NUOVO ORDINE MONDIALE

Nuovo Ordine Mondiale e Religione

"Nessuno ai giorni nostri ed età moderna crede nella teoria cospirativa della storia, ad eccezione di quelli che hanno avuto il tempo di studiare l'argomento" - Gary Allen, None Dare Call It Conspiracy.

Il Vaticano: «Liberismo causa della crisi, serve un governo mondiale»
Il Pontificio consiglio per la giustizia e la pace:
«Crisi generata da ideologie liberiste»
Papa Benedetto XVI (LaPresse)
MILANO – Il Vaticano chiede una «riforma del sistema finanziario e monetario internazionale», «una autorità pubblica universale» che governi la finanza. Chiede «multilateralismo» non solo in diplomazia ma per «sviluppo sostenibile e pace». Denuncia il rischio di una generazione di «tecnocrati» che ignori il bene comune. Il Vaticano chiede inoltre di tornare al «primato della politica» sulla «economia e la finanza». E tra gli obiettivi a medio termine propone per questo la creazione di una Banca centrale mondiale Ma soprattutto fa sua una dura presa di posizione contro il liberismo accusato di essere causa della crisi. A cui, come detto, bisogna rispondere creando un’autorità pubblica mondiale. Se non si crea un’autorità pubblica mondiale il mondo globalizzato rischia infatti di diventare una «torre di Babele», secondo il Pontificio consiglio per la Giustizia e la pace. L’attuale crisi economica e finanziaria è infatti sempre per il Pontificio consiglio per la giustizia e la pace l’«effetto devastante» delle ideologie liberiste, sempre per il Pontificio consiglio che ha pubblicato un documento intitolato «Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale nella prospettiva di un’autorità pubblica a competenza universale».
Continua

<<E le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie; e le fu data potestà di operare per quarantaduemesi (1260 gg.)>> Apocalisse 13:5.

Usa studio si applica la circoncisione per tutti i neonati per combattere l’AIDS

Studi clinici dimostrano che nei paesi africani colpiti da Aids, gli uomini sottoposti a chirurgia dimezzato il rischio di infezione

EP – New York – 24/08/2009Le autorità sanitarie statunitensi stanno studiando la possibilità di promuovere la circoncisione per tutti i neonati negli ospedali del Paese per combattere la diffusione del virus dell’HIV che causa l’AIDS . La raccomandazione del Centro per la Prevenzione e il Controllo La malattia è previsto l’arrivo alla fine dell’anno e comprendono anche la possibilità di circoncidere adulti eterosessuali le cui pratiche sessuali sono considerati ad alto rischio . Così dice New York Times di oggi, riconoscendo che la proposta ha sollevato polemiche perché, tra le altre cose, gli esperti dicono di non avere un grande impatto negli Stati Uniti tra gli omosessuali, il gruppo di rischio principale.
Il giornale riferisce che recenti studi clinici dimostrano che nei paesi africani colpiti dall’AIDS crudamente, gli uomini che hanno subito questa operazione dimezzato il rischio di infezione. I risultati di questi studi sono stati condotti in Kenya, Sud Africa e Uganda, uomini eterosessuali circoncisi che erano state il 60% meno probabilità di finire contrarre l’HIV.
I critici di estendere a tutti i neonati circoncisione è un intervento ritenuto inutile e senza il consenso dei bambini, e coloro che sostengono il provvedimento, come il dottor Peter Kilmarx, diciamo che qualsiasi azione contro l’AIDS deve essere preso in presa sul serio. “Abbiamo una epidemia significativa in questo paese, e noi dobbiamo osservare con attenzione ogni possibile intervento che potrebbe servire come strumento per affrontare l’epidemia”, ha detto il Dott. Kilmarx del Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie.

Ma la verità è che non ci sono prove che la circoncisione protegge gli uomini gay e anche negli Stati Uniti il 79% degli adulti sono stati operati, anche se è una pratica che è diminuito negli ultimi anni . Dopo la seconda guerra mondiale l’80% dei ragazzi erano circoncisi, mentre nel 1999 la percentuale era scesa al 65%, secondo il CDC, che rivelano che i neri e gli ispanici, i gruppi più colpiti dall’AIDS, sono meno operare impartire ai loro figli. L’Accademia di Pediatria per assicurare che la circoncisione non è “essenziale” per il benessere futuro dei bambini, così nella maggior parte degli stati l’operazione non è coperto dal servizio sanitario pubblico.
 

Commenti a Questo articolo:

DAVID DEL CILE:
“Totalmente d’accordo con Iván del Nicaragua. Sono ebreo sefaradí, di quelli espulsi della Spagna nel 1492, e vivo in Cile. La circoncisione la pratichiamo da tempi biblici. La religione era la maniera di imporre al nostro paese certe pratiche di salute pubblica che altrimenti non sarebbero state rispettate…. Dio lo comanda e non c’è discussione. Non avendo il prepuzio, la toilette del membro maschile è come lavarsi le mani. Sparisce ogni tipo di rugosità che potessero servire per albergare virus o microbi. Oltre alla sua effettività contro l’AIDS si è verificato anche la sua effettività contro il papilloma umano, causante del cancro cérvico uterino. È semplicemente una norma di igiene che è effettiva contro qualunque malattia causata per la trascuratezza nel membro maschile”.

NONIMO:
Lungi dal voler criticare la demonizzazione degli ebrei, ho rispetto e stima per essere stato il popolo di Dio dove è nato il nostro Salvatore, ma non so per certo se questa notizia ha a che fare con il sionismo e la nuova religione del Nuovo Ordine Mondiale. Il popolo ebraico ha assunto molte delle posizioni più influenti del mondo e molti sono Cabalisti e sionisti, che stanno preparando la venuta del loro messia, l’ANTICRISTO. Preparare la nuova religione per incontrare il suo Signore (Lucifero), e questa religione è, come ho detto prima, una miscela di tutte le religioni ma sicuramente una base importante del giudaismo (babilonese). Per questo motivo penso che la circoncisione di tutti i maschi, è un altro passo verso questa nuova religione satanica.

Una breve storia dell’Unione europea: IV Reich : Dopo la distruzione, la rovina e l’enorme costo umano della seconda guerra mondiale, statisti e politici dichiararono che non sarebbe mai accaduto di nuovo. Nel1946 Sir Winston Churchill disse in un famoso discorso a Zurigo, che “dobbiamo costruire una sorta di Stati Uniti d’Europa“. Questo non era come gli appassionati dell’ euro spesso hanno insistito, un impegno per il Regno Unito a partecipare al progetto europeo.

Churchill aveva previsto un’Europa occidentale di nazioni sovrane indipendenti e libere, e non un superstato federale antidemocratico.

Nel 1950 il piano Schuman propone la messa in comune e sovranazionale delle industrie dell’acciaio e del carbone tedesco e francese al fine di porre le basi dell’unità economica europea. La fusione parziale delle economie dei due nemici tradizionali sarebbe a garantire una pace continua tra di loro.

Il ministro degli esteri francese Robert Schuman e il Cancelliere tedesco Konrad Adenauer firmano l’accordo, il trattato di Parigi, come co-fondatori della Confederazione franco-tedesca del carbone e dell’acciaio . Come i loro colleghi, Jean Monnet e Paul Henri Spaak, erano entrambi devoti cattolici che hanno condiviso la visione dei Papi del dopoguerra successivi per un’Europa unita e re-Catolicizzata.

Adenauer e Schuman, insieme con Alcide de Gasperi, tutti e tre “padri fondatori”, sono in procinto di essere trasformati in “Santi” dal Vaticano come ricompensa per fondare la nuova Europa “sui principi cattolici”.

La Comunità economica europea (CEE ), fondata nel 1957 con il trattato di Roma ha portato l’Italia, Olanda, Belgio e Lussemburgo a unirsi a Francia e Germania, rimuovendo gli ostacoli agli scambi tra membri e afferma di unificare le loro politiche economiche.

Nel 1962 è stata introdotta la politica agricola comune con un mercato unico europeo e la fissazione dei prezzi, che ha sempre favorito gli agricoltori francesi.
La Northwest Technocrat ha commentato sulla progettazione in via di sviluppo del progetto europeo a quel tempo, che:

il fascismo in Europa sta per rinascere in abiti di affari rispettabili, e il trattato di Roma sarà infine attuato al massimo. Il sogno del ritorno di un impero romano  al potere per dominare e dirigere le cosiddette forze dell’umanità cristiana del mondo occidentale non è morto, nella determinazione dei leader nel mercato comune per il ripristino del Sacro Romano Impero, con tutto ciò che questo significa.”

Quasi trent ‘ anni più tardi, il giornale londinese Sunday Telegraph esprimerva la stessa preoccupazione in un importante articolo intitolato “Ora, un Santo Impero Europeo ?”:

Il Vaticano notoriamente pensa nei secoli. In Giovanni Paolo II, abbiamo il Papa più politico dei tempi moderni. È nel movimento verso il federalismo del mercato comune, con l’adesione dei paesi dell’Europa orientale, come pure nel tumulto dell’Unione Sovietica, che il Papa può vedere la più grande possibilità per un aumento di potere politico cattolico dopo la caduta di Napoleone, o dopo la Controriforma. Il mercato comune del sé è iniziato sotto l’ispirazione dei politici cattolici – come Adenauer in Germania, Paul Henri Spaak, Jean Monnet e Robert Schuman…. La carta sociale CE e il socialismo di Jacques Delors (Presidente della Commissione europea) sono permeate sulla dottrina sociale Cattolica. Se il federalismo europeo trionfa, la CE sarà davvero un impero. Mancherà un imperatore: ma avrà il Papa. È difficile non pensare che Wojtyla realizza questo.”

Nel 1967 il primo ministro Harold Wilson ha annunciato che la Gran Bretagna sarebbe propensa in aderire alla Comunità europea (il mercato comune). Il popolo britannico ha votato a farlo in un referendum nella convinzione che essi si stavano unendo come un rapporto di negoziazione più vicino , una sorta di club, piuttosto che essere vincolati in un superstato in continua evoluzione.

Purtroppo quasi nessuna persona aveva letto il trattato di Roma negli anni ‘ 60, ma aveva letto il Mein Kampf negli anni trenta. I politici e gli “opinion makers”, che dovrebbero aver conosciuto meglio, hanno accettato e davano delle garanzie, che nessuna perdita di sovranità è stata coinvolta con l’adesione alla CEE.

Nel 1973, il primo ministro Edward Heath, che sicuramente ha fatto conoscere meglio, ha portato la Gran Bretagna all’ appartenenza della CEE. Irlanda e Danimarca hanno aderito nello stesso anno. Nel 1979, il Parlamento europeo è stato stabilito a Strasburgo con la sua prima elezione diretta. La parola “economica” è stata eliminata con attenzione dal nome del progetto e descritto come la Comunità europea (CE).

La Grecia si unì alla CE nel 1981, che è stato l’anno dell’atto unico europeo – emanazione del graduale trasferimento dei poteri esecutivi, legislativi e giudiziari dai Stati membri alla CE denominati gli “strumenti”. Spagna e Portogallo hanno sottoscritto la CE nel 1986, per un totale di dodici Stati membri. Nel 1990, la Germania dell’Est ha aderito come parte di una Germania unita.

Nel febbraio 1992, il trattato di Maastricht, o trattato sull’Unione europea, è stato firmato a Maastricht in Olanda da ministri degli esteri e delle finanze degli Stati membri. Il suo obiettivo era di impegnare le dodici nazioni nella collaborazione o in un “Unione sempre più stretta” su una serie di problemi diversi da quelle economiche e commerciali. A tal fine è stato rinominato la CE come l’Unione europea. Il trattato di Maastricht ha stabilito l’Unione economica e monetaria, che porterebbe alla fine a tutti gli Stati membri, in avere la condivisione di una moneta unica. La dimensione religiosa, sebbene non sia evidente, è stata la chiave per quello che è stata a formarsi. Tra i leader europei che sono stati più influenti nel favorire il Trattato di Maastricht all’ordine del giorno erano:

Jacques Delors e il primo ministro olandese Ruud Lubbers (entrambi gesuiti istruiti) come pure devoti cattolici:
Il Cancelliere tedesco Kohl e Felipe Gonzales, primo ministro di Spagna.

Questi quattro leader erano tutti i prodotti del movimento sociale Cattolico, che ritiene che “non non c’è nessun compito più nobile di più nell’unificazione del nostro continente” e considera l’idea di un’Europa unita come essenzialmente un concetto cattolico.

Il trattato di Amsterdam in seguito è stato firmato nel 1997 come un’ulteriore tacca del nottolino di un'” Unione sempre più stretta“, che significa in realtà, mai diminuire la sovranità, secondo il principio dell’acquis comunitario (che afferma “che una cosa è stata acquisita non può essere tolta“).
Il trattato di Amsterdam ha dato più poteri alla Commissione non eletta e in particolare al suo Presidente non eletto come l’iniziatore, amministratore, Mediatore, negoziatore e custode dei trattati.
Il trattato di Nizza, firmato dal primo ministro Tony Blair, nel dicembre del 2000, è stato l’ultimo della serie di trattati, che hanno progressivamente prosciugato il Regno Unito della sua sovranità. A Nizza si è infine e irrevocabilmente stabilito l’UE come uno Stato sovrano federale. Un nuovo codice penale europeo, il Corpus Juris, sostituirà il codice penale britannico classico, di lunga data. Di questo nuovo codice mancano elementi vitali come la Prova dalla Giuria ed il Habeas Corpus. Ancor prima del trattato di Nizza sia entrato in vigore, la Convenzione costituzionale dell’Unione europea, presieduta dall’ex Presidente francese Valery Giscard d’Estaing, ha prodotto la prima bozza di una Costituzione per l’Europa nell’ottobre 2002. Il 13 giugno 2003 è stata prodotta una versione definitiva del progetto del trattato che istituisce una Costituzione per l’Europa.

Sotto le regole della nuova Costituzione, nessuna nazione è ammessa per la secessione dall’UE ad eccezione di un voto a maggioranza di due terzi degli Stati membri che siano in accordo con la secessione.

L’Unione europea avrà la competenza in “tutti i settori della politica estera, compresa la definizione progressiva di una politica di difesa comune“; però grandi le decisioni devono essere unanime. La Corte europea, che acquisisce ampi poteri, farà in modo che gli Stati membri “sostengono attivamente e senza riserve la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione europea“.

L’articolo 8 del progetto di Costituzione, che impone anche “l’obbligo di leale cooperazione vis-à-vis, la transfrontalieralità dell’Unione” degli Stati membri, rafforza la supremazia del diritto comunitario sulle leggi degli stati.
Ai  membri dell’Unione europea, la procura generale sarà in grado di perseguire la “criminalità”, un termine acchiappa-tutto che consentirà a Bruxelles la suprema giurisdizione in tutta l’UE.
La Costituzione manca di qualsiasi dimensione democratica  e chiaramente mira a rafforzare la struttura di potere UE a beneficio dell’ élite europea. Senza dubbio l’intenzione è di forzarlo attraverso il minimo controllo democratico reale.
Questo spirito di autocrazia assoluta che disciplina l’UE è spaventosamente simile allo spirito che le norme in Vaticano, “la prima sede è giudicata da nessuno, il Timbro di Roma sulle pagine della storia non è mai stato “nessuna responsabilità“. Le sue leggi – anche di uno Stato membro- , “è unicamente il diritto del Pontefice stesso”, nei casi citati che può giudicare. 

Lo stesso spirito di despotismo in entrambi i sistemi proclama ad alta voce alla suprema prudenza.
Se per stabilire la Costituzione per l’Europa è ratificata dal Parlamento UK, sarebbe la prima volta che il Regno Unito ha adottato o hanno aderito ad una costituzione scritta interamente.

Come può il Regno Unito adottare tale Costituzione, non avendo mai avuto una prima?

La risposta sembra essere semplice.
La gente deve dare il loro consenso. Non ci sarà nessun referendum.

La base principale del Parlamento UE è a Strasburgo, in Francia. La città simboleggia il sogno d’integrazione franco-tedesca che era al centro del Sacro Romano Impero di Carlo Magno.

Nel dicembre del 2000, l’Unione europea ha aperto il nuovo edificio del Parlamento.

Esso è modellato con il famoso quadro dell’artista olandese Pieter Breugel della torre di Babele. Breugel ha dipinto tale quadro e ritrae la Torre incompiuta, come il nuovo edificio dell’EU, che è costruito a comparire incompiuto in stretta somiglianza con la pittura dell’artista.

All’esterno dell’edificio del Parlamento  vi è una statua della dea, Europa, cavalcando un Bufalo / Toro.

All’interno, la sua cupola visualizza un dipinto colossale della donna Cavalcando la “bestia”.

Anche il simbolo della bestia viene “sponzorizzato” su alcune delle monete che sono state coniate “due euro”.

Dopo il collasso dell’Impero romano nel quinto secolo, il Papato continuamente ha cercato di stabilire la stessa posizione dominante, come  i Cesari (i papi successivi infatti utilizzano lo stesso nome – Pontefice massimo).

Hanno fatto così da tessitura, sia temporali che spirituali, delle giurisdizioni e si presuppone che, a se stessi, all’ufficio del denominato “il vicario di Cristo”.

In tale ruolo, nel corso di pochi secoli, erano in grado di soggiogare i re d’Europa, che divennero i loro vice regenti.Così da secolo in secolo, la “chiesa madre” è riuscita a estendere il suo potere, usurpando dei governi civili.

Con il pretesto della religione ha piantato il proprio sistema gerarchico di governo, con le sue esigenze finanziarie esaustive, in ciascuno dei regni d’Europa.

La fusione delle cose sacre e civili. Purtroppo questo è così ancora oggi e sarà così ancora una volta, una volta che il potere e il controllo sono stati consolidati nel nuovo “Stati Uniti d’Europa“.

Semper eadem“, Roma non cambia mai.

La duplicità del papato perpetuo, la miscelazione dei poteri politici e spirituali sicuramente non potrebbe essere meglio ritratto nel rispetto nella parola di Dio che in Apocalisse 17.

La bandiera dell’Unione europea, blu con un design di dodici stelle in un cerchio deriva da dodici stelle che nella tradizione cattolica sono l’aureola intorno alla testa della Vergine Maria.

Le stelle derivano dalla convinzione che dodici è il simbolo della perfezione e di ciò che è immutabile.
Fini politici dietro tutti questi simboli sono molto discussi: il significato biblico, tuttavia, è rivelante.
Riguardo la scelta delle stelle dell’Europa, si legge su una pubblicazione dell’Unione europea:

la bandiera ha le sue radici nel Romanismo, prende il suo simbolismo dal Romanismo e rappresenta l’ideale Cattolico.”

Il design con la sua aureola di stelle è stato ispirato da molte immagini della Vergine Maria, il più importante dei quali è sulla finestra di vetro colorato del Consiglio d’Europa nella Cattedrale di Strasburgo.

“Mercato unico dell’Unione europea”, “capitolo sociale” e “sussidiarietà” sono concetti di dottrina sociale cattolica, originario con Papa Pio XI nel 1930 e adottato da Hitler e garantiti dal Vaticano nel terzo Reich.
Il ministro delle finanze nazista Walter Funk, come l’architetto della “Nuova Europa di Hitler“, ha rilasciato un compendio di documenti nel 1942 che conteneva i piani dettagliati per un’Europa tenendo in stretta somiglianza con l’Europa che ora sta emergendo. Documenti  descritti:

“la Comunità”, “La moneta europea comune”, “armonizzazione di tariffe della borsa europea”, “una politica del lavoro comune e un principio regionale europeo

Il terzo Reich, come l’Unione europea, è stato un tentativo di rilanciare l’Impero Romano.

La strategia più elevata del Vaticano e l’assenso della parte centrale Cattolica aveva portato Hitler al potere.

Strumentale in questa strategia sono stati nel III Reich, il cancelliere Franz von Papen e il Nunzio Apostolico, Monsignor Pacelli, il futuro Papa Pio XII.
Von Papen nella storia, è descritto come l’uomo che ha ottenuto Hitler alla sua maggioranza di due terzi, ha firmato la legge che lo ha reso il capo di stato e fu anche responsabile per l’enormemente importante concordato con la Chiesa di Roma nel 1933.
Egli ha dichiarato, “Il terzo Reich è la prima potenza del mondo per mettere in pratica i nobili principi del papato.” Incredibilmente, data la sua responsabilità sulle atrocità naziste, egli è stato assolto a Norimberga e più tardi divenne ciamberlano di Giovanni XXIII.

Pacelli, come Papa Pio XII, divenne famoso per il suo silenzio per l’Olocausto e altri terribili crimini commessi dai fascisti in Europa.

I tentativi del Vaticano di canonizzarlo, di fatti, si sono dimostrati altamente controversi.

La leadership nazista era principalmente Cattolica.

Hitler e Himmler furono notevolmente influenzati dai gesuiti, come era Mussolini, cui padre confessore è stato un gesuita.

Hitler ha detto di Himmler, “in Himmler vedo il nostro Ignatius de Loyola.”

Joseph Goebbels era anche un ex-alunno dei Gesuiti, cosi come Walter Schellenberg, che ha guidato il SD o il Sicherheitsdienst, il servizio di sicurezza delle SS e prima di essere condannati a morte a Norimberga per crimini contro l’umanità, ha dichiarato che, “l’organizzazione SS è stata costituita da Himmler ai principi dell’ordine dei Gesuiti. I regolamenti e gli esercizi spirituali prescritti da Ignazio di Loyola erano quelli  che Himmler ha cercato di copiare esattamente il modello”.

Nel 1898, i tedeschi hanno preso due cose importanti da Babilonia e dalla Turchia.

La sede di Satana, menzionati in Apocalisse 2, da Pergamon in Turchia e la porta di Ishtar da Babilonia.

Nel 1913 la ricostruzione della postazione di Satana è stata completata a Berlino e fu seguita da una cerimonia di apertura straordinaria di dedizione. Entro un anno la Germania era in guerra. Prima alla seconda guerra mondiale, Hitler ha costruito un modello dell’altare della postazione di Satana a Norimberga dal quale ha fatto alcuni dei suoi famosi discorsi, compreso un dichiarante sterminio degli ebrei.

La porta di Ishtar era il gateway, o porta d’ingresso per recarsi al tempio di Ishtar. Quando gli ebrei andarono in cattività in Babilonia passarono attraverso questa porta.

Il cancello erano immagini dei 337 demoni, il serpente-divinità babilonese.
337 nella numerologia ebraica significa “Inferno“.
Pertanto, gli ebrei chiamato questo cancello la ” Porta per l’inferno “.
I tedeschi hanno preso questo cancello da Babilonia e ricostruita a Berlino, dove si può essere vista oggi.

La lezione e avviso della storia è che regimi non democratici, i cui leader per dovere di fedeltà al Papa praticano “i nobili principi del papato” e minacciano la libertà individuale e svolgono la persecuzione religiosa.

Ad esempio, l’Inquisizione era viva nei Balcani negli anni quaranta. “Convertire o morire” era la scelta offerta a 900.000 serbi ortodossi, il nuovo stato della Croazia, gestito dalla marionetta nazista Anton Pavelich e primate cattolico, l’Arcivescovo Alois Stepinac.

200.000 erano stati “convertiti” mentre 700.000 che hanno preferito morire, sono stati torturati, uccisi, bruciati o sepolti vivi. Questa terribile persecuzione, effettuata principalmente da Ustaschi sacerdoti e frati “per il trionfo di Cristo e della Croazia“, incluse molte delle peggiori atrocità della guerra:certamente le mutilazioni erano terribili, la ferocia terribile.
Poche persone sanno ciò che è avvenuto in Croazia durante la seconda guerra mondiale: notizie di esso sono state semplicemente soppresse!.

Essi  NON fanno capire ciò che è accaduto nei Balcani negli anni ‘ 90.

Il ristabilimento della Croazia come stato indipendente, durante la disintegrazione della Jugoslavia negli anni ‘ 90, è istruttivo. L’Unione europea, giudata sempre dalla stolta Germania, ha  ignorato la protesta di Gran Bretagna e di molte altre nazioni che questo NON accada.

Il Vaticano è stato il primo a riconoscere la Croazia.

Il Papato è stato predominante in tutta la storia dell’Europa. Ha lasciato suo il marchio e il record per la maggior parte delle grandi nazioni. In tempi passati ha dimostrato di essere totalmente dominante nel suo controllo di re e principi. Tutta la storia del mondo occidentale oltre quattordici secoli è stato afflitta da intrighi e macchinazioni della Chiesa di Roma nel perseguimento incessante del suo design globale.

Ancora una volta siamo giunti a un momento decisivo nella storia. Ancora una volta il Vaticano è impegnata nell’immissione e la punzonatura dei i suoi rituali sul volto di Europa per promuovere l’agenda familiare. Lo fa in un certo numero di modi diversi, diretti dai più alti livelli di comando in Vaticano.

In primo luogo, essa opera direttamente attraverso i suoi ambasciatori civili in ogni nazione europea.

Secondo l’Almanacco Cattolico dei “Rappresentanti pontifici” in ricevere dal Pontefice la carica di rappresentarlo in modo fisso in varie nazioni o regioni del mondo.

In secondo luogo, la Chiesa tratta anche direttamente e legalmente con singole nazioni attraverso i suoi sistemi giuridici concordati. Meno direttamente, opera attraverso la rappresentazione e l’influenza nella maggior parte delle agenzie governative di Europa. Questo coinvolgimento, soprattutto nel settore della finanza e delle imprese, è documentato nel suo Almanacco sotto il titolo di “Organizzazioni governative“.

Questi includono l’ONU, il Consiglio d’Europa, l’organizzazione degli Stati americani, l’organizzazione internazionale per l’unificazione del diritto privato e internazionale del fiore, tra gli altri.

Molte delle sue persone hanno accesso alle posizioni nella struttura della loro nazione. Come cattolici, essi sono gravati dal Vaticano per l’utilizzo di un’influenza e posizione di portare tale nazione in linea con la politica Papale su qualsiasi questione particolare.

La Chiesa Cattolica però esteriormente è politicamente forte, mentre è debole interiormente e spiritualmente. Dalle sue leggi e cerimonie, suoi vescovi, sacerdoti e laici sono tenuti ad accettare il sistema che riconosce il Papa come “Padre” universale. Dalle sue tradizioni, la storia e crisi, è evidente che è un’istituzione dove manca una certa parola, uno che cammina nelle tenebre e all’ombra della morte.

La Chiesa di Roma è uno dei principali operatori nel ” totalitarismo strisciante” del nuovo ordine mondiale.
I suoi disegni sull’UE sono una parte importante della strategia globale di distensione.
Abbiamo bisogno di guardare come il “quarto Reich” emerge fuori del suo embrione.
Tutti siamo comandati ad essere sentinelle, “per guardare e pregare”.

Non esiste una vera e propria unità di tutti i veri credenti in tutto il mondo.
Ma, c’è, una sola fede.

Fonte: http://criticatestuale.ilcannocchiale.it/2010/09/04/una_breve_storia_dellunione_eu.html

Secondo le parole dello storico Wiley: “… per quanto riguarda l’influenza del papismo sul governo, fosse facile dimostrare, che il Papato ha ritardato l’avvento del governo rappresentativo e costituzionale per tredici secoli. La superstizione è la madre del despotismo; il cristianesimo è il padre della libertà. Non è vero che la storia passata del mondo più abbondantemente stabilisce questo. Fu attraverso il cristianesimo che l’elemento democratico in primo luogo è venuto nel mondo. Il governo del Papa è l’antipode del governo costituzionale: essa centra tutta la potenza su di un’uomo: essa così via terra per diritto divino; e pertanto è essenzialmente ed eternamente antagonista all’elemento costituzionale. La sua dominanza lungo e largo in Europa, forma la Gran barriera al progresso dell’elemento popolare nella società e per l’erezione di un governo costituzionale in tutto il mondo.”Nel settembre 1991 con lo storico Andrew Roberts del Sunday Telegraph  ha espresso sorpresa che: “quasi l’intero dei media occidentali hanno scelto il campione come i  i croati…. come i serbi sono attesi a reagire alla decisione di adottare il simbolo a scacchi dell’Ustaschi come la bandiera nazionale croata?” 

Nel settembre 1991 con lo storico Andrew Roberts del Sunday Telegraph  ha espresso sorpresa che: “quasi l’intero dei media occidentali hanno scelto il campione come i  i croati…. come i serbi sono attesi a reagire alla decisione di adottare il simbolo a scacchi dell’Ustaschi come la bandiera nazionale croata?”
“Il mondo è un teatro; gli attori, i suoi abitanti, si stanno preparando per rappresentare la sua parte nel gran dramma finale
Non c’è unità nelle grandi masse umane, eccetto quando gli uomini si confederano per compiere i suoi propositi egoisti. Dio contempla la scena. Si realizzeranno i Suoi propositi rispetto ai suoi sudditi ribelli. Il mondo non è stato consegnato nelle mani degli uomini, benché Dio permetta che gli elementi di confusione e disordine predominino per un tempo.
Un potere di sotto sta lavorando per sviluppare le ultime grandi scene dal dramma: Satana venendo come Cristo ed operando con ogni inganno di iniquità in quelli che si affiliano alle società segrete. Quelli che cedono alla passione per confederarsi stanno realizzando i piani del nemico. La causa sarà seguita per l’effetto. La trasgressione è arrivata quasi al suo limiteLa confusione riempie il mondo e presto un grande terrore sconvolgerà gli esseri umani. Il fine è molto vicino. Noi che conosciamo la verità dovremmo essere pronti per quello che presto travolgerà al mondo come una sorpresa opprimente” 
Testimonies, vol. 8, pag. 27, 28, 1904.
 Il Nuovo Ordine Mondiale assume oggi contorni inquietanti, una manovra globale perpetrata da esseri spirituali di matrice negativa. Il Nuovo Ordine Mondiale sottintende l’esistenza di un Antico Ordine.
Un Nuovo Ordine Mondiale è stato ambito da ogni potere che ha predominato nel mondo. Possiamo citare, attingendo dalla Bibbia, i grandi poteri partendo da Babilonia, Grecia, Impero persiano, Roma pagana. Questi poteri ascesero al dominio con la segreta ambizione d
 “La Santa Sede è certamente un soggetto sovrano di diritto internazionale, ma di natura prettamente religiosa… La sua “strategia”, pertanto, se vogliamo ricorrere a questa espressione, consiste, anzitutto, nel sollecitare e nel dar voce alla coscienza delle persone e dei popoli”.
  • “Rivolgendosi alle coscienze, essa promuove quei principi, SENZA I QUALI NON SI PUÒ PARLARE DI UNA ‘COMUNITÀ DI NAZIONI’ “.
  • “In sintesi, si può affermare che la Santa Sede si oppone a qualsiasi visione unidimensionale dell’uomo e ne propone una, aperta alla sua componente individuale, sociale e trascendente”.
  • – “La pace, tuttavia, è molto più che l’assenza di conflitti. Essa poggia su un [ordine sociale ed internazionale], fondato sul diritto e sulla giustizia”: esattamente la definizione ufficiale spacciata dai politici di: Nuovo Ordine Mondiale.
  • Ve la rileggo scremato: – “La pace… poggia su un [ordine sociale ed internazionale], fondato sul diritto…” Quale diritto? Viene da domandarsi.

– “La Santa Sede è convinta pure che ogni paese ha il dovere di rispettare i principi consuetudinari del diritto internazionale e le convenzioni alle quali ha liberamente aderito. Senza diritto non c’è solamente ORDINE, ma nemmeno libertà e pace”.

Belle parole, belle parole che però vengono seguite da queste: “i Papi non hanno mai esitato ad esprimere la loro stima per l’ONU. [FONTE: INTERMATRIX!]Penso a Pio XII, a Giovanni XXIII ma, soprattutto, a Giovanni Paolo II che, nella sua ultima visita del 1995, in occasione del 50° anniversario della sua fondazione, la definiva come:

‘IL PIÙ GRANDE DEGLI STRUMENTI DI SINTESI E DI COORDINAMENTO DELLA VITA INTERNAZIONALE’, sottolineando che la sua attività condiziona la cultura e l’etica internazionale”.
“Negli ultimi anni la Santa Sede tramite i suoi delegati ha lavorato a tutti i livelli, fuori e dentro la Chiesa Cattolica, per creare una base etica e morale favorevole a questo Nuovo Ordine Globale e un impulso al dialogo interreligioso allo scopo di unire l’uomo sotto ogni aspetto (politico, economico, linguistico e religioso)… Molti cattolici potranno obbiettare: “La chiesa vuole solo ottenere la pace”.

[FONTE: INTERMATRIX !]Sappiamo che il piano per una [Religione Universale] coinvolge anche molte chiese evangeliche, gli ortodossi, musulmani, ebrei, buddisti, ecc.

La Parola di Dio [per chi è credente… dunque mi astengo] dichiara che ogni altra dottrina al di fuori del Vangelo di Gesù Cristo viene dal Nemico principale [satana]…

Ma leggiamo altri articoli tratti da fonti ufficiali del Vaticano, facendo attenzione ai particolari

“Nella “Pacem in Terris” viene auspicato uno scenario internazionale, che non ammette discriminazioni politiche, razziali, religiose, e che riconosca ad ogni popolo, così come alle minoranze etniche, il diritto all’esistenza ed al proprio sviluppo (§§ 49-58). Giovanni XXIII saluta nella nascita dell’ONU (§ 75) una felice novità storica, che rende realistica e concreta la prospettiva di un GOVERNO MONDIALE DELL’UMANITÀ”, Nella “Pacem in Terris” viene auspicato uno scenario internazionale, che non ammette discriminazioni politiche, razziali, religiose, e che riconosca ad ogni popolo, così come alle minoranze etniche, il diritto all’esistenza ed al proprio sviluppo (§§ 49-58). Giovanni XXIII saluta nella nascita dell’ONU (§ 75) una felice novità storica, che rende realistica e concreta la prospettiva di un GOVERNO MONDIALE DELL’UMANITÀ”, parole su cui si può cavillare finché si vuole, se si continua a credere che le capacità comunicative dell’altoclero siano tutte segno di fede, e non di una matura capacità mediatica del Vaticano.”

Questi buoni sentimenti di umanità, solo apparentemente sono il motore della ricerca di unità e pace. Lo si nota dai metodi adottati per raggiungere tale pace e sicurezza. Considerate che gli attuali accadimenti disastrosi sul clima e l’ambiente mondiale (2010) erano previsti da documenti ufficiali come STRUMENTI PER ACCELERARE IL PROCESSO DI CREAZIONE DI UNA GOVERNANCE GLOBALE.

Ma uno degli elementi fondamentali per la creazioni di UN ORDINE GLOBALE rimane – anche ufficialmente in sede ONU – quello di un’unica FEDE mondiale.

In effetti il Vaticano, strumento o addirittura ispiratore degli Illuminati, sembra entrarci qualcosa anche col recente disastro del Golfo del Messico. Riferisco alcuni estratti del seguente articolo:
FUNZIONARI DEL VATICANO LEGATI ALLA BP, A GOLDMAN SACHS – Aumenta l’evidenza di un gioco sleale. [FONTE: comedonchisciotte] DI SHERRI KANE E LEONARD G. HOROWITZ

                                                                                 I giornalisti fanno un ampio discorso introduttivo che qui riassumo:  Tenendo conto che “il locatore delle torri gemelle che sono crollate 11/2001, Larry Silverstein, socio di LLYOYD BLANKFEIN della Goldman Sachs… aveva sottoscritto una polizza assicurativa con la General Electric proprio sei settimane prima degli attacchi.”

E tenendo conto che “Tre settimane prima della ‘fuoriuscita di gas naturale’ [nel Golfo del Messico], la compagnia Halliburton, legata a George Bush e Dick Cheney… ha negoziato l’acquisto della più grande azienda mondiale per la ripulitura delle fuoriuscite di petrolio (Boots & Coots) nello stesso momento in cui ATTENTI OSSERVATORI A WALL STREET (agenti dell’intelligence finanziaria per la Goldman Sachs; GS…) si liberavano del 44% dei loro titoli BP (British Petroleum).

Infine considerando che “Peter D. Sutherland… (!) membro del consiglio consultivo del Business for New Europe, un gruppo di esperti con sede in Gran Bretagna favorevole all’istituzione di un nuovo ordine mondiale… è stato nel 1993-95… Direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio, e che nel gennaio 2006, è diventato Presidente non-esecutivo di Goldman Sachs International … e che nel 2010, dopo un periodo di 13 anni, ha concluso la sua carica di presidente della BP, la più grande compagnia petrolifera europea.”  

Possiamo rivelare che tale “Sutherland.. presidente uscente della BP, e presidente non-esecutivo della Goldman Sachs International…” “è anche il Consigliere della Sezione Straordinaria dell’Amministrazione del Patrimonio della sede Apostolica. In altre parole, Sutherland è il principale consigliere finanziario del potere Vaticano.”?

Sapendo chi è che gestisce il Vaticano, se vogliamo, possiamo anche credere che il “povero Papa” non ne se sappia niente, ma di certo la multinazionale Vaticana ne sa eccome, di questa faccenda della B.P. visto che tutto questo è stato fatto anche coi loro soldi. Riuscite a immaginarveli  dei poveri preti ignari di ciò che il resto del mondo sta facendo con un patrimonio incredibile come il loro, che però deriva da 1700 anni di controllo politico su mezzo mondo?

Secondo regista di documentari James Fox, intervistato a Grand Isle, nel Golfo del Messico “C’è un completo blackout mediatico”.

“Stanno arrestando tutti quelli con una telecamera, o quelli che lontano dalle telecamere sono sorpresi a parlare con un reporter”.

Un altro reporter ha detto a Fox “E tu chiami questo un paese libero? Proprio qui, negli Stati Uniti d’America, non c’è libertà di stampa. Non c’è libertà di parola. Stanno chiudendo lo spazio aereo sopra la fuoriuscita di petrolio, in modo che i reporter non possano sorvolarlo”…

Per la spiegazione di questi elementi vi rimando all’articolo, sembra comunque che l’intrico di legami oscuri in questa vicenda, riguardi anche Rupert Murdoch, il che spiegherebbe efficacemente la copertura mediatica. Insieme alla presenza George Bush e Dick Cheney i quali spiegherebbero la commistione delle forze dell’ordine in questa impresa.[comedonchisciotte]

Del resto io non ho una gran fiducia nemmeno sul vecchio Vaticano, il gestore del VECCHIO ORDINE GLOBALE, che utilizzava leggende e fandonie per detenere il potere:

“La favola attribuita alla figura di un avatar (Jiva incarnato) di nome Gesù associato al nome di Cristo, è copiata dalla storia di Krishna, e dai dettagli di un presunto processo al “Re degli adepti di Iao (Giudei)”, presenti in leggende siamesi su Somona-Kadom. (“Iside Svelata” di H.P.Blavatsky. Prima edizione, J. W. Bouton – 1877. Bibliografia).

[FONTE: cieliparalleli.com di Lorella Binaghi]

E’ la favola che – accettando l’esternazione del vescovo Bouffard – i gesuiti mantengono in vita per giustificare loro funzioni di intermediari fra un Dio e ogni essere esistente nel raggio della loro vista.
Del resto la storia scolastica non lo riporta, ma nel terzo secolo dell’anno zero i gesuiti che usavano convenzionalmente in codice il nome di Gesù, derivante dal pianeta Giove, tacquero il più possibile la vera figura storica d’Apollonio di Tiana trasformato da essi stessi in due altre entità, Simon Mago e Paolo di Tarso, tre nomi presenti negli scritti biblici.

Ma realmente la favoletta di Gesù ha influenze ancora più antiche.

Virishna, 1200 anni prima della presunta nascita di Cristo, venne descritto come il Dio salvatore. Fu venerato come salvatore degli uomini e condusse una vita virtuosa e umile. Compì miracoli, tra cui la guarigione dei malati, la restituzione della vista ai ciechi, l’allontanamento degli spiriti maligni e la resurrezione dei morti. Fu giustiziato sulla croce tra due ladri. Risorse dai morti, (…) Era nato da una vergine per immacolata concezione.
Aggiungo che Dioniso e Mitra avevano una storia pressoché identica, inoltre entrambi nascevano il 25 dicembre, e che Tammuz anche lui stessa storia, fosse nato alla mezzanotte del 24 dicembre. Horus in Egitto fu il “buon pastore”e “l’agnello” fu battezzato a 30 anni, nacque da una donna vergine di nome Iside, fu “maestro bambino nel tempio”, ebbe 12 seguaci, fu chiamato “stella del mattino”, fu tentato da “Set” (Set=“Satana”), fu chiamato Krst (Krst= Cristo). Da “Il segreto più nascosto” Icke, David.

Vi sembra assurda questa storia?

Nel 325 (Concilio di Nicea) un gruppo di persone autonominatesi gesuiti (Jahbuloniti), pretesero d’essere eredi di una scuola iniziatica antichissima… e qui nasce la loro vera storia.
Si può ora tranquillamente apprendere che, assai prima che Hitler avesse i baffi, i così chiamati progetti d’eugenetica erano condotti da gesuiti contraddistinti dal simbolo in codice “Sacro Cuore di Gesù”, la stessa linea di discendenza gesuitica che istituì la Royal Society (1660), lo Smithsonian Institution (1835), l’ Unità 731 presumibilmente avviata dal gesuita Pedro Arrupe in Manciuria e in Giappone dal 1936 al 1945.
Templi come il Tavistock Institute (1946), organo operativo della DARPA nella contea di Las Alamos, U.S.A., impegnavano il tempo nelle produzione d’umani [controllati biolettricamente] e geneticamente modificati.
Del resto il S.I.V. (Servizio Interno Vaticano), creò il National Defense Research Committee nel 1940 tramite il Vannevar Bush, posto a direttore di quell’istituzione (avo dei ‘nostri’ due Bush). Lo scopo era mobilitare risorse scientifiche degli Stati Uniti in supporto allo sforzo bellico sostenuto per contrastare le armate zariste.
[FONTE: cieliparalleli.com di Lorella Binaghi]

Ecco alcuni estratti da una incredibile confessione di un gesuita tratta dal sito www.secretum-omega.com (Su gentile concessione di Cristoforo Barbato, freelancer ed autore della intervista) [estratti da: FONTE]:

  • [Intervistatore] Potrebbe fornirmi maggiori elementi sul S.I.V.? Perché è stato creato, da quanto tempo opera…
  • [Gesuita] La struttura è top secret ma per ora posso dirle che è organizzata in maniera analoga alle altre strutture d’intelligence come CIA, MI6 l’ex KGB ecc. Non ha una sede ufficiale fissa ma sceglie di volta in volta un sito dove riunirsi, in strutture però sempre sotto la giurisdizione della Città del Vaticano.
  •  [Intervistatore] Parliamo dei suoi incarichi in seno al SIV                   
  • [Gesuita] I miei incarichi erano di carattere puramente tecnico, i più importanti erano ad esempio ricevere informazioni segretissime provenienti da un radiotelescopio del Vaticano situato in Alaska e girarle ai rispettivi destinatari…
  • [Intervistatore] Un attimo solo, ma di quale radiotelescopio sta parlando? Non sapevo che il Vaticano possedesse una struttura del genere in tale area geografica.
  • [Gesuita] Il Vaticano possiede e gestisce un radiotelescopio avanzatissimo, che adotta sistemi e tecnologie all’avanguardia… che è ubicato all’interno di un impianto industriale per il recupero del petrolio, apparentemente dimesso, sito nello stato americano dell’Alaska. Il complesso è mimetizzato perché ufficialmente le attività che vi si svolgono non sono le stesse della struttura del VATT in Arizona e sono coperte dal massimo segreto.
  •  [Intervistatore] In Italia le informazioni raccolte dal radiotelescopio in Alaska come giungono?
  • [Gesuita] In Italia esistono impianti radio e antenne unitamente a due satelliti geostazionari sopra l’Italia stessa di una compagnia di telecomunicazioni americana, la Sprint International, che ha parabole nel nord e nell’estremo sud dell’Italia. Tale compagnia ha un contratto speciale con il SIV e su un canale riservato invia e riceve dati cifrati con un algoritmo di crittografia riservato e personalizzato, in uso dal 1994. Prima il SIV usava un sistema di crittografia ideato da una società svizzera che in seguito fu abbandonato, perché uno dei membri di questa società lo rivendette clandestinamente agli israeliani. Altre informazioni di carattere tecnico per ora non posso fornirle.
  • [Gesuita] Il S.I.V. annovera elementi provenienti da diverse realtà, tutte strettamente connesse alla Chiesa e composte soprattutto, almeno nella parte dirigenziale, da sacerdoti in maggioranza aderenti all’ordine dei Gesuiti, monaci Benedettini e Religiose; in tutto poco più di un centinaio di elementi. Possono sembrare pochi ma non è così se si considera che in ogni parte del mondo dove c’è un sacerdote o una suora c’è una potenziale fonte d’informazione preziosa. Altri elementi sono stati, e tutt’oggi, sono seguiti in ambienti ed istituzioni a carattere laico interne alla Chiesa come ad esempio: associazioni a carattere umanitario, schieramenti politici vicino alla Santa Sede, movimenti cattolici giovanili, ecc…
  • [Intervistatore] Quando è stato costruito tale apparato e soprattutto con quali finalità visto che il Vaticano annovera già altri siti astronomici in varie parti del mondo?
  • [Gesuita] Quello che posso dire è che è stato costruito nel 1990 con lo scopo di studiare i corpi celesti ‘anomali’ in avvicinamento alla terra, analogamente a quanto fatto per esempio dalla CIA, che tra i tanti suoi ‘occhi segreti’ annovera il telescopio gemello di Hubble, SkyHole 12.

Ovviamente quest’ultima informazione potrebbe essere una balla. Molto più realisticamente quei radiotelescopi sono puntati su di noi (se no non sarebbero servizi segreti…) ma tornando al discorso più ampio delle scelte internazionali della cricca Vaticano/Illuminati/Massoneria, rientra nel loro piano anche il seguente paradosso: da una lato il promuovere una nuova religione mondiale, dall’altro fomentare guerre di religione: ebrei vs. mussulmani vs cristiani, e tutti contro la New Age cattiva.
Sono specchi per le allodole, signori miei!
Il vero motivo è che la Nuova Religione Mondiale NON E’ – come erroneamente potremmo illuderci – l’unione tra tutte le religioni, ma una nuova fede! La mentalità ecumenicadeve però essere inserita in tutte le religioni affinché i credenti siano pronti ad accettare la compresenza di nuove credi – fase intermedia verso la totale eliminazione dei precedenti.
E non a caso la New Age veicola la Nuova Religione Mondiale. Da fonti di fiducia, sembra addirittura che alcuni dei testi ufficiali della Nuova R. M. (ispiratori di ‘cambiamenti spirituali’ in stile New Age addirittura in sede ONU) siano segretamente di proprietà vaticana, che li diffonderebbe liberamente anche su internet – lasciando però che di facciata il vaticano combatta fervidamente la New Age dentro le sue chiese.
Quindi lo scopo è creare la Nuova Religione Mondiale dalle ceneri di tutto questo, dopo aver inculcato in tutto il mondo la mentalità necessaria ad accettarla.
In tutto questo si inserisce il progetto davvero assurdo ma a quanto pare reale: BLUE BEAM.

IL PROGETTO BLUE BEAM: ‘L’INFAME’ PROGETTO BLUE BEAM!

[FONTE: ANTICORPI.INFO]

Il nuovo Messia verrà preannunciato da “miracoli” che sono cominciati da decenni con le apparizioni di varie madonne, con le lacrime di sangue delle statue, con le profezie degli stigmatizzati, con le visioni di grandi croci nei cieli e molti altri “segni”. Molti segni stanno apparendo nei cieli del globo, compresi i dischi volanti, le astronavi intorno alla terra, i contatti con entità aliene, ecc. ecc. Queste non sono solo e sempre proiezioni olografiche ma anche plasmatiche, elettro-molecolari, cioè toccabili… Vi sono preti che dicono di aver parlato con Alieni, e che Gesù era Alieno.
Perché tutto questo? Per creare confusione, per sradicare le persone dalle proprie credenze.
Ed i miracoli non saranno ristretti alle sole nazioni della cristianità, perché anche altre profezie: indiane, maya, islamiche, sono state manipolate per essere adempiute affinché alla fine ci sia la SINTESI di tutto e la realizzazione dell’inganno finale. Alcuni documenti, tra cui certamente Zeitgeist, sono stati mandati per porre le basi psicologiche per la distruzione di tutte le certezze di fede.
La fase operativa prevede l’apparizione nei cieli di numerose località sparse intorno al mondo, di enormi immagini “divine”. Il tutto sarà realizzato sfruttando la tecnologia degli ologrammi tridimensionali proiettati mediante raggi laser e resi “parlanti” mediante sofisticati strumenti di proiezione del suono. (considerate che questa tecnica veniva già usata da Hitler – quindi immaginatevi il reale livello tecnologico cui siamo arrivati adesso: sono ad esempio stati creati ologrammi TATTILI in Giappone…) La proiezione sarà effettuata direttamente dai satelliti orbitanti, usando come “schermo” uno strato di sodio fluttuante a circa 100 chilometri dalla superficie terrestre.
La stessa tecnologia viene in questo momento adoperata per fare comparire almeno una parte dei numerosissimi oggetti volanti non identificati.

Vi sono state di recente assurde apparizioni in Messico e a Mosca in pieno giorno di oggetti volanti non identificati – stile Visitors.
In realtà l’avvento di questi messia, avatar e altro… è già veicolato da i vari CANALIZZATORI, che in parte già introttinati dalla New Age, in parte veicolati grazie a sofisticate stimolazione mentali create con microonde, prevedono tutti la stessa cosa: un prossimo cambiamento epocale e una nuova pace per tutto il mondo, che RICHIEDE SOLO UNA NUOVA COSCIENZA. Non è fantascienza: si tratta delle nuove tecnologie di comunicazione telepatica: le microonde ELF (extremely low frequency), VLF (very low frequency) ed LF (low frequency). Attraverso un bombardamento di impulsi di radiazione ogni singolo individuo del pianeta sarà persuaso di avere un rapporto di comunicazione diretta con il nuovo dio. Il bombardamento sarà effettuato mediante satellite, e provocherà una profonda interazione con il pensiero individuale, formando il fenomeno attualmente denominato “pensiero diffuso artificiale.” Per esempio la recente cometa Lulin è una delle molte immagini in 3D create da mistificazione… montata per far credere all’arrivo del Pianeta X ed un possibile sconvolgimento all’eclittica terrestre ancor prima del suo impatto al suolo.
Secondo la notevole ricercatrice Lorella Bignagi “Si tratta di una vecchia storia fatta girare da Scientology col sito zetatalk.com da oramai una dozzina d’anni.
Nel frattempo politici, scienziati, religiosi, riveleranno i loro incontri con alieni, verranno desecretati X-files. Anche nel precedente dialogo con un anonimo gesuita del S.I.V. egli terminava il discorso raccontando aneddoti riguardanti incontri con UFO. Tutto ha una coerenza logica efficace: inserire in racconti attendibili (che attirano i ‘ricercatori di verità’, come noi) cazzate altisonanti a cui potrebbero essere loro stessi stati programmati a credere (a tal proposito consiglio di leggere lo straordinario articolo di William Cooper ancora su Cieliparalleli). Per esempio ultimamente il Repubblicano Kucinich ammette d’essere stato visitato da un UFO, Shirley MacLaine asserisce che Kucinich sia stato toccato nel suo cuore da quell’esperienza e che sente voci nella testa… la NASA ammette la stessa cosa ufficialmente riaprendo i suoi files che mostrano specifiche evidenze d’UFO; Come dicevamo al principio, fu il comandante americano William Cooper in chiave giornalistica che lanciò il termine “Illuminati”, quando disse: “Gl’Illuminati sono veramente potenti, uomini molto agiati. Essi credono d’essere i guardiani dei segreti delle ere. Essi credono che la grande maggioranza delle persone non sa che farne della reale conoscenza della reale verità e della reale scienza… Essi hanno QUELLA SCIENZA CHE NOI RIFIUTIAMO.”

MA QUAL’E’ QUESTA LORO SCIENZA SUPERIORE?QUESTO è l’ultimo muro da abbattere all’interno della nostra informazione, è il più difficile.
È già noto che il vero potere dell’uomo non sta nei muscoli, o nella mente. Ma se vi chiedo dov’è, molti, e quelli che si ritengono “più informati”, si rifanno a ‘teorie e terminologie’ filosofeggianti, ipotetiche, del tutto legate alla spiritualità o a una NUOVA SCIENZA DI CONFINE.
Un appunto. Molti ancora non credeono nemmeno che esista il progetto per un NUOVO ORDINE MONDIALE esista. Leggete allora i seguenti estratti relativi alla decisione dell’Assemblea Legislativa dell’Oklahoma, risoluzione N. 1047 [estratti da disinformazione.it]:“Considerato che non c’è appoggio popolare per l’instaurazione di un NWO;  (NWO: NEW WORLD ORDER) o di una sovranità mondiale di qualsiasi tipo, sia sotto le Nazioni Unite o sotto qualsivoglia organismo mondiale in qualsiasi forma di governo globale;Considerato che un governo globale significherebbe la distruzione della nostra Costituzione e la corruzione dello spirito della Dichiarazione di Indipendenza della nostra libertà e del nostro sistema di vita.
…sia deliberato dalla Camera dei Rappresentanti della seconda Sessione della 44ma legislatura dell’Oklaoma:
Che al Congresso degli Stati Uniti sia con la presente rammentato di:
•    (…). Cessare ogni supporto per l’instaurazione di un “Nuovo Ordine Mondiale”; o qualsiasi altra forma di governo globale.
•    Che al Congresso degli Stati Uniti è, con la presente, rammentato di astenersi dal prendere qualsiasi ulteriore iniziativa verso la fusione economica o politica degli Stati Uniti in un organismo mondiale o qualsiasi altra forma di governo mondiale. (Fonte: Newsgroup alt. conspiracy, via Pegasus computer networks, Australia). 

Ma qual è dunque quella loro scienza superiore?

Posso solo aggiungervi, invitandovi a leggere la prossima lettera, che Freud ne aveva avuto una chiara intuizione, seppur senza prove “scientifiche”, e incitava a ricercare in questo senso, profetizzando “grandi traguardi” per la psicoanalisi e per l’umanità.
Ma di questo parlerò nelle prossime ‘ultime’ 2 lettere.

Grazie dunque a voi per la pazienza…  Ma soprattutto ringrazio per la creazione di questo articolo: le intuizioni, le idee e la conoscenza di Lorella Binaghi (cieliparalleli.it), e lo splendido lavoro dei siti INTERMATRIX, disinformazione.it e ANTICORPI.INFO.

FONTE: http://4sfumaturedellarealta.blogspot.com/2010/08/vaticano-e-servizi-seg-il-complotto-piu.html

“Satana lavora laboriosamente nelle nostre città popolose. Il risultato del suo lavoro si nota nella confusione regnante, nelle lotte e le discordie tra le forze lavoratrici ed il capitale, e nell’ipocrisia che è entrata nelle chiese. Il suo fine è di riuscire nel suo proposito, ossia che gli uomini non abbiano tempo per meditare, Satana li mantiene occupati nella ricerca dell’allegria ed il piacere, nella dedizione del bere e del mangiare. Li riempie di ambizione per raggiungere imprese che esaltino la propria personalità. 

Il mondo si sta avvicinando passo dopo passo alla condizione che esisteva nei giorni di Noé. Si perpetrano tutti i crimini immaginabili. Gli strumenti satanici svolgono la sua parte nella stimolazione della concupiscenza della carne, i desideri degli occhi, la manifestazione di egoismo, l’abuso di facoltà nel potere, la crudeltà e la forza usate per unire gli uomini in confederazioni e sindacati, disponendoli in fasci per il terribile fuoco degli ultimi giorni. Gli uomini chiamano “vita” questa successione di crimini e pazzie… 

Il mondo che agisce come se non ci fosse Dio, assorto in propositi egoisti, sperimenterà presto una subitanea distruzione, e non scamperà. Molti continuano in una compiacenza trascurata dell’ego fino a che arrivano ad essere tanto disgustato con la vita che mettono fine alla loro esistenza. Ballando e festeggiando, bevendo e fumando, compiacendo le sue passioni animali, vanno come buoi al mattatoio. Satana sta lavorando con tutta la sua l’arte ed ipnosi per mantenere agli uomini camminando alla cieca, fino a che il Signore si leva dal Suo posto per punire gli abitanti della terra per le sue iniquità, quando il mondo intero non coprirà più il suo sangue e non coprirà più i suoi morti. Il mondo intero sembra ostinato verso la marcia della morte (Manuscrito 139) 1903.La dimora di Satana si trova in Israele

Articolo di Corrado Belli – www.mentereale.com

Tribunale di Gerusalemme

Quello che vedete nella foto è il Tribunale di Gerusalemme, è stato fatto costruire e finanziato dai Rothschild, la struttura è minuziosamente costruita con molti riferimenti Satanici, la struttura superiore è costruita con materiale leggero, sopra si trova in miniatura la Piramide che è stampata sul Dollaro, si trova direttamente all’incrocio della Lay–Lines (come nella “Chapelle de Chartres”), conosciuto per i sui poteri magici, questo tribunale è TOP SECRET ed è pieno di Simboli della Massoneria “Freimauerer” e del Satanismo.

Chi cerca le motivazioni sul 9/11, sull’aggressione in Iraq, Afganistan, la messa in scena del Virus H1N1 con annessi Vaccini pericolosi, la truffa sul riscaldamento globale, la catastrofe nel Golfo del Messico, le motivazioni del perché le navi da guerra USA-ISRAELIANE sono passate nel Canale di Suez, gli ultimi avvenimenti climatici che stiamo ancora vivendo “HAARP”, il tutto viene discusso e deciso dentro questo Tribunale, chi decide è LUI il Supremo: Baron David de Rothschild.

Leggi il resto dell’articolo: http://www.mentereale.com/articoli/la-dimora-di-satana-si-trova-in-israele

Stanno riunendo il mondo in un ecumenismo per la pace, sotto un’unica religione chiamata cristianesimo, protestantesimo, evangelismo, islam, ebraismo o altro, ma in realtà è una religione che ha come scopo il culto del diavolo.03 luglio 201003 luglio 201003 luglio 2010

03 luglio 2010

Protocolli di Sion e Nuovo Ordine Mondiale Dall’ultimo scorcio del secolo scorso, denso di inquietanti fantasmi, è ritornata alla ribalta la paura di una grande congiura ordita contro il mondo, l’antica cospirazione sinarchica, riciclata in versione moderna, che ha come fine quello di impadronirsi del governo del mondo. 

Vediamo quali scenari si prospettano per l’umanità secondo i piani dei cospiratori.

In fatto di cospirazioni il documento noto come I Protocoles des Sages de Sion, benché artefatto, è il più inquietante. Pubblicato e diffuso in Occidente nel 1920, si appurò già nell’anno seguente alla sua pubblicazione che era un falso, quasi certamente voluto dall’Okhrana, la polizia segreta zarista poco prima della rivoluzione di ottobre. È anche certo che per compilare il testo si servirono dei Monita Secreta Jesuitica (1661) e del Dialogo agli inferni tra Machiavelli e Montesquieu di Maurice Joli.

Ma cosa dicono i ventiquattro capitoli de: I Protocolli dei Savi Anziani di Sion?

Ciò che segue è il tenore del documento, tanto per farsene un’idea, sintetizzato da un esperto del calibro di James Webb. 

Esiste un complotto segreto per conquistare il mondo. Viene ordito da un sindacato internazionale di ebrei (una “cricca” di apolidi assolutamente non rappresentativa della popolazione ebraica – n.d.r.), votati a fomentare le lotte di parte, a pervertire l’ordine sociale costituito, a promuovere i conflitti internazionali. Questi uomini sono chiamati gli Anziani di Sion e godono della distruzione della moralità convenzionale e dei conforti della religione. I loro agenti speciali sono i massoni, ma esistono anche altre società segrete che portano avanti la loro missione di sovversione.

LE FORZE DEL MALE

Marco Dolcetta nel nr. 7 del periodico Il Nazismo Esoterico (Hobby e Work, Milano 1994) scrive:

“Oggi il dibattito verte non sulla autenticità dei Protocolli, ma sulla cosiddetta veridicità degli stessi”, e ci informa che: esiste una grande analogia tra i Protocolli ed un documento che fu pubblicato ne Le Contemporain il 1° luglio 1886, col titolo: Resoconto degli avvenimenti storico–politici avveratisi negli ultimi dieci anni. Si tratta di un discorso programmatico tenuto a Praga dal rabbino Reichhorn in occasione di un’adunanza dei rabbini, denominata “Caleb”, presso la tomba del gran rabbino Simeon-Ben-Jhuda.

Nel 1924 viene pubblicato il libro: “Società Segrete e Movimenti Sovversivi”, che secondo Webb, costituirà il testo fondamentale per tutti gli inglesi che credevano all’idea che fosse in atto una cospirazione per sottomettere il mondo intero. Autrice del libro fu Nesta Webster, la quale era convinta vi fossero cinque forze che appoggiavano la cospirazione mondiale: Massoneria Del Grande Oriente, Teosofia, Pan-Germanesimo, Finanza Internazionale e Rivoluzione Sociale.
SOCIETA’ SEGRETE

Nella storia contemporanea diverse società segrete sono state accusate di celare, tra i loro disegni più segreti, quello di un governo mondiale. Jean Vernette, menziona: Il Movimento Sinarchico di Impero (1922), l’Ordine Martinista e Sinarchico (1920, simbolo ritratto nel disegno a lato) e il Movimento Paneuropeo (1922).

A proposito del Movimento Sinarchico di Impero, Emanuel Beau de Loménie su Le Crapouillot (n. 20 marzo 1953) scriveva, riferendosi a questo Ordine:

“Il primo stato Maggiore sarebbe stato formato da personalità di varie nazionalità ed avrebbe un’azione dominante nelle rivoluzioni a carattere antidemocratico che si susseguirono in Europa.”

Serge Hutin osserva, inoltre, che:

“… l’attività del Movimento Sinarchico d’Impero è sfociata nella Rivoluzione nazionale del 1940, e ricorda il regime di Vichy; l’idea stessa della sinarchia risale alla Belle Epoque. A Vichy, sembra, circolarono numerosi esemplari del famoso Pacte Synarchique Sevolutionnaire pour l’Empire Francais.”

IL RAPPORTO CHAVIN

Altre strane somiglianze emergono tra il Patto sinarchico e i Protocoles des sages de Sion. Ci informa ancora Hutin che un documento riservato, il Rapporto Chavin, cercò dopo la liberazione, di far luce sulle correnti sotterranee che avevano portato al potere gli uomini di Vichy con l’intento di servirsi di loro come dei semplici strumenti. Quel rapporto aveva perfettamente individuato la tattica dei sinarchi di ogni Paese: 

“Il mezzo previsto consiste, in linea generale, nel dare a ciascun Paese una costituzione politica ed una  economia nazionale la cui particolare struttura renda possibili i seguenti punti:

1. Mettere il potere politico nelle mani dei mandatari dei gruppi interessati (banchieri e capitalisti);

2. Realizzare la massima concentrazione in ogni ramo dell’industria, allo scopo di eliminare ogni concorrenza;
3. Avere l’assoluto controllo dei prezzi di qualsiasi prodotto;
4. Inquadrare gli operai in un organico giuridico e sociale che non permetta più alcuna azione rivendicatrice.”
E quest’ultimo punto era anche uno dei fini indicati dai Protocolli.

Sotto questa ottica di controllo delle masse e di dominio del mondo, degni di interesse sono i fatti che seguono.

Il primo riguarda una certa C. M. Stoddart.

Scrive Webb:

“Per diversi anni questa donna fu una dei tre capi dirigenti del tempio magico inglese conosciuto come Stella Mattutina. Poi, improvvisamente, capovolse i suoi valori e scrisse una serie di articoli antisemiti, pubblicati poi nel 1930 in un volume dal titolo Portatori di Luce dell’Oscurità. 

Tutti i gruppi esoterici, sosteneva, erano ‘consapevolmente o inconsapevolmente collegati al gruppo centrale che agisce dietro la Terza Internazionale di Mosca. 

“Per conseguire l’unità dell’umanità, asservita dalla catena magnetica alla Repubblica universale della massoneria ebraica del Grande Oriente, è necessaria una coscienza sessuale pervertita con ogni mezzo possibile, come l’illuminismo, l’euritmia, e così via: e forse, in alcuni gruppi la psicanalisi.”

Spiega ancora Webb:

“In Francia, pressappoco all’epoca della stesura dei Protocolli, si verificò una analoga apostasia. Jules Doinel – lo stesso che attaccò Mery e Henriette Couedon sotto la protezione di Leo Taxil – fondò la Chiesa Gnostica, della quale entrò a far parte anche Papus (era lo pseudonimo del medico e mago francese Gerard Encausse, nda). Alla fine del 1895 Doinel si riconvertì al cattolicesimo e in seguito scrisse un libro con lo pseudonimo di Jean Kotska intitolato Lucifer Demasque, che attaccava l’occultismo in generale e in particolare la stessa Chiesa Gnostica e l’Ordine Martinista di Papus.”

Altri studiosi includono in questo grande piano di sovvertimento del mondo, con lo scopo finale di asservirlo, numerose sette che sotterraneamente preparano una sorta di “rivoluzione mondiale”.

 

LA SETTA DI JAKOB FRANK
Maurizio Blondet, parlando della setta di Jakob Frank, succeduto a Sabbatai Zevi, predicatore di una gnosi terrifica, scrive:
“Questa gnosi ateistica, questo nichilismo furente e politicamente virulento, l’intento alla segretezza obbligatoria, rende il movimento frankista straordinariamente somigliante agli Illuminati di Baviera, la società segreta che Adam Weishaupt (Spartaco) organizzava negli stessi anni – o poco più tardi: la congiura degli Illuminati fu scoperta nel 1784 – l’anno in cui il ‘messia militante’ predicava in Polonia. C’è qualche indizio che le due sette abbiano comunicato fra loro; certo sembrano uscire dalla stessa fonte, ed entrambe preparano, ciascuna nel suo ambiente, l’état d’ esprit collettivo che sboccherà, pochi anni più tardi, nella Rivoluzione francese. (…)

“Lo stesso movimento frankista pare essersi sparso per il mondo come un epidemia. Nel 1840 è in Boemia, nel 1890 a New York. (…) Secondo Frank il mondo terrestre (tevel) non è stato creato dal  ‘Dio vivente e buono’, ma da una ‘potenza del male’ che ha introdotto nel mondo la morte, e che ha una relazione inspiegabile con la sfera femminile. Ne segue che tutte le leggi, compresi la Torah e il Vangelo, sono leggi emanate dalla potenza malvagia. Perciò vanno violate.”

Ci fa sapere Blondet che di Frank, Gershom Scholem dirà: Non predica altro che la desolazione o più ancora la rovina di un mondo. Il fatto più inquietante è che gli apostoli di Jakob Frank sono ancora in mezzo a noi e ricoprono posti di grande prestigio e potere.”

Blondet cita Arthur Mandel ed elenca alcuni nomi di famiglie frankiste emigrate in USA: oltre ai Brandeis e ai Dembitz, figurano i Goldmark, i Bondi, i Lichtenberg, gli Honigsberg e i Rohatyn. Quasi tutti questi cognomi figurano in consigli di amministrazione di banche statunitensi. Per esempio, oggi un Felix Rohatyn è il più importante senior partner della potentissima banca Lazard di New York dopo il capo supremo, Michel David-Weill.

Abbiamo visto che il movimento frankista – secondo Blondet – era straordinariamente somigliante agli Illuminati di Baviera, il segreto e pericoloso Illuminate Orden, fondato con altri apostolati dal principe Jean Adam Weishuapt (1748-1830) l’1 maggio del 1776, ordine del quale – detto con le parole di Blondet – c’è qualche indizio che le due sette abbiano comunicato fra loro. Per questo e per altri motivi il ruolo del movimento frankista dovrebbe essere ulteriormente e più approfonditamente investigato.

LE OMBRE DELLA NEW AGE

Ed eccoci ora a quella complessa corrente di irrazionalità, vera e propria babele di elementi estranei tra loro, che fu annunciata come l’Era dell’Acquario e che si originò in atmosfere alquanto particolari. Ridisegnare il mondo, rimodellarlo a proprio uso: era lo scopo di questi movimenti occulti. Non è estranea a tutto ciò a cultura della Nuova Era, un fenomeno che produce “salti di paradigma”. Blondet, in una mia intervista (pubblicata su Teologica n. 5, settembre/ottobre 1996), ha detto che in America latina questo tipo di ideologie sono diffuse, attraverso stampati e conferenze, dalla fondazione Rockefeller.
Il nuovo ordine del pianeta ha la pretesa di omologare tutte le culture del mondo, di asservirle ad un solo modo di vita, di sacrificarle all’oscura teologia di una elite illuminata. E così si attuano strategie che creano nuovi razzismi, che mirano a sacrificare i poveri del pianeta, a sottometterli alle aberranti ideologie dei “signori del mondo”.
Scenari inquietanti si delineano sul futuro della nostra società. Si attuano, nascostamente, strategie volte a modificare la struttura dei nuovi valori della persona. Strategie del Nuovo Ordine mondiale con il fine deliberato di cambiare l’uomo e la società. A tale progetto si ispirano e vengono diffuse nuove e inquietanti filosofie.

Non pochi studiosi sono del parere che sarebbe in azione una segretissima e potentissima lobby internazionale, responsabile, tra l’altro, di fatti gravissimi, come rapimento e l’abuso sessuale di bambini e altri reati orrendi fino ai sacrifici umani. A proposito di sacrifici rituali, un ex funzionario del FBI, Ted Gunderson, ha denunciato che ogni anno più di 50.000 persone, per lo più giovanissimi, sono sacrificate a Satana sono negli USA.

I fili invisibili che legano tra loro le innumerevoli lobby occulte sono difficili da individuare. Muoversi in questo intricato vespaio di esoterismi è oltremodo complicato ed i fatti che ogni tanto emergono fanno, a dir poco, drizzare i capelli.

C’è finanche chi è convinto, scrive ancora Jean Vernette, che la Lucis Trust, la satanica (dal 1922 al 1924 si chiamava Lucifer Trust, nome nato dalla Lucifer Press, rivista portavoce della Società Teosofica), sarebbe una organizzazione che unisce organismi attivi in ambito ecologico e legati alla New Age, in particolare organizzazioni pagane o gnostiche, quali Gli Amici della Terra, il World Wild Life Fund, Amnesty International e la United Nations Association.

Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »