Home  ·  Contattaci

Italiano



Lo spirito del Dragone

 LO SPIRITO DEL DRAGONE

 

 Conversazione tra due pastori Avventista;

 

- Pastore Norman: Non le sembra scioccante! Non le sembra orrendo!

 

- Pastore Rolin: No, io credo che vada bene.

 

- Pastore Norman: Lei non è scioccato né inorridito che alcuni leader disistimano la Bibbia, lo Spirito di Profezia, il manuale di Chiesa Avventista del Settimo Giorno, la decenza comune e la libertà religiosa, per espellere illegalmente alcuni dei suoi propri fratelli per essersi inginocchiati fedelmente al loro Dio in preghiera, ed avere agito contro di essi come un tribunale Gesuita Cattolico Romano del Medioevo?

 

- Pastore Rolin: Se ogni Chiesa Avventista agisse così, allora la chiesa si disferebbe di quei fastidiosi “Avventisti storici” e non rimarrebbe nessuno che potrebbe protestare, dissentire o dividere. Allora la chiesa sarebbe in perfetta unione, esattamente come dissero i leader in quella lettera diretta a quel fratello che fu espulso. Ben fatto! Allora la Chiesa avventista entrerebbe on-line con il movimento ecumenico attraverso il quale tutto il mondo sarà convertito.

 

- Pastore Norman: Convertito a che cosa? A Roma?

 

- Pastore Rolin: Forse lei non lo sa, ma è esattamente quello che un certo uomo potente [???] ha in mente. Anche lei può sfruttare ciò, perché è in questo modo che molti leader sono guidati. Ed è un buon movimento. Nessuno oggigiorno che non sappia queste cose può sopravvivere, a meno che stia in armonia con la Santa Sede. Ma i leader incaricati di questo movimento sono cauti. Essi sanno che molti leader e la maggioranza dei membri non sanno assolutamente niente di tutto questo e non sono preparati per accettarlo. Per questo motivo si muovono lentamente. Alcuni sanno, e l’ammettono, come il padre del fratello Robert Folkenberg. Ma molti non lo sanno, o lo negano. L’atto di scomunica praticato in quella chiesa fu per un movimento audace, molto audace che istigò la leadership sapendo di correre un rischio. Ben fatto! E’ cosa buona per noi che le menti dei membri siano addormentati in modo tale che non vedono niente.

 

- Pastore Norman: Lei non vuole dire esattamente quello che sta dicendo!

 

- Pastore Rolin: Naturalmente che sì.

 

- Pastore Norman: Questo è quello a cui lei si riferisce? E’ questo che deve avvenire?

 

Il riferimento è volto alla Testimonianza di E.G.White quì citata:

<< In questo stato di cose si decise di tornare a Battle Creek e di restare là finché le strade erano fangose ed in cattive condizioni, e là avrei completato il N° 12. Mio marito era molto ansioso di vedere i suoi fratelli in Battle Creek e parlare loro e rallegrarsi con essi per l’opera che Dio stava facendo per lui. Riunii i miei scritti ed intraprendemmo il viaggio. Durante il tragitto avemmo due riunioni in Orange ed avemmo evidenza che la Chiesa era benedetta e animata. Eravamo rinfrescati, gioiosi nello Spirito del Signore. Quella notte sognai che stavo guardando attraverso il vetro laterale della porta in Battle Creek, vidi una compagnia che andava verso la casa a due a due. Brillavano, severi rigidi e determinati. Li conoscevo bene e mi girai per aprire la porta della sala per riceverli, ma pensai di guardare di nuovo. La scene era cambiata. La compagnia presentava ora l’apparenza di una processione cattolica. Uno portava nella sua mano una croce, un altro un bastone. E mano, mano che si avvicinavano, quello che portava il bastone fece un cerchio attorno alla casa, dicendo tre volte: “Questa casa è proscritta. I beni (spirituali, materiali) devono essere confiscati. Essi hanno parlato contro il nostro sacro ordine (GESUITI)” Il terrore mi spaventò e corsi attraverso la casa, uscendo dalla porta del lato Nord, e mi trovai nel mezzo di una compagnia, conoscevo alcuni di loro, ma non osai parlare loro di nessuna cosa per paura di essere tradita, denunciata. Tentai di cercare un posto ritirato, appartato, dove potessi piangere e pregare senza fretta ed occhi inquisitivi che mi guardassero. Ripetei frequentemente: “Se solo potessi capire questo! Se dicono di me quello che ho detto o quello che ho fatto! Piansi e pregai molto mentre guardavo come i nostri beni erano confiscati. Tentai di vedere se c’era simpatia o pietà verso di me negli sguardi di coloro i quali erano più vicino a me, e guardai i visi di molti che io pensavo parlassero con me e che avrebbero potuto confortarmi se non avessero avuto paura di essere osservati da altri. Feci un tentativo di scappare dalla moltitudine, ma vedendo che ero osservata, desistei dalle mie intenzioni. Cominciai a piangere a voce alta, se dicono quello che ho detto o quello che ho fatto! Mio marito che dormiva nello stesso letto, mi sentì piangere a voce alta. Il mio cuscino era inzuppato di lacrime.” (1 Testimonios para la Iglesia p. 577-578)

 

- Pastore Rolin: Io non do molta importanza a quello che la Sor. White dice, però questa Testimonianza è molto interessante. Sì, è questo quello che sta per avvenire. Però gran parte di questi fatti non avvengono in alcuni mesi, bensì dopo la Legge Domenicale. Qualcosa succede prima, come questa chiesa che ha espulso quei fratelli. Coloro che sottostanno agli ordini dei leader di questo movimento, sanno che i membri della chiesa non comprendono queste cose, e se qualcuno li predica gli diranno che è pazzo. Questa è una cosa buona. Questa è la ragione per la quale due presidenti della Conferenza Generale poterono fare quello che fecero, e dire quello che dissero, e quasi nessuno fece attenzione a tutto questo, eccetto quei ridicoli “Avventisti storici”, come lo è lei stesso e il suo pugno di pazzi che abbiamo espulso dalla chiesa. Voi ora vi state riunendo in quella grande discarica di fronte, con il nome di Avventisti del settimo Giorno. Sperate fino a che i nostri avvocati Cattolici Romani finiscano con quella “Chiesa Avventista storica” in Florida! Il giudizio si effettuerà in Marzo o Aprile, e quando saranno in prigione e i loro beni confiscati, lei vedrà allora quello che facciamo con lei e il suo pugno di pazzi per aver preso il nome di Chiesa Avventista del Settimo Giorno! Trasformeremo quasi tutti i membri di chiesa, cantando, danzando, ingioiellati, con anelli nelle loro dita, anelli nei piedi o anche con un osso nel naso, ma non possiamo sopportare questi “Avventisti Storici”, con la loro Bibbia e lo Spirito di Profezia. Mi mettono la pelle d’oca. Mano a mano che guadagniamo più uomini che agiscono nella Conferenza e che appoggiano il Movimento ecumenico, tutti questi fastidiosi “Avventisti del Settimo Giorno storici” vedranno quello che li aspetta. O sono leali alla “chiesa” o andranno all’inferno.

 

- Pastore Norman: E dove sta l’inferno? Nelle cantine della chiesa Cattolica? A lei non importa quello che Dio dice nella Bibbia e nello Spirito di Profezia?

 

- Pastore Rolin: Se me lo domanda uno dei membri della mia chiesa gli direi, “sì”. Ma se è lei che me lo chiede, posso dirgli che io seguo i leader della mia chiesa, e solamente ad essi. Seguirli è seguire Dio. Non mi importa quello che essi facciano. Ogni ministro che sia intelligente, meglio che segue i suoi leader, o sarà espulso. La leadership E’ la chiesa. E noi seguiamo la chiesa.

 

- Pastore Norman: “Il popolo fedele a Dio è la Sua Chiesa”, includendo i leader devoti, e non tutti i leader, né una corporazione, come lei sta dicendo. Il quinto Comandamento dice che dobbiamo sottometterci ai leader e gli uni altri finché non sono in opposizione alla Parola di Dio. La definizione che lei fa della Chiesa è come quella Cattolica Romana. Quello che lei sta dicendo è puro Cattolicesimo Romano.

 

- Pastore Rolin: E che è? I presidenti della Conferenza Generale e i suoi amici l’hanno capito alla stessa maniera che l’ho capito io. Quello che rinunciò recentemente aveva un padre che ammise che i Gesuiti si stavano infiltrando tra la leadership, e tutti risero di lui.

 

- Pastore Norman: Sì, vidi questo nella videocassetta di CCA.

 

- Pastore Rolin: Suo figlio fece un buon lavoro perché i Gesuiti si disfecero di Moore, e questo gli diede l’opportunità di chiedere a lui e alla Conferenza Generale, alcuni milioni di dollari provenienti dalle Decime (che furono stabiliti dopo il giudizio), i quali andarono a finire all’organizzazione GESUITA.Non si preoccupi, anche i Gesuiti sono il popolo di Dio, ed essi usano il denaro per la causa di Dio.

 

 

- Pastore Norman: Lei sta dicendo che i presidenti e gli ufficiali della Conferenza Generale definiscono la Chiesa di Dio uguale alla Chiesa Cattolica? La Chiesa che lei frequenta?

 

 - Pastore Rolin: Naturalmente. La struttura della conferenza degli Avventisti del Settimo Giorno è gerarchica, come quella di Roma, e la Conferenza Generale era in giudizio quando dovette testimoniare. Qui ci sono alcune citazioni:

“Allora, la Conferenza Generale E’ la Chiesa Avventista del Settimo Giorno…La personificazione della Chiesa del Rimanente come una Denominazione Cristiana, in una organizzazione unita mondialmente, alla quale TUTTI gli Avventisti del Settimo Giorno battezzati devono fedeltà.” (EEOCvsPPPA.#74-2025CBR,p.17.5).

“La ragione principale per il conflitto è che questi operai nella chiesa, sono stati reticenti a riconoscere ed accettare l’autorità della Chiesa (la Conferenza Generale). E’ necessario anche per la Chiesa che stabilisca la sua autorità nella comunità dei credenti.” (EEOCvsPPPA.Civ. #74-2025CBR. Neal C. Wilson). 

“L’Immagine della bestia rappresenta quella forma di protestantesimo APOSTATA che si andrà gradatamente sviluppando quando le Chiese Protestanti CERCHERANNO L’AIUTO DEL POTERE CIVILE per imporre i loro dogma” (Ellen G. White GC 325 (444-445)).

 

L’Immagine della Bestia è una chiesa che, come la madre Chiesa Cattolica, impiega le Leggi dello Stato con il fine di proteggere i suoi interessi o i suoi credi, pertanto E’ UNA CHIESA APOSTATA.  

 
 






Copyright © by Avventismo Profetico All Right Reserved.

(2041 letture)

[ Indietro ]
SALVA LA PAGINA IN PDF

VUOI INVIARE UN MESSAGGIO? SCRIVERE UN COMMENTO O RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
CLICCA QUI PER SCRIVERCI

© 2009 Avventismo Profetico - Giuseppa La Mantia- Power By Virtualars