultima generazione che “osserva i Comandamenti di Dio ed ha la Testimonianza di Gesù” (Ap.12:17). L’angelo presenta a Giovanni la conseguenza della grande apostasia della chiesa mondiale ecumenica che determinerà una feroce persecuzione da parte della “bestia” che porta sul dorso la “donna” (Chiesa Ecumenica Mondiale) nel momento della sua piena forza distruttiva descritta di Apocalisse 13: 4-18, per rivelare gli eventi che si svilupperanno poco prima del ritorno di Gesù Cristo che con la Sua presenza culminerà la disfatta totale di tutti i regni della terra (Daniele 2: 44-45) e decreterà il giudizio della “meretrice” che siede sulla “bestia scarlatta”.image013.jpg

Ap.17:1   "E uno dei sette Angeli che avevano con loro le sette piaghe, si avvicinò a me dicendo: "Vieni, ti mostrerò il giudizio della prostituta che siede su molte acque"
 

- E uno dei sette Angeli che avevano con essi le sette piaghe, si avvicinò a me dicendo = l’angelo che parla con Giovanni ha le piaghe, pertanto il tempo storico di questa visione è quello dell’ULTIMA GENERAZIONE che vedrà adempiersi questi eventi. L’interpretazione che non tiene conto di questo tempo storico profetico, potrebbe distorcere la profezia biblica.
“L’identificazione di quest’angelo, come uno degli angeli delle sette piaghe dei capitoli 15 e 16, suggerisce che le notizie che stanno per darsi a Giovanni hanno una relazione con le sette ultime piaghe. Questa relazione si conferma dal fatto che il tema annunciato in questo capitolo, il giudizio contro la meretrice, avrà luogo nella settima piaga (Ap. 16:19). Veda Ap. 15:1 e 16:1” Comentario Biblico Adventista del Septimo Dia, vol.7, pag.862.

AEC_20ALTO_20GARDA.jpg

- "Vieni, ti mostrerò il giudizio della prostituta = Il giudizio della “grande meretrice” o prostituta spirituale è quello della “chiesa infedele”, che racchiude le “figlie”, unite a essa dall’Ecumenismo religioso, immediatamente prima del ritorno di Cristo.
“Prostituta o meretrice ha la sua origine dalla parola “greca” pòrne, e deriva del verbo pérnemi, ossia colei che è in vendita. In Grecia le prostitute generalmente erano schiave comprate. I profeti dell’Antico Testamento spesso comparavano Israele apostata con una donna adultera che ripetutamente “fornicava” andando dietro dii pagani (Ez. 23:30; Isaia. 23:17, Ez. 16:15)” Comentario Biblico Adventista del Septimo Dia, 863.
Che siede su molte acque = la meretrice esercita un potere globale dispotico su molti popoli e nazioni, opprimendoli. Le acque nel linguaggio simbolico biblico vogliono intendere popoli (Ap.17:15).

Ap. 17:2 <<Con lei si sono prostituiti i re della terra e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione»

- Con lei si sono prostituiti i re della terra = Il segreto del successo della meretrice è l’appoggio dei re della terra che lei ha 'comprato' (veda Ap. 18:3,15 etc.).

"Nelle tue prostituzioni ti sei comportata al contrario delle altre donne: nessuno ti correva dietro per prostituirsi, in quanto tu davi la paga invece di ricevere la paga; così ti sei comportata al contrario delle altre». Perciò, o prostituta, ascolta la parola dell'Eterno. Così dice il Signore, l'Eterno: «Poiché il tuo denaro è stato sperperato e la tua nudità scoperta nelle tue prostituzioni con i tuoi amanti e con tutti i tuoi idoli abominevoli e a motivo del sangue dei tuoi figli che hai loro offerto, ecco, io radunerò tutti i tuoi amanti con i quali hai provato piacere, tutti quelli che hai amato insieme a quelli che hai odiato; li radunerò da ogni parte contro di te e scoprirò davanti a loro la tua nudità, perché essi vedano tutta la tua nudità. Ti giudicherò come si giudicano le adultere e quelle che spandono sangue e farò venire su di te il sangue del furore e della gelosia. Ti darò quindi nelle loro mani ed essi abbatteranno la tua nicchia e demoliranno i tuoi alti luoghi; ti spoglieranno inoltre delle tue vesti, porteranno via i tuoi splendidi gioielli e ti lasceranno nuda e nel bisogno" Ezechiele 16:34-39.

- e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione = L’unione illecita tra il potere civile e quello religioso sta nel fatto che la Madre delle meretrici o Anticristo ha ingannato il mondo con le false dottrine (vino). In questo modo, Satana domina la chiesa ed essa signoreggia sui poteri politici e sul mondo. Tuttavia nell’ultima generazione questo sincretismo tra elementi religiosi e politici, economici, militari, sono globali e sfoceranno in leggi religiose sotto l’apparenza di Decreti Civile (Ap.13:11). Queste leggi sono atti ad annullare la Legge di Dio come dice chiaramente il Messaggio del Terzo Angelo in Apocalisse 14:6-12, perché si vorrà eliminare completamente il quarto Comandamento che esprime la potenza Creativa di Dio e la Sua autorità. Vedremo come questo punto sarà la demarcazione tra il popolo di Dio e i seguaci della “bestia” (Ap.13:4-10) che bestemmia il nome di Dio cancellando il Sabato biblico e adorando la Domenica pagana (Dan.12:11, Matteo 24:15).

"Per questo, in uno stesso giorno, verranno le sue piaghe: morte, cordoglio e fame, e sarà interamente consumata col fuoco, poiché potente è il Signore Dio che la giudicherà». E i re della terra, che hanno fornicato e sono vissuti nelle delizie con lei, la piangeranno e faranno lamento per lei, quando vedranno il fumo del suo incendio; essi se ne staranno lontani per timore del suo tormento e diranno: «Ahi! Ahi! Babilonia, la grande città, la potente città, perché il tuo giudizio è venuto in un momento!». Anche i mercanti della terra piangeranno e si lamenteranno per lei, perché nessuno compera più le loro merci: merci d'oro e d'argento, di pietre preziose e di perle, di bisso e di porpora, di seta e di scarlatto, e ogni sorta di legno profumato, ogni specie di oggetti d'avorio e di legno preziosissimo, di bronzo, di ferro e di marmo, e cinnamomo, profumi, olii odorosi, incenso, vino, olio, fior di farina, frumento, bestiame, pecore, cavalli, carri, corpi e anime umane" Apocalisse 18:8-13.

"Quando le tue mercanzie uscivano dai mari saziavi molti popoli; con l'abbondanza delle ricchezze e delle tue merci arricchivi i re della terra. Ma quando sei stata infranta dai mari nelle profondità delle acque, le tue merci e tutta la moltitudine in mezzo a te sono cadute. Tutti gli abitanti delle isole sono sbigottiti di te; i loro re sono presi da grande spavento, il loro aspetto è sconvolto. I mercanti fra i popoli fischiano su di te; sei diventata uno spavento e non esisterai mai più" Ezechiele 27:33-36.

Ap. 17:3  "Ed egli mi portò nello Spirito verso il deserto, e vidi una donna che sedeva su una bestia rosso sangue (scarlatta) piena di nomi di bestemmia, che aveva sette teste e dieci corna"

Ed egli mi portò nello Spirito verso il deserto, e vidi una donna che sedeva su una bestia rosso sangue (scarlatta) piena di nomi di bestemmia, che aveva sette teste e dieci corna - See more at: http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=475#sthash.mwq5RAz0.dpuf


 -Ed egli mi portò nello Spirito verso il deserto = Giovanni è trasportato dallo Spirito, mentalmente e spiritualmente (Ez. 8:3), in un luogo allegorico (deserto), per essere trasferito dal suo tempo storico al compimento della visione nell’ultima generazione (Ap.21:10). Il deserto indica aridità spirituale della chiesa infedele e luogo di prova e persecuzione per il popolo di Dio fedele. Veda Ap.12:6, 14.
- e vidi una donna = “poiché il marito è capo della moglie come Cristo è capo della chiesa” (Efesini 5:23). La ‘donna’ simboleggia la Chiesa. La donna pura è la chiesa di Cristo; la chiesa impura è la meretrice, al servizio di Satana.
- che sedeva su una bestia scarlatta (rosso sangue) = La donna che vide Giovanni sedeva sopra la “bestia scarlatta” quindi si riferisce alla Chiesa infedele. Questo colore indica persecuzioni e guerre. Lo scatenarsi di questi eventi drammatici ha luogo con l’apertura del Secondo Sigillo dove appare un cavaliere sopra un cavallo rosso cui è dato di “togliere la pace sulla terra, affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, e gli fu data una grande spada” Ap.6:4.
Chi è la bestia scarlatta? E’ la stessa bestia di Apocalisse 12: 3, di Apocalisse 13:1, e Apocalisse 17:3, che, sebbene cambi volto, il potere che la determina è sempre lo stesso: l'Anticristo Giudeo-Israelita ovvero le 12 Tribù disperse d'Israele.
La donna che siede sopra la bestia scarlatta non è una singola entità religiosa ma è la Chiesa Ecumenica Mondiale, guidata e dominata dalla Bestia Scarlatta Giudea-Israelita, chiamata anche “Babilonia la grande” la “Madre delle meretrici” ripiena di bestemmie le cui figlie sono il Falso Cristianesimo e il Protestantesimo apostata.
Per avere un quadro chiaro della profezia che stiamo trattando, dobbiamo conoscere bene l’origine della bestia scarlatta. Daniele (cap.2), fornendo la spiegazione al re di Babilonia sul suo sogno, identificò la statua con quattro regni. Dopo il quarto regno (Dan. 2:40-43) Daniele vede instaurare il Regno di Dio che distrugge tutti gli altri regni (Dan.2:44). Il tema di Apocalisse diciassette è incentrato sull’ottavo e ultimo regno (verso11), quindi per conoscere l’identità degli altri regni (dal quinto all’ottavo), dobbiamo capire perché Daniele si ferma al ruolo della quarta bestia, la storia biblica profetica ci parla di otto imperi prima del ritorno di Cristo e non di quattro. Per capire il mistero della quarta bestia dobbiamo conoscerla.
<< Poi, nella mia visione, quella notte, io vidi una quarta bestia - terrificante, terribile, e straordinariamente forte. E divorava le sue vittime e li schiacciava con i denti di ferro enormi e calpestava i loro resti sotto i suoi piedi. AGIVA DIVERSAMENTE DA TUTTE LE ALTRE BESTIE che avevo visto prima. AVEVA DIECI CORNA>> Daniele 7:7, GOD'S WORD Translation, 1995.
Se studiamo le caratteristiche della quarta bestia, ci sorprende che possiede già le dieci corna nel momento che s’instaura il quarto regno, cioè nel 168 a.C. L’interpretazione degli studiosi biblici e storici, generalmente identificano le dieci corna con i dieci popoli barbari che nel 476 fecero cadere l’Impero Romano d’Occidente. La storia conferma questa tesi. Tuttavia, le dieci corna erano PRESENTI sulla bestia quando essa SORSE.
La quarta bestia quindi dal punto di vista biblico ha un significato diverso da quello storico. Dal punto di vista storico rappresentava l’Impero Romano, biblicamente raffigura entità RELIGIOSE. A questo si riferisce Daniele quando descrive la quarta bestia ‘diversa da tutte le altre’.
La diversità consiste negli elementi religiosi che la compongono e che nei secoli trasferiscono le stesse caratteristiche nelle altre bestie fino ad arrivare nell’ottava e ultima, che è la bestia scarlatta di cui stiamo parlando.
La bestia ‘terrificante, terribile, e straordinariamente forte ’’diversa da tutte le altre bestie", è il GIUDAISMO che ebbe grande potere sull’impero romano, tanto da fare crocifiggere Cristo per mano pagana. Le dieci corna sono le ‘dieci tribù disperse d’Israele (721 a. C per mano degli Assiri) che continuarono ad abitare sulle terre che occupavano da secoli e che erano sulla bestia sin dalla sua nascita.
Il ‘piccolo corno’,  il Papato Giudeo-Cattolico, non è ancora sulla quarta bestia quando appare (Dan. 7:7) perché il Cristianesimo sorse nel 31-34 d. C., con l’inizio della predicazione dei discepoli e la lapidazione di Stefano.
<<I re della terra si sono sollevati e i principi si sono radunati insieme contro il Signore e contro il suo Cristo. Poiché proprio contro il Tuo santo Figlio Gesù, che Tu hai unto, si sono radunati Erode e Ponzo Pilato con i gentili e il popolo d’Israele>> Atti 4:26,27.
In sostanza tutto il mondo di allora (Erode, Ponzio Pilato e i gentili) e tutto il popolo d’Israele (I Giudei e gli israeliti delle 10 Tribù d’Israele che si erano uniti ad essi quando tornarono a Gerusalemme da Babilonia, con il decreto di Artaserse) si scagliarono contro Gesù e i suoi apostoli.
Alcuni secoli dopo, le dieci tribù d’Israele, fecero cadere l’Impero Romano d’Occidente (476 d.C.).

Quindi il “piccolo corno” che spunta tra le “dieci corna” NASCE AL TEMPO DELLA GRECIA, DEI QUATTREO GENERALI DI ALESSANDRO MAGNO: "E il becco (Grecia) divenne sommamente grande; ma come egli si fu fortificato, quel gran corno (Alessandro Magno) fu rotto (morì, fu avvelenato); e in luogo di quello, sorsero quattro altre corna ritorte (4 generali greci), verso i quattro venti del cielo. E dell'uno d'essi (dei quattro venti) uscì un piccol corno, il quale divenne molto grande verso il Mezzodì, e verso il Levante, e verso il paese della bellezza" Daniele 8:8-9.
Il Piccolo corno, dunque, NASCE
nel tempo storico della Grecia di Alessandro Magno alla fine dei regni dei quattro Generali che avevano diviso l'Impero Greco. Il "PICCOLO CORNO" non ha NESSUNA ATTINENZA CON IL CRISTIANESIMO E ROMA PAGANA, MA E' L'ANTICRISTO PROFETIZZATO.

SOLO DOPO "IL PICCOLO CORNO" CRESCE TRA LE DIECI CORNA NEL TRONO PAPALE DI CUI L'ANTICRISTO GIUDEO-ISRAELITA HA IL SUO TRONO (Ap. 2:13). La quarta bestia “spaventevole….diversa da tutte le altre”, è infiltrata dal suo nascere da elementi religiosi che hanno prevaricato sul potere politico e hanno crocifisso Cristo.
- piena di nomi di bestemmia e che aveva sette teste e dieci corna = la bestia, piena di nomi di bestemmia, indica un’aperta opposizione a Dio, pertanto si può definire uno strumento di Satana. Questa bestia assomiglia, sia a quella di Ap. 12:3, che alla bestia di Apocalisse 13:1. I suoi componenti sono tre poteri religiosi  che attraverso la Chiesa Ecumenica convogliano tutte le denominazioni religiose e non religiose in una Chiesa Globale.
La bestemmia è prerogativa di una persona o un ente che si dice religioso, ma dissacra l’opera di Dio prestando la propria azione al servizio di Satana. Per esempio, i Giudei accusavano Gesù di fare l’opera del diavolo (Luca 11:15,18,19), tuttavia Gesù era il Redentore del mondo e procedeva da Dio. Così, i Giudei rifiutando la salvezza del Messia, dichiaravano di operare al servizio di Satana.
LA BESTEMMIA È FARE L’OPERA DEL DIAVOLO (Ap. 13:5; Dan. 12:7,11).
Senza tema di sbagliare, possiamo dire che la “bestia scarlatta” “piena di nomi di bestemmia” che ha origine nella quarta bestia e si è trasformata nei secoli, raffigura la Tribù di Giuda (che comprende anche la tribù di Beniamino), i Giudei che hanno ucciso Cristo e Lo rinnegano ancora oggi.
Le sette teste che rappresentano i 7 imperi da cui l'Anticristo viene per sorgere in un Ottavo e ultimo impero (Ap. 17:11) e hanno un nome di bestemmia sulle teste perché sono prevaricati dall'ANTICRISTO, nel segreto, e sono stati fautori e suggeritori di calpestare la Legge di Dio abolendo il Secondo Comandamento e cambiando il Quarto dal riposo di Sabato alla Domenica, usando il braccio del potere politico per perseguitare nel Medioevo i cristiani fedeli.
Nelle sette teste della ‘bestia scarlatta’ di Apocalisse 17:3, non c’è nessun nome di bestemmia come in Apocalisse 13:1, perché la ‘bestia scarlatta è piena di bestemmia’. Racchiude TUTTE le religioni e le non religioni sotto il manto dell'Anticristo.

Ap. 17: 4 "La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle. In mano aveva un calice d'oro pieno di abominazioni e delle immondezze della sua prostituzione"
 
- La donna
= la Chiesa (veda commento verso 3). Il fatto che l’angelo parli della “donna” al singolare conferma che l’ultima Chiesa racchiude tutte le denominazione religiose e non religiose, in un'Unica Chiesa Mondiale Ecumenica.
- Era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle = la sontuosità con cui è vestita dimostra che essa ha scelto “Mammona”, e non ha uno spirito umile e missionario per portare gli uomini a Cristo. Lo scarlatto, l’oro e le pietre preziose sono sinonimo di enormi ricchezze e regalità che la “donna” pretende di possedere (Ester 1:5-7) e con la quale copre la sua ipocrisia.

Le vesti sacerdotali dei Leviti che officiavano nel tempio erano così descritte:
<<Con porpora viola e porpora rossa, con scarlatto e bisso fece le vesti sacre per officiare nel santuario. Fecero le vesti sacre di Aronne, come il Signore aveva ordinato a Mosè. Fecero l'efod con oro, porpora viola e porpora rossa, scarlatto e bisso ritorto. Fecero placche d'oro battuto e le tagliarono in strisce sottili, per intrecciarle con la porpora viola, la porpora rossa, lo scarlatto e il bisso, lavoro d'artista… Lo coprirono con un’incastonatura di pietre preziose, disposte in quattro file di pietre. Una fila: una cornalina, un topazio e uno smeraldo, così la prima fila. La seconda fila: un turchese, uno zaffìro e un berillo. La terza fila: un giacinto, un'agata e un’ametista. La quarta fila: un crisolito, un’onice e un diaspro. Erano inserite nell'oro mediante i loro castoni. Le pietre corrispondevano ai nomi degli Israeliti: dodici, secondo i loro nomi ed erano incise come i sigilli, ciascuna con il nome corrispondente, secondo le dodici tribù…>> Esodo 39: 1-14.

Allo stesso modo sono i paramenti religiosi del Papato.
“Esiste una sorprendente somiglianza fra la chiesa romana e la chiesa giudaica del tempo della prima venuta di Cristo. I Giudei calpestavano segretamente ogni principio della Legge di Dio, mentre esteriormente si dimostravano rigorosi nell’osservanza dei Suoi Precetti, appesantendoli con esigenze e tradizioni che rendevano l’ubbidienza faticosa e difficile. Come i Giudei asserivano di osservare la Legge, così i cattolici romani pretendono di riverire la croce. Essi esaltano il simbolo delle sofferenze di Cristo, ma nella loro vita rinnegano Colui che è rappresentato da questo simbolo” E.G. White Il Gran Conflitto, (567-568).
La “donna” meretrice che ha tradito Cristo, è frutto di un’organizzazione e di un assemblaggio religioso apostata adornato del suo fulgore seduttivo che ha ricevuto la potenza dal dragone (Satana, Ap.13:4). Essa contrasta in modo evidente con la “donna” fedele
"Rallegriamoci, giubiliamo e diamo a Lui la gloria, perché sono giunte le nozze dell’Agnello e la sua sposa si è preparata. E le è stato dato di essere vestita di lino finissimo, puro e risplendente, poiché il lino finissimo sono le opere giuste dei santi" Ap. 19:7,8.
-In mano aveva un calice d'oro pieno di abominazioni e delle immondezze della sua prostituzione = l’oro, il fasto, inganna gli esseri umani sul contenuto abominevole del calice, ripieno di false dottrine contaminate da elementi pagani e diabolici, che annullano l’autorità di Dio e calpestano la Sua Legge.
Mentre il turibolo d'oro nelle mani dell’angelo rappresenta con il suo incenso le preghiere di chi appartiene alla vera Chiesa (Ap. 8:4), il calice della falsa chiesa è pieno d’ipocrisia spirituale, marcio, corruzione, disonestà, idolatria. La chiesa dell’ultima generazione pulisce l'esterno della coppa e del piatto, è un "sepolcro imbiancato" dentro piena di “ossa di morti e di ogni immondezza” Matteo 23:27.
La prostituzione è intesa in senso spirituale, Dio sa che noi esseri umani siamo peccatori, Egli non ha alcun problema a perdonare i nostri peccati se siamo pentiti (Isaia 1:18) e abbandoniamo il peccato. Il problema è il peccato di natura spirituale perché è contro lo lo Spirito Santo  ed è il rifiuto dell’opera di redenzione che Cristo compie in noi attraverso il Suo sacrificio che ha siglato la NUOVA ALLEANZA ETERNA con tutti gli uomini, ma valida solo per chi ubbidisce. Rigettando lo Spirito Santo, rifiutiamo Cristo, respingendo Cristo rigettiamo lo Spirito Santo. Il peccatore che non riconosca l’autorità di Dio e l’intercessione di Cristo, e per fede non è disposto a ubbidire alla Sua Legge, non ha nessuna possibilità di ricevere la salvezza.

Ap. 17:5
"E sulla sua fronte era scritto un nome misterioso: "Babilonia la Grande, la madre delle prostitute e delle abominazioni della Terra"
 

- E sulla sua fronte era scritto un nome misterioso = la fronte rappresenta la volontà, il libero arbitrio, la libertà di scelta di ubbidire Dio o Satana, la madre delle meretrici con le figlie ubbidisce a Satana e OBBLIGA Immagine correlataTUTTO IL MONDO A PRENDERE IL SUO “MARCHIO O IL SUO NOME” E NESSUNO PUO’ COMPRARE E VENDERE SE NON ACCETTA IL SUO NOME O MARCHIO, CIOE’ LA SUA AUTORITA’ (Ap. 13:16,17). 
Mentre i fedeli di Dio hanno il nome del Padre sulle loro fronti (Ap. 14:1) perché hanno scelto volontariamente e per amore di servire Cristo, ai sudditi della bestia è imposto il marchio delle sue false dottrine, che professa pubblicamente, gloriandosene davanti alle nazioni.

- "Babilonia la Grande, la madre delle prostitute e delle abominazioni della Terra" = il mistero risiede nella madre delle prostitute, le figlie (che sono venute dopo la madre) agiscono alla vista di tutti, Giovanni chiama mistero la madre perché agisce in maniera occulta. Facciamo una breve analisi delle religioni che adorano Dio e Gesù Cristo:
- Israele letterale che adora Dio e crede nel Messia, ma ha manifestato la sua apostasia crocifiggendo Cristo, rigettandolo fino a oggi e ne aspetta un altro (Giovanni 5:43);
- Il papato che è rappresentante della Cristianità del Nuovo Patto, ma ha fatto alleanza con l'Anticristo sin dai primi secoli, tanto da non distinguersi il vero cristiano dal marrano, complici nel cambiare la Legge di Dio e nel perseguitare i fedeli nel Medioevo. Nel 1798 è "caduto" cioè "morto".
- Il protestantesimo apostata ha rigettato la Verità e si è unito in un abbraccio mortale con l'Anticristo Giudeo-Israelita formando il Sionismo Cristiano che opera per la ricostruzione del tempio a Gerusalemme e la ripresa degli ebrei dei "sacrifici rituali" della Vecchia Alleanza.
Al di sopra ti tutto ciò c'è la formazione della Chiesa Ecumenica Mondiale che resterà sotto il dominio dell'Anticristo ebreo o "Babilonia" spirituale.

Quindi come possiamo vedere tutte le denominazioni religiose del Vecchio Patto e del Nuovo Patto sono stati infedeli.

IL MISTERO E’ CONOSCERE L’IDENTITA’ DELLA MADRE DELLE MERETRICI!

 <<Così dice l'Eterno (all’infedele Israele): «Dov'è la lettera di divorzio di vostra madre con la quale io l'ho ripudiata? O a quale dei miei creditori vi ho venduto? Ecco, voi siete stati venduti per le vostre iniquità, e vostra madre è stata ripudiata per le vostre trasgressioni>> Isaia 50:1.
La relazione della madre delle meretrici con il nome Babilonia, corrisponde alla testa d’oro della statua di Babilonia (Da. 2:37,38). Coincide anche con le caratteristiche della bestia di Ap. 13:2: << E la bestia che io vidi era simile a un leopardo (Grecia), i suoi piedi erano come quelli dell'orso (Persia) e la sua bocca come quella del leone (Babilonia); e il dragone (Satana) le diede la sua potenza, il suo trono e grande autorità>>.
Nel tema della quarta bestia che tratto Qui, è spiegato il motivo perché Daniele parla della quarta bestia come dell’ultima (Dan 2:40-45). Cioè si mantiene in vita fino all’ottava bestia (AP. 17:11).
La bestia è così composta:

poster3151.jpgLa Bestia = il Giudaismo ha ucciso Cristo che rinnega fino oggi, si ritiene il popolo eletto che guiderà i popoli in una Religione Mondiale Ecumenica (donna) aspettando il Messia: Satana;
Le dieci corna = le dieci Tribù d’Israele o Sionismo che ambisce il potere mondiale economico, politico, militare su tutto il mondo. Esso (sionismo) istiga e finanzia occultamente guerre, rivoluzioni, disordini politici, terrorismo psicologico, decimazione di popoli per fame ecc. con l’appoggio di Governanti compiacenti che non vogliono rinunciare ai privilegi economici e sociali, che non stampano moneta Nazionale e prendono in prestito soldi dalle banche private, facendo poi pagare gli interessi (del debito pubblico) al popolo con tasse, perdita di posti di lavoro, povertà. I Governanti svendono le nazioni e i popoli riducendoli alla sottomissione.
Le sette teste: Sono i 7 Imperi Pagani e Cristiani che essa domina "dietro il velo" fino al ritorno di Cristo:
(1) Babilonia;
(2) Medio-Persia;
(3) Grecia;
(4) Roma Imperiale;
(5) Roma Papale;
(6) Ateismo-Comunismo;
(7) Stati Uniti

Il trono della Bestia è nella Cristianità del Nuovo Patto ossia il Papato (Ap. 2:9,13) che discende dalla Chiesa Apostolica, dove dirige gli eventi nel segreto, per cui la sede del Cristianesimo ha un nome di bestemmia perché ha calpestato la Legge di Dio, il Protestantesimo apostata compreso. Il Papato ritornerà a perseguitare perché sarà il potere visibile della Chiesa Ecumenica Mondiale, la

 
Ap. 17: 6,7 "E vidi la donna che era ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei testimoni di Gesù, e fui meravigliato di grande meraviglia quando la vidi. E l'angelo mi disse: "Perché ti meravigli? Ti dirò il mistero della donna e della bestia che la porta, che ha sette teste e le dieci corna" Aramaic Bible in Plain English, 2010.

Giovanni vede la furia mostruosa, crudele e scioccante della “donna” o chiesa, ebbra non del sangue di uomini malvagi, ma del sangue dei testimoni di Cristo. Giovanni stesso fu perseguitato; gli apostoli furono perseguitati e martiri. Quindi, Giovanni conosceva già il sapore della persecuzione Romana e Giudea, la sua meraviglia  è dovuta alla rivelazione dell’identità della meretrice e della bestia, lo stesso fu per Daniele (Dan. 7: 15,28; 8:27; 10:8,16,17), quando l’angelo gli annunciò il ruolo che il “suo popolo” avrebbe avuto alla fine del tempo (Daniele 10:14). Daniele visse circa 500 anni prima di Cristo, non esisteva il Cristianesimo, il termine “al tuo popolo” si riferiva agli ebrei. La stessa "meraviglia" la proverà TUTTA LA TERRA (Ap. 13:3), quando l'Anticristo inizierà a regnare.
Il sangue per cui è ubriaca la donna è il martirio dei figli di Dio dovuto al rifiuto di osservare la Domenica obbligatoria, per restare fedeli al Sabato Biblico che è l’espressione dell’autorità di Dio nel Messaggio del Terzo Angelo che è un avvertimento per il mondo (Ap. 14:6-12).

L'Anticristo Giudeo-Israelita, ingannato da Lucifero o Satana, ritiene di essere il "popolo eletto" di Dio, nonostante abbia ucciso il Suo diletto Figliuolo Gesù Cristo. Questo lo ha portato a credere di essere un popolo speciale e, quindi, superiore a tutto il resto del mondo.

In questo contesto si pone l'osservanza della "domenica" introdotta nell'Impero Romano dagli ebrei e trasportata nel Cristianesimo dei primi secoli con l'inganno. Questo perché gli ebrei pensano che i Gentili e i Cristiani non possono osservare il Sabato o Settimo Giorno della Creazione (Genesi 2:1-3) confermato nel "quarto Comandamento" (Esodo 20:8-11), perchè appartiene solo a loro, "razza speciale".


Così sarà la ‘chiesa ecumenica mondiale’ o ‘donna’ supportata e gestita dalla ‘bestia’ a obbligare di osservare la "domenica" pena la morte e il martirio.
La persecuzione e il martirio inizia,infatti, nel tempo storico del Secondo Sigillo quando gli Stati Uniti decreteranno la Legge Domenicale Obbligatoria, e si conclude nel Quinto Sigillo, con la fine del tempo di Grazia e l'inizio delle piaghe, Noi attualmente viviamo nel primo sigillo che durerà fino al decreto della Legge Domenicale obbligatoria negli Stati Uniti, e dopo, sarà ratificata in tutto il mondo. Questo sarà il segno che il Nuovo Ordine Mondiale o “Ottava Bestia” sta per prendere il potere nel mondo.
Giovanni è chiamato come testimone per la sentenza pronunciata contro Babilonia, la prostituta religiosa (vers.1) che si macchia di crimini orrendi contro il popolo di Dio come profetizzò Daniele: "Uno di loro (dei due angeli) chiese all'Uomo vestito di lino (Gesù), che stava in piedi sopra il fiume,
"Quanto tempo dovrà trascorrere prima che questi eventi scioccanti siano finiti?" L'Uomo vestito di lino, che si trovava sopra il fiume, alzò le mani verso il cielo e giurò solennemente per Colui che vive in eterno (il Padre), dicendo: "Si andrà avanti per un tempo, i tempi , e la metà di un tempo (1260 giorni o 42 mesi); quando la forza del popolo santo sarà interamente infranta, tutte queste cose si compiranno>> Daniele 12:7, New Living Translation, 2007.
Questo tempo stabilito va, senza alcun dubbio, alla fine di tutte le cose, per il compimento del regno di Dio mediante la risurrezione dei morti e il giudizio finale (Daniele 12:1-3).
La seconda parte della visione rivela chi è la ‘bestia scarlatta’. Sembra che essa sostituisca la leadership della “donna meretrice” (Rabbini ebrei al posto del Papa cristiano). E’ la bestia che “mette un marchio” all’umanità (Ap.13: 16,17), tranne ai fedeli perseguitati.

Ap. 17:8 "La Bestia che hai visto era, e non è più, ed è in procinto di salire dall’abisso (letteralmente ‘dal pozzo senza fondo’), e andrà alla distruzione. E gli abitanti della Terra si meraviglieranno, i cui nomi non sono scritti nel Libro della Vita fin dalla fondazione del mondo, quando vedono la bestia che era, e non è, eppure è" [Aramaic Bible in Plain English (2010)]
Questo potere sembra venire dal mondo degli inferi e detenere l’effettivo potere che agisce. E’ un potere che si credeva scomparso, ma rivive nuovamente, come se provenisse da tutto il mondo e il suo risorgere (dall’abisso) sia originato da Satana. L’abisso si riferisce alla profondità del mare o al luogo dei morti chiamato Ades (Salmo 71:20).

- la Bestia che hai visto era, e non è più = A Giovanni è mostrata brevemente la bestia che ‘era’ e ‘non è più’, perché Giovanni conosceva già la ‘bestia’ che ‘era’ perché essa era il Giudaismo. La Chiesa Cristiana si trovava agli inizi e si sviluppava tra la persecuzione Giudea e Romana, non aveva un passato in cui ‘era’, ma solo il futuro. Gerusalemme, centro e simbolo dell’adorazione del vero Dio rappresentava il PASSATO della ‘bestia’ che nel 70 d. C. fu distrutta da Tito assieme al tempio e il popolo Giudeo fu disperso, rimase cioè nei territori già esistenti e si spostò in altri territori senza essere più una Nazione. Giovanni scrisse l’Apocalisse nel 90 circa d.C. quindi la bestia nel momento in cui scrisse ‘non era’ , nel 70 d.C
- ed è in procinto di salire dall’abisso = La visione verte sulla bestia che ‘sarà’ nel futuro, quando risorge dall’abisso o dalle profondità del mare (Ap. 13:1) e diventa un’ ottavo regno (verso 11) che durerà poco. Giovanni non da ulteriori dettagli sulla durata del tempo della bestia perché l’ha già rivelato nel capitolo 13: 5 di Apocalisse essendo la stessa bestia di Apocalisse 17. Giovanni rivela la profezia sigillata di Daniele 12:7, che indica in modo preciso il tempo di persecuzione, e l’inizio di questo regno: cioè nel momento in cui “l’abominazione” (Dan.12:11) prende il potere getta le basi per il Nuovo Ordine Mondiale continuerà e “la bestia che sale dall’abisso farà guerra contro loro (i fedeli), li vincerà e li ucciderà” Ap. 11:7, quindi questo Nuovo Ordine Mondiale si forma durante il tempo storico del Settimo Impero, laboratorio di preparazione del Nuovo Ordine Mondiale Religioso-Politico.
Il tempo in cui la bestia esercita la sua piena forza, sembra coincidere con l’apertura del Quarto sigillo quando è in vigore la persecuzione dei fedeli di Dio:
 "Quando egli aperse il quarto sigillo, udii la voce del quarto essere vivente che diceva “Viene e vedi”. E io vidi, ed ecco un cavallo giallastro; e colui che lo cavalcava aveva nome la Morte, e dietro ad essa veniva l’Ades. E fu loro data potestà sulla quarta parte della terra, per uccidere con la spada, con la fame, con la morte e mediante le fiere della terra" Apocalisse 6: 7,8.
Questa persecuzione è dovuta al rifiuto da parte dei fedeli di osservare leggi che sono contro l’autorità di Dio, come il riposo della Domenica al posto del Sabato Biblico.
- e andrà alla distruzione = “… quell’iniquo che il Signore distruggerà col soffio della Sua bocca e annienterà con l’apparizione della Sua venuta”  2Tessalonicesi 2:8.
E gli abitanti della Terra si meraviglieranno =  i popoli, sopra i quali è seduta la meretrice che li domina e li marchia con il suo nome (Ap. 13:16), non fanno parte dei redenti perché saranno sedotti dai suoi sortilegi e si stupiranno: “La venuta di quell’iniquo avverrà per l’azione di Satana, con ogni sorta di portenti, di segni e di prodigi bugiardi e con ogni inganno di ingiustizia in quelli che periscono, perché non hanno accettato l’amore della verità per essere salvati"  2Tessalonicesi 2:9,10. 
Lo stupore degli uomini per questa meretrice-bestia è dovuto al fatto che essa è stata in grado di subire tante mutazioni, nessun popolo accetta così tanti cambiamenti, e per così dire, tante tempeste del mare, continuando a sopravvivere così a lungo se non è sostenuto da un potere soprannaturale, Israele lo è. La bestia è sostenuta dal potere satanico.
- i cui nomi non sono scritti nel Libro della Vita fin dalla fondazione del mondo =  Il significato di questa espressione è da ricercare in Apocalisse 13:8.
I loro nomi non sono stati scritti nel libro della vita, quando il piano di redenzione è stato preparato nel consiglio di Dio (Zaccaria 6:13)
-quando vedono la bestia che era, e non è, eppure è = ‘era’, ‘e non è’, veda inizio commento Ap.17:8.
’‘eppure è’, (letteralmente, "essere presente", cioè, ancora una volta: Greco "kai parestai")

Ap. 17: 9 "Qui sta la mente che ha sapienza: le sette teste sono sette monti, sui quali la donna siede"

- Qui sta la mente che ha sapienza = Daniele disse al re “c’è un Dio nel cielo che rivela i segreti”, per significare che la saggezza umana dipende dalla rivelazione di Dio.

- le sette teste sono sette monti, sui quali la donna siede = Le sette teste non hanno più un "nome di bestemmia" come in Apocalisse 13:1, che rappresentavano il Papato. Adesso la "bestia scarlatta" racchiude tutte le religioni nella "meretrice" seduta su di essa. Infatti, la bestia sarlatta, è piena di nomi di bestemmia perché tutte le false dottrine delle religioni del mondo, unite in una Chiesa Ecumenica Universale, E' COLLOCATA SULLA BESTIA. Per tale motivo le sette teste acquisiscono un diverso significato. Per primo simboleggiano sette monti che NON corrispondono ai sette colli di Roma, perché il significato della parola greca che molti traducono con “colli” è nel testo greco, la parola “oros” (Strong No. 3735), che va tradotta con “montagna”. La parola greca per definire ‘colline’ è invece “bounos” (1015). Nella letteratura greca non è mai stata usata la parola “oros” per identificare i colli di Roma, bensì “bounos”. La parola “collina” in lingua greca è usata nel Nuovo Testamento, quindi Giovanni avrebbe potuto usarla. Inoltre, il Vaticano non rientra nel perimetro dei 7 colli.
Luca distingue le due parole: < I sette monti citati si riferiscono invece a Gerusalemme:

"Egli ha posto il fondamento (di Gerusalemme) sui monti santi" Salmo 87:1

"Come Gerusalemme è circondata dai monti, così l'Eterno sta intorno al suo popolo, ora e per sempre" Salmo 125:2.

"Cadrai sui monti d'Israele, tu con tutte le tue schiere e con i popoli che sono con te; ti darò in pasto agli uccelli rapaci, agli uccelli d'ogni specie e alle bestie dei campi" Ezechiele 39:4.

I monti attorno a Gerusalemme sono:
1) Moriah
2) Betsaida.
3) Scopus.
4) il Monte degli Ulivi.
5) il Monte Opel
6) il Monte di Sion.
7) Ghareb (Calvario).
Per il significato spirituale di questi sette monti veda in ARMAGHEDON: L'ANTICRISTO ARRIVA DA SION.

La donna, la bestia, le dieci corna, sembrano essere un unico potere blasfemo e diabolico Anticristiano che da Gerusalemme (Ap.17:18) regnerà fino alla sua completa distruzione.

Ap. 17:10  "E sono anche sette re: cinque sono caduti, uno è, l’altro non è ancora venuto; e, quando verrà, durerà poco tempo (1335 gg.  Dan. 12:12)"
 
- E sono anche sette re = I sette monti rappresentano anche sette regni:
1. Babilonia (Dan. 1:1) 
2. Medio-Persia (Dan.8:20; 6:15) 
3. Grecia (Dan. 8:21; 10:20; 11:2) 
4. Roma Pagana (Dan. 8:9) 
5. Roma Papato (Dan. 7:8) 
6. Illuminismo - Ateismo (Dan. 11:36-39) 
7. Stati Uniti (Ap. 13:11-12). 
 

Cinque sono caduti:

1. Babilonia (Dan. 1:1) 
2. Medio-Persia (Dan.8:20; 6:15) 
3. Grecia (Dan. 8:21; 10:20; 11:2) 
4. Roma Pagana (Dan. 8:9) 
5. Roma Papato (Dan. 7:8) 


- uno è = il sesto è l’attuale ordine mondiale, veda Daniele 11:36-39 

- l’altro non è ancora venuto; e, quando verrà, durerà poco tempo =

Il settimo impero, che procaccia la pseudo-democrazia scatenerà in Medioriente guerre e rivoluzioni per supportare il programma di Israele che deve liberare il Medioriente per prendere il possesso delle terre che Dio gli aveva promesso se FOSSERO STATI FEDELI. Ma le 12 Tribù credono di potersi appropriare dei territori anche senza il consenso di Dio perchè avendo ucciso Cristo, il Messia, per mano dei romani, ne aspettano un altro (Giovanni 5:43): Satana che li ha ingannati e li conduce. Allo stesso tempo usano i musulmani per invadere l'Europa e distruggere il Cristianesimo. Il Settimo Impero o Stati Uniti completeranno le Leggi anticristiane che si stanno decretando nel mondo, con un decreto sull'osservanza obbligatoria della domenica. Allora, saremo sulla soglia dell'Ottavo che trae la sua esistenza nel Settimo.

 



Ap 17:11  "E il dragone e la Bestia che lo ha portato, e che non è, è anche l'ottavo (regno), ed è di sette, e va alla distruzione." Aramaic Bible in Plain English (2010)

Il Settimo Impero stabilirà i re senza regno (nella dispersione) o 10 tribù d'Israele che NON HANNO REGNO ed essi governeranno con la bestia (Tribù di Giuda) per un'ora o 15 giorni (GOVERNO Militare o Legge Marziale per Calamità o epidemie, provocate). E' in questo momento che appaiono le corone sulle 10 corna o Tribù della bestia (Ap. 13:1), nel momento in cui essi hanno un regno su cui regnare con la bestia. Tuttavia DOPO avere preso possesso delle corone o regni propri, lasceranno tutto il potere alla bestia, cioè al POTERE RELIGIOSO che di fatto dominerà sulla "donna" o Chiesa Ecumenica Mondiale e sui poteri politici di tutto il mondo, regnando come OTTAVO IMPERO , durante il tempo storico del  SETTIMO REGNO, nel quale l'adorazione obbligatoria del sole o domenica sarà punita per i dissidenti con il carcere o la morte. Il tempo storico del suo regno lo definisce Daniele 12: 7; Apocalisse 13: 5; Lo stesso tempo che il Rimanente fedele di Dio proclamerà il Messaggio finale d'avvertimento su tutto il mondo (Apocalisse 11:3).

La bestia che ha ricevuto forza dal dragone (Ap.13:4) è l’ottavo regno ‘ed è dei sette’, nel senso che ha radici ed è vissuto all’interno di tutti e sette i regni precedenti acquisendo nell’ombra sempre più potere sui capi di Stato, diventate marionette nelle loro mani, e benché non possiedano un regno proprio, religioso, politico o economico, agiscono in tutto il mondo. Grazie al dragone (Satana) che li supporta, raggiungeranno il predominio sul mondo, in questo senso è un ottavo regno.
Apocalisse 13:2 rende chiaro il significato dell'ottavo regno: "E la bestia che io vidi era simile a un leopardo (Grecia), i suoi piedi erano come un orso (Persia), e la sua bocca come la bocca del leone (Babilonia); e il dragone (Satana) gli diede la sua potenza e il suo trono e grande autorità"
Il Cristianesimo
non è vissuto nel tempo storico di questi poteri pagani (600 a.C. -168 a.C) e questo smentisce l’interpretazione che la bestia sia il papato Cristiano. Il Cristianesimo si sviluppò DOPO  dei primi tre imperi menzionati nella profezia di Daniele 7:7, ed erano già caduti. Il GIUDAISMO fu dominato da questi popoli prima di Cristo (dal 600 a.C. in poi) e quindi ne assunse usi e costumi che poi filtrò nelle corti Papali e trasmise al Cristianesimo queste caratteristiche. Per questo motivo la bestia di Apocalisse 13:1-2, è il Giudaismo e "viene dai sette" e si rivelerà nell’ultima generazione, quando il Giudaismo consolida le sue radici in tutto il mondo. La quarta bestia (Ottava) che Daniele vede è “… spaventevole, terribile e straordinariamente forte; essa aveva grandi denti di ferro; divorava, stritolava e calpestava il resto con i piedi; ERA DIVERSA DA TUTTE LE ALTRE BESTIE E AVEVA DIECI CORNA Dan.7:7. 
Giovanni dice: "Da questo conoscete lo Spirito di Dio: ogni spirito, il quale riconosce pubblicamente che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; e ogni spirito che non riconosce pubblicamente Gesù, non è da Dio, e questo è lo spirito dell'Anticristo, che come avete udito, deve venire; e ora è già nel mondo" 1Giovanni4:2,3.


Al tempo di Gesù l'Anticristo esisteva, nel 70 dopo Cristo Gerusalemme fu distrutta e il popolo d'Israele disperso nel mondo, tornerà (deve venire) quando "sale dall'abisso" per poi andare in perdizione con l'apparire del vero Cristo.

Ap. 17:12 “Le dieci corna della bestia sono dieci re, che non sono ancora saliti al potere. Essi saranno nominati ai loro regni per un’ora per regnare con la bestia” New Living Translation, 2007.

 
Le dieci corna sono le dieci Tribù disperse d’Israele che gettarono le basi dell’Europa dopo aver provocato la caduta dell’Impero Romano d’Occidente nel 476 d.C., gli stessi che oggi prendono il nome di Sionisti e sono rappresentanti dei poteri politici e economici del mondo. Veda Daniele 11:1-35 - re del Nord e re del Sud .

Queste dieci tribù, disperse da Dio per la loro malvagità e disubbidienza, furono il motivo di disfatta non solo per l’Impero Romano. Da Roma in avanti il mondo è stato diviso in uno scacchiere, nel quale ha padroneggiato la guerra, la persecuzione, la fame, le insurrezioni, colpi di Stato, attentati, povertà, immoralità, schiavitù, terrorismo, sacrifici rituali ecc., decimazione dei cristiani, spingendo i popoli a ogni tipo di corruzione e distruggendo dall’interno il tessuto sociale sano. Così i popoli sono stati dominati, grazie anche ai capi di Stato corrotti che hanno venduto moralmente e economicamente la Nazione di turno, alla potenza economica-militare occulta più potente del mondo: quella ebrea. Il processo di democratizzazione nei Paesi Arabi, la manipolazione del clima (terremoti, inquinamento atmosferico [scie chimiche]), sono le potenti armi in grado di sottomettere ogni nazione con metodi naturali, distruggendo così i “nemici”, distruggendo l’economia delle nazioni, come sta avvenendo oggi anche in Italia dove le imprese sono in ginocchio, i suicidi sono assassinii di Stato, il costo dello Stato inghiotte tutti gli introiti comprese le tasse dei cittadini e il debito pubblico è alle stelle. La crisi italiana è pianificata come lo è nelle altre nazioni. Il Papato è destabilizzato per colpire il Cristianesimo, non certo per fermare la sua corruzione! La collaborazione del cosiddetto Protestantesimo alle lusinghe religiose giudaiche ha prodotto gruppi religiosi (IL SIONISMO CRISTIANO) che supportano il ritorno e degli ebrei in Palestina ponendo la religione Giudaica come regola morale del pianeta.

Ap. 17:13   "Questi hanno una sola volontà, e daranno il loro potere e autorità alla bestia."
 

I dieci re di Apocalisse 17:12,13, sono le “dieci corna” della quarta bestia di Daniele 7:7; sono anche le dieci dita della quarta bestia di Daniele 2:41,42. Inoltre sono i 're' della fine descritti in Daniele 2:44, quando Dio distruggerà tutti i regni iniqui della terra e instaurerà il Suo Regno eterno.
Il fatto che queste dieci corna o re sono sulla bestia dalla nascita dell’impero Romano e restano sempre dieci, acquisendo alla fine le corone (Ap.13:1) di un regno (Ap. 17:12,13), deve fare riflettere, per capire il ruolo di questi dieci re o Tribù che non sono messi lì come un numero a caso, ma rappresentano una parte del popolo ebreo che ha avuto un ruolo nel passato e lo avrà nel presente e nel futuro. Questi dieci corna costituiscono la potenza e la forza della bestia, ogni altro stato politico è minore, considerato sotto l’autorità di questi 10 re che con la bestia costituiscono una monarchia universale. Tra i 10 re e la bestia “spaventevole” non c’è contrapposizione perché hanno ‘una sola mente’, anche dal punto di vista religioso. Gli ebrei delle varie tribù compresa Giuda, sono accomunati dall’aspirazione di regnare a Gerusalemme per aspettare il falso Messia, dato che Gesù il vero Messia non lo riconoscono ancor oggi, hanno anche in comune l’odio per Gesù e il Cristianesimo. Sarà questo connubio che permetterà alle dieci tribù d’Israele di appropriarsi di un potere visibile assegnandosi il mondo diviso in dieci regni (infatti, non hanno regno, [legga il verso 12]), per un'ora o un breve tempo.  Vedremo nelle linee di Daniele 12 il significato di un'ora. Anche nell’antichità nel tempo della loro ubbidienza a Dio, la terra promessa fu divisa tra tutte le tribù d’Israele.






Ap. 17:14 "Questi faranno guerra contro l'Agnello e l'Agnello li vincerà, perché egli è il Signore del Potere e Il re dei re, e perché i suoi uomini sono chiamati, gli eletti ei fedeli"


the_ten_commandments_GoodSalt_chuas0006.jpg- Questi faranno guerra contro l'Agnello e l'Agnello li vincerà, perché egli è il Signore del Potere e Il re dei re = Il legame con Israele appare dal fatto che chi combatte Cristo è l'Anticristo. Esso è seduto "nel tempio di Dio" (2Tess. 2:4), è "l'abominio della desolazione che sta nel luogo Santo" (Da 9:27; 12:11; Mt 24:15 ), è "nella città dove fu crocifisso nostro Signore" (Ap. 11:8).
È straordinario che Irenæus [Against Heresies, 5:25 (Contro le eresie)] e Cirillo di Gerusalemme [Rufinus, Historia Monachorum, 10.37] avevano profetizzato che l'Anticristo avrebbe avuto la sua sede a Gerusalemme e avrebbe ristabilito il regno dei Giudei. Il mondo, sotto la leadership della bestia, perseguiterà il Rimanente fedele che osserva i Comandamenti di Dio e ha la fede di Gesù (Ap. 12:17). Una guerra ai santi e testimoni fedeli di Cristo, istigata dalla bestia, sotto la cui influenza sono tutti i popoli della terra. La Legge di Dio, fulcro e Regola Morale del Vecchio e Nuovo Testamento (i due Testimoni di Ap.11:3), sarà calpestata e annullata (Ap. 11:7,8).


"Perché tumultuano le nazioni, e i popoli tramano cose vane? I re della terra si ritrovano e i principi si consigliano insieme contro l’Eterno e contro il Suo Unto (Atti 4:26)"
Salmo 2:1,2.

- e perché i Suoi uomini sono chiamati, gli eletti e i fedeli = gli adoratori di Dio e Cristo sono chiamati eletti e fedeli e sono scelti in Cristo da tutta l'eternità, perché hanno amato la Verità a costo della loro vita, in contrasto con gli ammiratori della bestia, i cui nomi non sono scritti nel libro della vita.
“Nella lotta che si condurrà negli ultimi giorni saranno uniti, in opposizione al popolo di Dio, tutti i poteri corrotti che si sono separati dalla lealtà alla Legge di Dio. In questa lotta, il giorno di riposo del quarto Comandamento sarà il grande punto di disputa, poiché nel Comandamento del giorno di riposo (Sabato) si identifica il grande Legislatore come il Creatore dei cieli e della terra” Manuscrito 24, 1891, Comentario Biblico, 994, ed. Spagn.
"Così dice l’Eterno: Anche i prigionieri del potente saranno portati via e la preda del tiranno sarà ricuperata. Io stesso combatterò con chi combatte con te e salverò i tuoi figli. Farò mangiare la loro stessa carne, e si inebrieranno col loro stesso sangue come col mosto. Allora ogni carne riconoscerà che Io, l’Eterno, sono il tuo Salvatore, il tuo Redentore, il Potente di Giacobbe" Isaia 49: 25,26.

Ap 17:15  "Poi mi disse: «Le acque che hai visto, dove siede la meretrice, sono popoli, moltitudini, nazioni e lingue"


È rappresentata l'universalità della fornicazione spirituale della “meretrice-bestia”. Ci ricorda Babele originale, la confusione delle lingue, l'inizio di Babilonia, l'inizio della prima apostasia idolatra dopo il diluvio. Babilonia è il nome appropriato della prostituta che rivendica un primato doppio su tutti i popoli: spirituale e temporale. La meretrice culmina l’efferatezza della storia del peccato sulla terra che resterà, vuota e distrutta, luogo d’abitazione di Satana per mille anni (Ap.20: 1,2). Dopo l’esecuzione del giudizio dei malvagi nella battaglia di Gog e Magon alla fine dei mille anni  (Ap.20: 7-9), sarà restaurato l’Eden originale e la vita eterna per i salvati (Ap.21: 2-4).
Molti religiosi ritengono che, quando sarà decretata una legge domenicale obbligatoria dagli Stati Uniti prima, e tutto il mondo dopo, si può ubbidire Dio osservando il Sabato e contemporaneamente ubbidire ad una legge dello Stato osservando la Domenica. NON E' COSI'. La Domenica è una legge religiosa che ha per scopo annullare l’autorità di Dio espressa nel quarto Comandamento, il Sabato biblico, Settimo giorno della Creazione (Genesi 2:1-3.
La Chiesa Ecumenica Mondiale userà le leggi dello Stato per varare la legge obbligatoria della domenica che le permetterà di perseguitare i dissidenti. Per questo motivo è ubriaca di sangue, perché il Rimanente fedele non si piegherà all’osservanza di un giorno di riposo falso: la Domenica. La chiesa avrà il potere di uccidere (Ap.13:15).


Ap. 17:16 "E le dieci corna che hai visto sulla bestia odieranno la meretrice e la renderanno desolata e nuda e divoreranno la sua carne e la bruceranno nel fuoco" 
<<Perciò così dice il Signore, l'Eterno: «Poiché avete fatto ricordare la vostra iniquità, essendo le vostre trasgressioni messe a nudo e i vostri peccati palesati in tutte le vostre azioni; poiché siete stati ricordati, sarete presi dalla mano del nemico. E tu, o corrotto e malvagio principe d'Israele, il cui giorno è giunto al tempo della punizione finale», così dice il Signore, l'Eterno: «Deponi il turbante, togliti la corona; le cose non saranno più le stesse: ciò che è basso sarà innalzato e ciò che è alto sarà abbassato. Devastazione, devastazione, devastazione, io la compirò. Ed essa non sarà più restaurata, finché non verrà colui a cui appartiene il giudizio e al quale io la darò…
Sarai preda del fuoco, il tuo sangue sarà sparso in mezzo al paese; non sarai più ricordata, perché io, l'Eterno, ho parlato» Ezechiele 21: 29-32, 37.


La ‘bestia’ equivale alla ‘meretrice’ e alla "città che domina sui re della terra Ap. 17:18 (Gerusalemme). Come dire, il “Vaticano e Papato” oppure “ Giudei e Israeliti”.
Il Mistero che circonda la bestia è ormai svelato nella misura in cui Dio permette di comprenderlo per conoscere qual è la giusta scelta, è sotto gli occhi di tutti, ma troppo tardi per chi ha ricevuto il suo “marchio” osservando la domenica idolatra, perché il tempo del perdono è già passato, questa visione è quella del giudizio (piaghe), il tempo del perdono è già finito. Quando il tradimento della falsa religione Anti-Cristiana appare in tutto il suo inganno è ormai troppo tardi per tutti.


destruccion-roma-babilonia-apocalipsis.jpg


Le ulcere delle trombe-piaghe colpisce tutti quelli che hanno il “marchio della bestia” (Ap 16:2). La caduta del trono della Bestia avviene nella quinta Tromba-Piaga. E’ una distruzione totale, infatti l'Anticristo trasferirà il suo trono a Gerusalemme (Daniele 2:45). 
Il tempo storico della caduta morale del trono della bestia è la quinta Tromba-Piaga (NON DELLA BESTIA O ANTICRISTO, MA DEL TRONO PAPALE CHE LA BESTIA O ANTICRISTO HA USATO PER AFFERMARE IL SUO POTERE).
<< Poi il quinto angelo versò la sua coppa sul trono della bestia e il suo regno fu coperto di tenebre, e gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e bestemmiarono il Dio del cielo, a causa delle loro sofferenze e delle loro ulcere, ma non si ravvidero dalle loro opere>> Apocalisse 16:10.
La sofferenza morale della quinta piaga è aggiunta a quella fisica per le ulcere che hanno colpito coloro che avevano il marchio della bestia sin dalla prima piaga (Ap.16:2).


Ap. 17:17  << Dio infatti ha messo nei loro cuori di eseguire il Suo disegno, di avere un unico pensiero e di dare il loro regno alla bestia finché siano adempiute le parole di Dio>>
Dio così ha stabilito i cuori di questi re, con la Sua potenza su di loro, e con la Sua provvidenza, hanno fatto le cose, senza saperlo, che Dio aveva annunciato nella profezia. Essi vedranno la loro follia, e come hanno stregato e schiavizzato la prostituta, per poi distruggerla.
Quando queste monarchie anticristiane avranno eseguito lo scopo divino, quelli che sono con l'Agnello - i chiamati, gli eletti e i fedeli, quelli che sono rimasti nella Verità e nel suo amore, prevarranno contro tutti i loro avversari, perché le loro battaglie sono combattute dall'Agnello, che è il loro Dio e il loro Liberatore (Ap. 19:19,29).


Ap. 17:18  " la donna che hai visto è la grande città, che ha potere sui re della terra"
La “donna seduta sopra la Bestia” (Apocalisse 17,3-5), Giovanni  spiega, è la Grande Città (Gerusalemme), che regna su tutti i re della terra” (Apocalisse 17,18).
"Come mai la città fedele  città fedele  è diventata una prostituta?" Isaia 1:8.
"Dopo queste cose, vidi scendere dal cielo un altro angelo che aveva una grande potestà; e la terra fu illuminata dalla sua gloria. Egli gridò con forza e a gran voce, dicendo: «È caduta, è caduta Babilonia la grande, ed è diventata una dimora di demoni, un covo di ogni spirito immondo, un covo di ogni uccello immondo ed abominevole. Perché tutte le nazioni hanno bevuto del vino dell'ardore della sua fornicazione, i re della terra hanno fornicato con lei e i mercanti della terra si sono arricchiti a motivo del suo sfrenato lusso». Poi udii un'altra voce dal cielo che diceva: «Uscite da essa, o popolo mio, affinché non abbiate parte ai suoi peccati e non vi venga addosso alcuna delle sue piaghe, perché i suoi peccati si sono accumulati e sono giunti fino al cielo, e Dio si è ricordato delle sue iniquità" Apocalisse 18: 1-5.


L’organizzazione mondiale religiosa del Vecchio Patto (Giudei-Israeliti) e quella del Nuovo Patto (Papato-Protestanti apostati), e tutte le religioni e le forme di ateismo e denominazioni pagane e triviali (spiritismo) connesse alla “meretrice” hanno calpestato e ucciso i DUE TESTIMONI, LA VECCHIA ALLEANZA DI DIO CON MOSE' E LA NUOVA ALLEANZA ETERNA DI GESU' A FAVORE DI  TUTTI GLI UOMINI (Ap. 14:6-12), proclamata al mondo dal Rimanente fedele (Ap.11: 8). 

"E le nazioni si erano adirate, ma la tua ira è giunta, e il tempo dei morti, per essere giudicati, e per dare la ricompensa ai tuoi servi, ai profeti e ai santi, e per chi teme Il tuo nome, al piccolo e al grande, e per distruggere coloro che stanno distruggendo la terra>> Ap.11:18.


"Improvvisamente Babilonia è caduta, è stata distrutta. Innalzate lamenti su di essa, prendete del balsamo per il suo dolore; forse può essere guarita. Noi volevamo guarire Babilonia, ma essa non è guarita. Abbandonatela e andiamo ciascuno al proprio paese, perché il suo giudizio giunge fino al cielo e si eleva fino alle nuvole" Geremia 51:8-9.The-Night-Spectacular-The-destruction-of-the-2nd-Temple-CREDIT-Amit-Geronsmall.jpg"Poi un angelo potente sollevò una pietra dalle dimensioni di una grossa macina e la gettò nel mare, dicendo: «Con lo stesso impeto sarà scagliata Babilonia la grande città, e non sarà più ritrovata; e non si udrà più in te il suono degli arpisti, dei musicisti e dei suonatori di flauto e di tromba, non si troverà più in te alcun esperto di qualsiasi arte, e non si udrà più in te rumore di macina. In te non brillerà più luce di lampada e non si udrà più in te voce di sposo e di sposa, perché i tuoi mercanti erano i magnati della terra e perché tutte le genti sono state sedotte dalle tue malìe. E in essa è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti coloro che sono stati uccisi sulla terra" Apocalisse 18:21-24.


Gli eventi che precedono lo stabilirsi del regno di Dio sulla terra, sono segnati da tutti gli sforzi che saranno fatti dai domini di Satana per annullare il governo di Dio e la Sua Legge, e per schiacciare la Sua chiesa fedele raccolta dal mondo, da tutte le denominazioni e popoli e lingue e tribù.
Dio interverrà per abbattere l'Anticristo Giudaico della Vecchia Alleanza (bestia) e il Cristianesimo Apostata della Nuova Alleanza (falso profeta), la cui caduta è preludio dell'inizio della Nuova Alleanza nella Gerusalemme Celeste Ap.21:9,10,22-24).


SONO INESCUSABILI.


"Ma la bestia fu presa e con lei il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti ad essa (Ap. 13:13,14), con i quali aveva sedotto quelli che avevano ricevuto il marchio della bestia e quelli che avevano adorato la sua immagine (Ap.14: 8,9); questi due furono gettati vivi nello stagno di fuoco che arde con zolfo"
Apocalisse 19:20.


"La moderna "Babilonia" consiste nell'unione delle religioni false che si oppongono alla verità ed il popolo di Dio.... Il libro dell'Apocalisse usa lo scenario storico che circonda la nascita e la caduta dell'antica Babilonia per illustrare gli stessi fenomeni che succederanno nel tempo della fine con l'unione religiosa che si oppone alla verità biblica ed al popolo che l'accetta" (Lezione di Scuola Sabbatica Pietre miliari della Fine del Tempo: Buone Notizie per i Nostri Giorni, luglio-settembre del 1996, pp. 47,53).


5ae03b808c45f93d2540fdbfd60bfc95.jpg

 I suggellati della 12 Tribù (Ap. 7) saranno le schiere di ISRAELE SPIRITUALE  che porterà il nome di Dio sulla sua fronte per tutta l'eternità.
 


Daniele 11:1-35 - re del Nord e re del Sud -
Daniele 11 - La "Quarta Bestia" Giudeo-Papale" - I "Sacrifici Rituali" - 
Daniele 11:36-39
DANIELE 11:40-45
DANIELE 12:5-13

STATI UNITI, CHI COMANDA?
APOCALISSE 13 
 

Copyright © by Avventismo Profetico All Right Reserved.

(4178 letture)

[ Indietro ]
SALVA LA PAGINA IN PDF

VUOI INVIARE UN MESSAGGIO? SCRIVERE UN COMMENTO O RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
CLICCA QUI PER SCRIVERCI

© 2009 Avventismo Profetico - Giuseppa La Mantia- Power By Virtualars