Home  ·  Contattaci  ·  NUOVO SITO WEB

Italiano



Il Sionismo e l’arma economico-finanziaria – Confessioni di un rabbino

Il Sionismo e l’arma economico-finanziaria – Confessioni di un rabbino

 

Martedì,  Luglio 29th/ 2014

Redazione Qui Europa -

Redazione Quieuropa, Sergio Basile, sionismo-ebraico, ebraismo sionista, messianesimo terreno, comunismo, ebraismo moderno, sionismo, arma economico finanziaria per la conquista del mondo, controllo dell'oro e delle ricchezze, titoli di stato del debito pubblico e moneta debito, rabbino Waton 

Il Sionismo e l'arma economico-finanziaria

Dichiarazioni del rabbino Waton sui titoli di stato del

debito pubblico e il controllo dell'oro e delle 

ricchezze, mediante l'espropriazione

 

Redazione Qui Europa

Gaza

 Premessa                                                                                                                       

Premesso che il Dio dei Cristiani è differente dal Dio degli ebrei sionisti (che addirittura si dimostra diametralmente opposto al primo, così come rivela il Talmùd che in dozzine di versetti auspica addirittura la distruzione dei cristiani) in tal sede analizziamo quella che molti sionisti ed ebrei modernisti doc descrissero in centinaia di scritti, come la più grande conquista dell'ebraismo (moderno): la rivoluzione bolscevica. E lo facciamo analizzando le armi più potenti messe in campo per ottenere il controllo dei popoli: l'economia e la finanza (ovviamente con la complicità del sistema bancario e della moneta debito da esso emessa per indebitare e schiavizzare i popoli).

Sionismo, marxismo - Genocido Gaza

 La Seconda via del controllo globale: l'economia e la finanza                    

Oltre alla violenza dei rivoluzionari nelle strade e nelle piazze (con tanto di teste mozzate e chiese distrutte), al controllo dei mezzi d'informazione e all'appoggio indiscriminato, fedele e trasversale della politica (di destra e sinistra) ben foraggiata dall'impero ebraico-bancario dei Rothschild (non a caso Ezra Pound definì i politici al pari dei "camerieri dei banchieri")la rivoluzione per riuscire ed essere davvero credibile doveva presentarsi come un qualcosa di prossimo alle istanze popolari. La via dell'economia e della finanza si dimostrò in tal senso l'altra grande arma dell'ebraismo sionista (marxismo) per avanzare in maniera spedita ed indisturbata. E ciò (come nota anche lo stesso indimenticato professor Giacinto Auriti - Vedi qui Mistero Marx – Ruolo dei Sindacati e paradosso del Plusvalore secondo Auriti ) sollevando il fittizio dualismo per il controllo del surplus tra classe imprenditoriale e proletari. Cioè mettendo in competizione i due gruppi sociali, anziché unirli, denunciando il vero cancro capitalista che succhiava la ricchezza dei popoli: la moneta-debito (vedi qui – L’essenza della truffa monetaria da Signoraggio – Il Denaro non ha Costi di Produzione).

 Il rabbino Waton su economia ed espropriazione delle ricchezze            

"Prendendo da loro le proprietà, il loro oro dichiarò ancora il rabbino in un altro inquietante passaggio - abbiamo ridotto questo popolo a schiavi impotenti. Siate prudenti e silenziosi!Non dovremo avere alcuna pietà per il nemico. Dobbiamo preparare la fine degli elementi migliori del popolo russo, in modo che la Russia vinta non potrà trovare alcun capo! In tal modo ogni loro possibilità di resistere al nostro potere svanirà".

Gaza

 Stalin il Privatizzatore                                                                                               

In effetti non va dimenticato come il comunista (ebreo e marxista) Josif Stalin (cui vero nome era Iosif Vissarionovič Džugašvili) in perfetta linea con questi dettami fu il primo a privatizzare la Banca Centrale Russa (Gosbank) tra il 1935 e il 1937. Così facendo fece perdere ai Russi la propria sovranità monetaria, aprendo la strada della schiavitù economica e sociale. Questo attraverso l'emissione di moneta-debito gravata da sempre maggiori interessi da corrispondere ai banchieri privati: gli stessi che guardacaso finanziarono la rivoluzione russa, in nome del "popolo". Vi dice niente rapportato all'attuale cammino intrapreso dall'UE? A noi molto, non so a voi!

 Lo strumento dei titoli di stato e del controllo del mercato                         

Un altro micidiale strumento di dominio di cui parlò il rabbino Waton nel suo celebre discorso del 1939, fu il ricorso all'indebitamento mediante lo strumento dei titoli di stato (o titoli del debito pubblico): "Ma dobbiamo essere cauti, figli d'Israele! La nostra vittoria è vicinaperché il nostro potere e l'influenza politica ed economica sulle masse sono in rapido progresso. Compriamo titoli di stato e oro, e quindi abbiamo il controllo del potere su scambi mondiali. Il potere è nelle nostre mani, ma attenzione, a non confidare nei loschi poteri dei traditori!(Cit.: Rabbi Harry Waton – Mosca, 1939 – A Program for the Jews and an Answer to all Anti‑Semites)

But be cautious, sons of Israel! Our victory is near, because our political and economic power and influence upon the masses are in rapid progress. We buy up Government loans and gold, and thereby we have controlling power over the world's exchanges. The power is in our hands, but be careful, place no faith in traitorous shady powers! (Rabbi Harry Waton – Mosca, 1939 – A Program for the Jews and an Answer to all Anti‑Semites)

Sionismo, marxismo - Genocido Gaza

 Sionismo nelle Americhe e in Usa – La Scuola di Francoforte                   

Arma economico-finanziaria, quella dei titoli, guardacaso promossa anche dalle università di economia made in Usa, specie dopo il trasferimento della Scuola di Francoforte (neo-marxista) negli States, tra il 1933 e il 1950 (vedi qui il PDF - Le tappe massoniche di una politica della morte e qui "La genèse de la révolution culturelle. L´école de Francfort" – N.b.: di particolare interesse è il paragrafo titolato "La Scuola di Francoforte negli Stati Uniti 1933-1950).

 Abbiamo sterminato i proprietari in Russia… Ora America ed Europa   

Elemento da non sottovalutare per comprendere quanto anni prima (1925) comparve sulla rivista "The Jew":"We have exterminated the property owners in Russia. We are going to do the same thing in America and Europe": "Abbiamo sterminato i proprietari in Russia. Stiamo andando a fare la stessa cosa in America e in Europa". (‘The Jew’, 1925). Questa autorevolissima dichiarazione ci aiuta a comprendere la svolta ebraico-sionista che da lì a poco sarebbe seguita in Europa, nelle Americhe e – in particolare – negli Usa. Ricordiamo, in merito, che oggi le più potenti lobby e banche statunitensi (non a caso) sono ebraiche (es.: Goldman Sachs, Merryl Linch, Morgan Stanley, ecc..)

Gaza

 La dichiarazione di Chaim Weizman del 1948                                                 

Allora, anche dichiarazioni come quella resa nel 1948 da Chaim Weizman (primo Presidente dello Stato d'Israele) se collegate a quanto detto finora, assumono un senso nuovo e molto illuminate: 

                      "Noi siamo un popolo, nonostante le divisioni apparenti,

               le disparità e le differenze tra le democrazie americana e sovietica.

      Siamo un popolo e non è nel nostro interesse che l'Occidente liberi l'Oriente,

       nel fare questo dovrebbe iberare le nazioni asservite (es.: Russia e Cina…).

                       L'Occidente dovrebbe inevitabilmente privare gli ebrei

                               della metà orientale del loro potere mondiale".

(Vedi: Dichiarazione di Chaim Weizmannn, World Conquerors p. 227). La domanda a questo punto sorge "spontanea": quando ci svegliamo?

"We are one people despite the ostensible rifts, cracks and differences between the American and Soviet democracies. We are one people and it is not in our interests that the West should liberate the East, for in doing this and in liberating the enslaved nations, the West would inevitably deprive Jewry of the Eastern half of its world power"

Sergio Basile (Copyright © 2014 Qui Europa)

https://www.quieuropa.it/il-sionismo-e-larma-economico-finanziaria-confessioni-di-un-rabbino/

 






Copyright © by Avventismo Profetico All Right Reserved.

(169 letture)

[ Indietro ]
SALVA LA PAGINA IN PDF

VUOI INVIARE UN MESSAGGIO? SCRIVERE UN COMMENTO O RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
CLICCA QUI PER SCRIVERCI

© 2009 Avventismo Profetico - Giuseppa La Mantia