Home  ·  Contattaci  ·  NUOVO SITO WEB

Italiano



L'ANTICRISTO E IL PATTO CONTRO CRISTO

L’ANTICRISTO E IL PATTO CONTRO DIO

L’argomento include la religione ebraica e il popolo d’Israele. Non è inteso come discrimina. 
È escluso il Rimanente fedele:“Isaia grida riguardo a Israele: "Anche se il numero degli Israeliti è come la sabbia del mare, solo un residuo sarà salvato” Ebrei 6:14

Il popolo che Dio elesse come luce delle nazioni nell’attesa della ‘Discendenza’ promessa, cioè il Cristo, non offrì un’adeguata risposta. Gesù fu ripudiato. Il Messia promesso ad Abramo fu condotto dai farisei e dal popolo ebreo da Pilato per farlo crocifiggere (Matteo 23; Luca 23). 

Israele aveva travisato le promesse di Dio sul Patto concluso con Abramo.
Rigettando Cristo il Messia si costituiva esso stesso come popolo-messia e prendeva il posto stesso del Messia incarnando per sé stessi la promessa di Dio ad Abramo. Illusi dal Maligno credettero essere loro la Discendenza (e lo credono ancora oggi) di cui parlava
Dio ad Abramo, la Discendenza che avrebbe salvato l’umanità dalla distruzione eterna, ossia il Messia, Gesù Cristo
.
I Giudei, quindi, guardano a un discendente carnale di Davide come Zar mondiale messianico. Ed è quello che stanno per realizzare con il potere di Satana (Apocalisse 13:3-5).

Galati 4,21-31
 “Ora ditemi, voi che pensate di dover obbedire alle leggi ebraiche per essere salvati, perché non volete capire il vero significato di quelle leggi? Infatti le Scritture ci dicono che Abramo ebbe due figli: uno dalla moglie schiava ed uno da quella libera. Non ci fu niente di straordinario nella nascita del bambino della schiava. Ma il bambino della moglie libera nacque soltanto in seguito ad una promessa di Dio.
Ora, questa storia vera è una dimostrazione dei due diversi modi d'agire di Dio. Un modo fu quello di dare le Sue leggi da osservare. E questo avvenne sul monte Sinai (che è un monte dell'Arabia), quando il Signore diede i Dieci Comandamenti a Mosè. Nella mia allegoria la moglie schiava di Abramo, Agar, rappresenta l'attuale Gerusalemme, città madre dei Giudei, centro del sistema che concepisce un modo sbagliato per piacere a Dio lo sforzarsi di obbedire ai Comandamenti. Infatti i Giudei, che cercano di seguire questo sistema, ne sono schiavi, figli della schiava. Sara, invece, rappresenta la nostra città madre, la Gerusalemme celeste, che non è schiava delle leggi ebraiche.
A lei si riferiva Isaia, quando fece questa profezia:
«Rallegrati, sterile che non partorisci, prorompi e grida, tu che non hai doglie: perché molti sono i figli della derelitta, più che di colei che ha marito!»
Voi ed io, cari fratelli, siamo i figli che Dio ha promesso, tali e quali ad Isacco. E noi, che siamo nati per lo Spirito Santo, siamo perseguitati ora da quelli che vogliono farci osservare le leggi ebraiche, proprio come allora Isacco, il figlio nato per intervento di Dio, fu perseguitato da Ismaele, figlio nato per una decisione umana.
Ma che dice la Scrittura? «Caccia via la schiava e suo figlio, perché il figlio della schiava non potrà essere tuo erede insieme col figlio della donna libera». Cari fratelli, noi non siamo figli schiavi, dipendenti dalle leggi ebraiche, ma figli della donna libera, accettati da Dio grazie alla nostra fede.
La Parola è Vita
Copyright © 1981, 1994 di 
Biblica, Inc.®
Usato con permesso. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo.

DIO E IL PATTO DI ABRAMO
Il figlio della promessa di Abramo, Isacco, e quella della serva, Ismaele, sono capostipiti di due popoli: le 12 Tribù d’Israele e i 12 Principi arabi.
Essi sono fratelli ed hanno lo stesso padre: Abramo. Isacco però era il figlio della promessa, e vedendo che Ismaele “si beffava” di lui (Genesi 21:9), Dio accettò la richiesta di Sara di mandare via, sia Ismaele, che la madre Agar.
Vediamo brevemente che cos’è il patto tra Dio e Abramo.

Un patto è un accordo tra due parti.

Esistono due tipi di patti: condizionale ed incondizionato.

Un patto condizionale o bilaterale è un accordo vincolante per tutte e due le parti, affinché si possa realizzare. Entrambe le parti concordano nel soddisfare certe condizioni. Se una delle due parti non rispetta le sue responsabilità, il patto è rescisso.
Un patto incondizionato o unilaterale è un accordo tra due parti, ma solo una delle due parti è vincolato ad agire per la sua realizzazione.

Il patto che Dio stipula con Abramo comprende entrambi le modalità.

Il primo patto abramitico è condizionale, riguarda la discendenza carnale di Abramo, Isacco e Giacobbe, quest’ultimo chiamato da Dio Israele, e i suoi 12 figli ossia le 12 tribù d’Israele carnali che formano la razza Israelita. Le promesse
riguardano i beni visibili, numerosa discendenza carnale, il possesso della terra di Canaan terrena, le ricchezze materiali, mentre i precetti spirituali e le norme che Dio diede a Israele che mettevano in risalto il Messia futuro, Cristo Gesù, per metterli in pratica, dà vita alla religione Ebrea, nell’attesa di Cristo il vero Agnello sacrificale.

“Il Signore disse ad Abramo: Lascia il tuo paese, i tuoi parenti e la casa di tuo padre e vai in un paese che ti mostrerò. Ti darò molti discendenti (12 Tribù d’Israele) e diventeranno una grande nazione. Ti benedirò e renderò famoso il tuo nome, così sarai una benedizione.Benedirò coloro che ti benediranno, ma maledirò coloro che ti maledicono. E attraverso di te benedirò tutte le nazioni della terra (tutti i popoli non ebrei)" Genesi 12:1-3  

Abramo era pagano e viveva in un contesto idolatra (Giosuè 24:2,3).
Le condizioni del Patto che Dio pone ad Abramo sono quelle di lasciare la casa paterna, i parenti, ossia tutto ciò che non ha la presenza di Dio (idolatria). Egli doveva mediante la fede credere nelle promesse di Dio e ubbidire per ricevere l’adempimento della promessa.
Tutta la Storia della Salvezza nel Vangelo, profetizzata in Genesi 3:15, ha il suo inizio con la chiamata di Abramo.
In seguito, Dio diede ad Abramo il rito della circoncisione, come segno specifico del Patto abramitico (Genesi 17:9–14).
Tutti gli uomini discendenti da Abramo dovevano essere circoncisi e dunque portare con loro un segno permanente nella loro carne per il fatto che facessero parte della benedizione di Dio nel mondo. Ogni discendente di Abramo che avesse disubbidito alle condizioni di Dio si sarebbe dichiarato esterno al suo Patto, questa pratica vigeva fino all’arrivo del Messia, Cristo Gesù.
L'adempimento del Patto condizionale non può essere irrevocabile, l'obbedienza diventa la condizione per ereditare le promesse di Dio, nell’attesa di Cristo.

Il secondo Patto abramitico è incondizionato.Delinea il carattere spirituale di questo Patto che è sigillato senza la partecipazione dell’uomo e trova il suo compimento finale nel Messia, in Cristo.
Il cerimoniale presentato in Genesi 15 indica, infatti, la natura incondizionata del Patto. In mezzo alle vittime passavano i due contraenti, invocando su di loro le maledizioni in caso di trasgressione.
Tuttavia, Dio fu l'unico a passare tra gli animali divisi a metà, sotto forma di fornace fumante e torcia di fuoco, non Abramo. Dio fece addormentare Abramo, cosicché non fosse in grado di passare tra gli animali divisi a metà. In questo caso l'azione unica di Dio mostra che EGLI vincolò il patto a Sé solamente. Ciò significa un’alleanza unilaterale, che si fonda solo sulla fedeltà incondizionata di Dio.
IL COMPIMENTO DEL PATTO DIPENDEVA SOLO DA DIO.


IL SIGNIFICATO INCONDIZIONATO O UNILATERALE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA “DISCENDENZA” E DELINEA L’OPERA DI REDENZIONE DEL MESSIA INCARNATO, CIOÈ CRISTO.
Il rischio a cui andava incontro Gesù fu eterno pari a un Dio. Se Egli avesse reagito anche solo una volta alle provocazioni di Satana e il suo seguito, avrebbe perduto la battaglia come Uomo e come Dio.
Dio permise a Suo Figlio di venire, un bambino indifeso, soggetto alla debolezza dell'umanità. Gli permise di affrontare il pericolo della vita in comune con ogni anima umana, di combattere la battaglia come ogni figlio dell'umanità deve combatterla,
a rischio del fallimento e della perdita eterna” Ellen White, La Speranza dell’Uomo, pag. 26.

Ora, mentre il patto condizionale cessava con la nascita di Cristo incarnato, il patto incondizionato arriva alle porte dell’Eternità Celeste nei Nuovi Cieli e Nuova Terra (Apocalisse 21:1,2 etc.), senza peccato (Apocalisse capitoli 21 e 22).

CRISTO VINSE

“Ora le promesse nelle alleanze furono decretate ad Abrahamo e alla sua discendenza. Dio non dice: "E ai suoi discendenti (eredi)", come riferendosi a molte persone, ma solo a Una, "E ALLA TUA PROGENIE", CHE NIENTEMENO È CRISTO” Galati 3:16

Genesi 22:17 rivela il ruolo della ‘Discendenza’ di Abramo:

“Io certo ti benedirò e moltiplicherò la tua Progenie come le stelle del cielo e come la rena ch'è sul lido del mare; e LA TUA PROGENIE POSSEDERÀ LA PORTA DEI SUOI NEMICI” Genesi 22:17.

Che significa ‘la porta dei suoi nemici’?

Gesù disse ai discepoli “un nemico ha fatto questo” (Giovanni 13:28), un nemico che semina zizzania tra il buon grano.
“E Gesù gli disse… Tu sei Pietro, e su questa PIETRA edificherò la mia Chiesa, e LE PORTE DELL'INFERNO NON LA POTRANNO VINCERE” Matteo 16:16-18.
“Siete stati edificati sul fondamento degli apostoli e dei profeti, ESSENDO CRISTO GESÙ STESSO LA PIETRA ANGOLARE” Efesini 2:20

Gesù, la Pietra angolare, ha abbattuto LE PORTE DELL’INFERNO, LA MORTE ETERNA, IL PECCATO E SATANA: “O MORTE DOV’È IL TUO DARDO? O INFERNO, DOV’È LA TUA VITTORIA?” 1Corinzi 15:55

«Perciò GESÙ DI NUOVO DISSE LORO: «In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore... IO SONO LA PORTA; se uno entra per mezzo di me, sarà salvato, entrerà e uscirà, e troverà pastura” Giovanni 10:1,7,9.

Il Patto, quindi, sottintende che l’opera di CRISTO, LA VERA DISCENDENZA, CON LA SUA MORTE IN CROCE PER L’UMANITA’, DISTRUGGE LE PORTE DELL’INFERNO CHE SATANA, CON IL PECCATO DI ADAMO, AVEVA INNALZATO COME UN BASTIONE TRA DIO E L’UOMO. Il Suo sacrificio di sangue in croce ha pagato il prezzo del peccato e permette a chi per fede perviene al pentimento, il perdono dei peccati.
Dio disse ad Abramo
Tutto il paese che vedi lo darò a te e alla tua DISCENDENZA, PER SEMPRE.” Genesi 13:14-15

Dio promette alla Discendenza, l’eternità del possesso ‘per sempre’, Egli semplicemente determina che LA PERPETUITÀ PERSISTE SOLAMENTE IN CRISTO E LA TERRA PURIFICATA DAL PECCATO APPARTIENE A LUI.
Non appena il settimo angelo suonò, si udirono forti voci dal cielo, che dicevano: «L'impero di questo mondo è passato nelle mani del nostro Signore e del suo Cristo, ed Egli regnerà per i secoli eterni!» Apocalisse 11:15.

"PERCHÉ VOI TUTTI SIETE FIGLI DI DIO PER MEZZO DELLA FEDE IN CRISTO GESÙ... NON C'È NÉ GIUDEO NÉ GRECO, SE SIETE DI CRISTO, SIETE DUNQUE PROGENIE D'ABRAHAMO ED EREDI SECONDO LA PROMESSA" GALATI 3:26-29.
Discendere da Abramo secondo la carne non è sufficiente, né perfino necessario (Matteo 3:9; Luca 3:8).

L’ANTICRISTO E IL PATTO DI ABRAMO

Satana persegue il suo progetto contro Cristo e il Cristianesimo, per mezzo dei suoi agenti (Giovanni 8:43-44; 1Giovanni 2:18,22-23), ma i Cristiani che come sentinelle fedeli dovrebbero gridare a squarciagola la Verità lasciata da Dio nella Scrittura per mezzo delle profezie, si stenta a sentirli. Il Messaggio dei tre Angeli (Apocalisse14:6-12) che preannuncia l’opera dell’ANTICRISTO (Babilonia o Bestia), sta per manifestarsi.
Vediamo belle chiese Cristiane grandi, eleganti, silenziose e CHIUSE.
Un golpe per la preparazione del famigerato Nuovo Ordine Mondiale Religioso.

L'Anticristo distorce le cose di Dio, guidato dal maligno. Egli sta nell’attesa della sua apparizione sulla scena mondiale dopo aver trovato l’accordo tra le 10 tribù sioniste e la tribù religiosa di Giuda +Beniamino. Questo accordo anticipa la firma di un patto di pace tra ebrei e arabi, per pervenire alla formazione della Chiesa Ecumenica Universale. Forse a breve, in giugno ad Astana.
Questi eventi saranno seguiti dal MARCHIO DELLA BESTIA, ossia una Legge Domenicale Obbligatoria negli Stati Uniti, con pene civili e penali e dopo tempo anche la pena di morte per chi non l’osserverà, che annullerà il SABATO (Esodo 20:8-11) della creazione (Genesi
2:1-3) e dei Dieci Comandamenti Biblici (Esodo 20:1-17), questo decreto sarà adottato in tutto il mondo.

Satana usa l'Anticristo per annullare il Quarto Comandamento che è il sabato (significa riposo) dove DIO suggella la Sua Creazione (Genesi 2:1-3), la Sua Potenza (Esodo 20:8-11), le Benedizioni che EGLI riversa su TUTTA L'UMANITA'.

La Legge Domenicale Obbligatoria, è il "SEGNO" che i 1260 giorni di Apocalisse 11:2,3; i 42 mesi di Apocalisse 13:5; "un tempo due tempi e la metà di un tempo" di Daniele 12:7, stanno per iniziare; questo è IL MARCHIO CHE CONTRADDISTINGUE CHI SEGUE LA BESTIA
In questo lasso di tempo, l'Anticristo ebreo realizzerà il suo piano mondialista, e la sua influenza si diffonderà in tutto il mondo.
La prepotente forza con cui si dovrà sottostare all’ubbidienza di questo falso giorno di riposo, supererà la dittatura del Covid e del vaccino (microcippato?).
Le mascherine, la crisi economica, che comprende quella economica, aerea, della ristorazione e tutto il resto ha un valore simbolico religioso. Ha a che fare con la purificazione del mondo, dell’aria che si respira, dell’avvicinarsi dell’ultimo inganno prima che appare l’Anticristo e il suo ZAR messia religioso dalla discendenza ebrea  del re Davide. La mascherina, in particolare, è un segno religioso di purificazione dell’aria dove dovrà respirare lo zar messia dell’Anticristo.
Tutte le leggi immorali, le privazioni dei popoli saranno addebitati agli uomini di potere delle nazioni Gentili, e al fallimento della Chiesa Cattolica, quando invece il potere vero, nascosto, è quello dell’Anticristo ebreo che usando i poteri temporali (i governi del mondo) ha determinato il corso della storia e lo sterminio di milioni di credenti fedeli a Cristo, sin dal Medioevo. Ma le responsabilità sono caduti sulla Chiesa Cattolica, apostata e collusa con l’anticristo. Oggi papa Francesco, ebreo gesuita, sta sterminando il Cristianesimo, riducendo le chiese a luoghi lugubri, inutili, quando invece la preghiera, la fede in momenti difficili aiutano i popoli.
La mente diabolica usa sempre gli stessi metodi da molti millenni. Il suo sapersi nascondere mentre controlla l’umanità intera con ‘occhio umano vigile', con intercettazioni, social, telefonini, e altre modi non legali. Infine  l’Anticristo ebreo sembrerà come l’UNICO a conservare un’apparente dignità con la capacità di governare, ma badi bene cosa è scritto nell’Apocalisse:
 
Una delle teste della bestia (Anticristo, Bestia o Babilonia spirituale) sembrava ferita a morte, ma la ferita mortale fu guarita. Tutti gli abitanti del mondo seguirono la bestia, pieni di meraviglia e di ammirazione. La gente si mise ad adorare il dragone (Satana, veda Apocalisse 12:9) che gli aveva dato la sua potenza, e ad adorare anche la bestia. «Chi può paragonarsi a essa?» esclamavano, «e chi mai è capace di combattere contro la bestia?» Al mostro fu concesso di dire parole arroganti e bestemmie contro il Signore; e ricevette libertà d'azione sulla terra per quarantadue mesi (1260 giorni). Allora la bestia cominciò a bestemmiare contro Dio, contro il suo tempio e contro tutti quelli che sono in cielo. Il dragone gli diede anche il potere di combattere contro quelli che appartengono a Dio e di vincerli; ed ebbe grande potere sopra ogni razza, popolo, lingua e nazione. E tutti gli abitanti della terra l'adoreranno, tutti quelli, cioè, che non hanno il proprio nome scritto fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell'Agnello sacrificato. Chi è capace di udire, ascolti attentamente: Quelli che appartengono a Dio, che sono destinati alla prigione, saranno arrestati e portati via; quelli che dovranno essere uccisi, saranno certamente uccisi. Ma non perdetevi d'animo, perché è così che potrete dimostrare la vostra costanza e la vostra fede!” Apocalisse 13:3-10.
La frase "ferita a morte" significa propriamente che ha ricevuto una ferita mortale, cioè, la ferita sarebbe stata mortale se non fosse stata guarita. Un altro punto importante è capire qual è la testa ferita. Giovanni dice “Una delle sue teste” (Ap. 13:3), ma in Apocalisse 17:11, lo stesso Giovanni dice che la bestia “viene dai sette re o regni” quindi è evidente che la ‘testa’ ha ricevuto la ferita sin dall’esistenza della PRIMA TESTA, cioè Babilonia (Daniele 2:37; Daniele 7:3,4), dove Dio aveva deportato Giuda per le sue corruzioni. Giovanni dice ancora che l’ottavo e ultimo impero viene dai sette (Apocalisse 17:11), quindi la testa ferita deve per forza essere presente in tutte e 7 gli imperi dove l’anticristo è disperso da Dio.
Babilonia; Medio-Persia; Grecia; Roma Imperiale; Vaticano; Comunismo-Ateismo; Stati Uniti.
La ferita divenne mortale con la crocifissione di Cristo che vinse la morte eterna che Satana reclamava come suo diritto per applicarla all'uomo peccatore. Sebbene gli ebrei uccisero Gesù per mezzo di Pilato (Luca 23), il Cristianesimo si sviluppò a costo di persecuzioni e martirio. Nel 70 d.C. il tempio fu distrutto e tutto Israele disperso tra le nazioni fino ad ora. Ecco la ferita mortale! Non appena prenderà il potere con l’appoggio dei sionisti o 10 Tribù d’Israele, saneranno la ferita!

"La bestia che era (prima della dispersione) e non è più (dopo la dispersione) è anch'essa un re, l'ottavo, che ha regnato e viene dagli altri sette. Dopo aver regnato, finirà in perdizione. Le dieci corna della bestia (dieci tribù d'Israele) rappresentano dieci re, che non sono ancora saliti al potere (vivono ancora per pochissimo nella dispersione), ma regneranno insieme con il mostro soltanto per poco tempo (1260 giorni o 42 mesi, cioè 3 anni e mezzo). Costoro (10 tribù sioniste) firmeranno tutti un trattato per dare alla bestia (tribù di Giuda casta religiosa) la loro forza e il loro potere. Insieme dichiareranno guerra all'Agnello, ma l'Agnello li vincerà, perché è il Signore dei signori, il Re dei re. Con lui prenderanno parte alla vittoria quelli che sono stati chiamati e prescelti: i suoi fedeli» Apocalisse 17:11-14 (tra parentesi aggiunto).

Nel momento in cui prenderanno il potere mondiale (con un colpo di Stato Mondiale e contemporaneo in tutto il mondo?) allora si vedranno le corna sulla bestia cinte dalle corone (Apocalisse 13:1) e la bestia stessa piena di nomi di bestemmie contro Dio (Apocalisse 17:3). Da questo momento in poi il mondo è sotto il loro potere e la ferita è sanata (Apocalisse 17:12-14; 13:3,14). La ferita, iniziata a Babilonia, quando Giuda perdette la libertà e rimase sotto il dominio di altri imperi fino alla definitiva dispersione in tutto il mondo con la distruzione del tempio nel 70 d.C., è guarita.

Il papato cattolico è il quinto impero, non può mai essere lui l'Anticristo, perchè è il quinto regno, NON viene dai sette regni, non esisteva durante i primi quattro regni ed è "caduto" nel 1789.

Gli inganni dell'Anticristo sono possibili grazie alla sua attività all’ombra del papato e dei governi del mondo per due millenni durante i quali ha corrotto i governanti del mondo che presto li farà cacciare dallo stesso popolo, deluso, stanco e affamato.

La presunta santità con cui si circonderà Israele grazie al potere di Satana permetterà che il suo potere, realizzato con enorme spargimento di sangue, sofferenze dei popoli, pagando i mercenari si affermerà e le Genti meravigliati, lo seguiranno. Questo metodo è stato applicato dagli ebrei sugli imperi pagani, potete verificare in questo antico libro, per scaricarlo quì 
La Massoneria sarà distrutta e molti massoni Gentili saranno uccisi o mandati al confino; le leggi non morali adottate dagli Stati dietro il propagarsi della loro corruzione per decretare leggi inique, saranno abolite. Un'apparente moralità qualificherà l'Anticristo, ma in realtà non esisterà più la giustizia, ci sarà la condanna per chi deve essere eliminato perché sarà abolito “l’appello” per difendersi. Una dittatura diabolica eliminerà l’ultima forma di libertà rimasta agli uomini, libertà che Dio aveva loro donato con il libero arbitrio per decidere il bene o il male. Solo sottomettendosi a questo potere diabolico si potrà avere cibo e vestimento, solo chi accetterà il marchio della “bestia” e il suo giorno satanico di riposo: la domenica.
Chi predicherà Cristo e ubbidirà a Lui, sarà perseguitato, ucciso come abbiamo letto sopra in Apocalisse 13:3-10, perché “
tutti gli abitanti della terra l'adoreranno, tutti quelli, cioè, che non hanno il proprio nome scritto fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell'Agnello sacrificato”.

L’ebraismo del Vecchio Patto annullerà il sacrificio di Cristo, ripristinerà i vecchi sacrifici cerimoniali dell’agnello abominevoli a Dio. Imporrà le sue dottrine diaboliche denominate "Le sette Leggi Noachide" a tutti i popoli, ovvero qualche cosa simile che per mezzo della Chiesa Ecumenica Universale o Immagine della Bestia, TUTTI I NON EBREI DOVRANNO OSSERVARE.
Già si parla di ridurre i Comandamenti in quattro punti.

Potranno attenersi ai Dieci Comandamenti dati da DIO a Mosè SOLO GLI EBREI. Essi credono (e su questo inganno si fonda la loro opera di dissacrazione del Cristianesimo nei due millenni passati) che, se i non ebrei, osservassero i Dieci Comandamenti Biblici (Esodo 20:1-17), LI CONTAMINEREBBERO, secondo il convincimento ingannevole di credere che il Patto che Dio fece con Abramo sulla Discendenza sarebbe Israele e non Cristo. Per questo Lo uccisero.
Solo un rimanente fedele proveniente da ogni nazione, Tribù e popoli rifiuta l'inganno e non accetta una dottrina satanica ubbidendo a Cristo e al Suo Santo riposo: IL SABATO.

Per questo motivo la battaglia di Harmaghedon verterà sul riposo DIVINO o SABBATICO contro quello SATANICO O DOMENICALE che è il MARCHIO DELLA BESTIA (APOCALISSE 13:16-17; 14:9-12).
Se facciamo caso, anche agli arabi è stato “procurato” un giorno di riposo diverso del sabato: IL VENERDÌ. L’ultima moglie di Maometto era ebrea con padre Rabbino che scrisse assieme al genero la bozza del Corano.

Così gli ebrei, si sono appropriati INDEBITAMENTE del SETTIMO GIORNO DELLA CREAZIONE CHE DIO AVEVA RISERVATO PER BENEDIRE TUTTA L’UMANITA’: IL SABATO.

La religione dell'Anticristo, atea e Satanica, userà questa arma, l’osservanza obbligatoria della domenica con pene civili e penali e financo la pena di morte contro i seguaci di Cristo. I motivi di tanto accanimento sarà posto sulle catastrofi che loro stessi procureranno, epidemie, etc., dicendo che accadono perché si viola il giorno di riposo del Signore. Ma non quello biblico, cioé il Sabato, ma la domenica perchè, dicono, Gesù resuscitò di domenica. Così annullano il Comandamento di Dio.

Gerusalemme diventerà il centro del culto dell'Anticristo, e avrà due spade contro i cristiani fedeli:
1) La corruzione che compra i “corpi” ossia che gestisce il potere temporale al completo nei vari aspetti corrompendo i mercenari politici, legislativi, militari, economiche comprando i governi fino ad arrivare alla corruzione del singolo “usa e getta”: corrotti, usati, poi accusati, screditati e distrutti. Per paura di non potere mangiare e vestirsi il mondo resterà sedotto e seguirà la bestia (Apocalisse 13:4-5).
2) L’Ecumenismo che contamina le “anime” dal punto di vista spirituale: tutte le religioni cristiane, sataniche, non cristiane, atee, e tante altre si uniscono per la pace, manca solo UNO tra loro: CRISTO, il SALVATORE DEL MONDO.
L’Anticristo altera e abolisce le direttive Sacre di Dio nella Sua Parola e li sostituisce con le pratiche sataniche e idolatre diaboliche. Il tutto con l’imposizione e la trasformazione dei valori sociali depravandoli a livello legale e religioso.

"Ahi! Ahi! Babilonia, la grande città, la potente città, perché il tuo giudizio è venuto in un'ora! Anche i mercanti della terra piangeranno e si lamenteranno per lei, perché nessuno compera più le loro merci: merci d'oro e d'argento, di pietre preziose e di perle, di bisso e di porpora...cavalli e carri e corpi e anime degli uomini" Apocalisse 18:10-13.

"Iavan, Tubal e Mesec commerciano anch'essi con te;
danno 
anime degli uomini e utensili di bronzo
in cambio delle tue mercanzie" Ezechiele 27:13.

DOVE ANDREMO A FINIRE?

Alcuni titoli ci indicano l’approssimarsi di questi eventi apocalittici, annunciate anzitempo dalle profezie Bibliche.
In primo luogo gli accordi che Trump, con i preparativi del genero Kushner (ebreo), ha firmato tra Israele gli Emirati Arabi e Bharein, il cosiddetto Patto di Abramo. L’accordo rafforza le alleanze strategiche e la cooperazione tra il fronte arabo sunnita e Israele. IL TUTTO A DISCAPITO DEI CRISTIANI!

L’ apparente disaccordo tra Stati Uniti, Russia, Iran, Siria, potrebbe essere un'illusione, perchè questi eventi sono guidati da una sola mente. Il punto è chi riuscirà ad imporre il suo dominio sugli altri “fratelli dell’Alleanza” per governare (tiranneggiare) il mondo! 

GLI ACCORDI POLITICI

Il Patto Abramo che stronca la speranza

Firmato tra Israele, Emirati Arabi e Bahrein: i Palestinesi non avranno una patria
https://www.ilcorriereapuano.it/2020/09/patto-abramo-stronca-la-speranza/

Chi vince e chi perde dagli Accordi di Abramo 

Israele, Emirati e Bahrein, ma anche l'America di Trump, hanno da guadagnare dalla normalizzazione dei rapporti nella regione. Scavalcati i Palestinesi, preoccupazione in Iran 

Negli storici Accordi di Abramo tra Israele, Emirati arabi uniti e Bahrein ci sono chiari vincitori e vinti… i palestinesi sono gli unici a non poter cantare vittoria….
https://www.agi.it/estero/news/2020-09-16/medio-oriente-trump-netanyahu-abramo-emirati-bahrein-9672370/
Alla Casa Bianca gli accordi di Abramo tra Israele, Emirati e Bahrein. Trump: è un nuovo Medio Oriente | La diretta
La firma a Washington per la normalizzazione dei rapporti. Il nodo degli F-35. Il presidente statunitense: seguiranno altri Paesi