Home  ·  Contattaci  ·  NUOVO SITO WEB

Italiano



LA TRINITA' ANNULLA IL GIUDIZIO DI DIO



             LA TRINITA' ANNULLA IL GIUDIZIO DI DIO
 
0fix.jpg
 
La Trinità è un’eresia che annulla il ruolo del Padre e del Figlio nel giudizio giacché la Trinità li concepisce uniti come persone e, naturalmente, i maestri Trinitari descrivono lo Spirito Santo come un terzo dio.
Il Padre si trova nel Suo trono per giudicare (Ap. 4…), avendo “aperto i libri” (Dan. 7:9-10). Il Padre è descritto come avente “sette lampade di fuoco ardente, che sono i SETTE SPIRITI DI DIO [PADRE]” (Ap. 4:5). Egli condanna il peccatore per la sua disubbidienza per cui la Giustizia di Dio è il fuoco divorante dei Suoi 7 Spiriti che purifica distruggendo peccato e peccatore.
Infatti, è detto che Giovanni piangeva (Ap. 5:3-4). Egli capiva che il giudizio del Padre avrebbe distrutto TUTTI i peccatori a causa della disubbidienza originale di Adamo che aveva condannato l’umanità all’imperfezione morale e alla morte eterna (Genesi 2:16-17).
In questa situazione troviamo il ruolo di CRISTO che è STACCATO FISICAMENTE dal Padre, perché si trova “in mezzo al Trono, come un Agnello immolato, il quale aveva sette corna e sette occhi, che sono i SETTE SPIRITI DI DIO [FIGLIO] MANDATI PER TUTTA LA TERRA” (Ap. 5:6-7).
Si evince che lo Spirito Santo di Cristo “mandato per tutta la terra” è Colui che “convince di peccato, sostiene l’afflitto, porta al pentimento, purifica, aiuta, guida, riprende, educa e tanto altro… per condurre il peccatore pentito davanti al PADRE presentando i Suoi meriti e la Sua Giustizia, LUI che senza peccato, ha pagato per i nostri peccati e chiede al PADRE di accettare i peccatori pentiti grazie al SUO sacrificio in croce.
apocalipsis_Capitulo11_contenido_ilust.jpgCristo, per attuare questo “venne e prese il libro dalla mano destra di COLUI che sedeva sul trono [il PADRE]", andare dal Padre per prendere il "libro" significa che Cristo è fisicamente STACCATO DAL PADRE. Questo è il "libro della Verità" (Dan.10:21), ossia la registrazione di tutti gli eventi e le azioni degli uomini, ogni pensiero e intenzione etc., da Adamo sino ai viventi dell'ultima generazione; il Giudizio inizia con il nostro Avvocato Gesù Cristo che ci difende e presenta i Suoi meriti.
Gli furono date le “coppe d’oro piene di profumi, che sono le preghiere dei santi”, purificate dai profumi che è la GIUSTIZIA DI CRISTO:
“Poi venne un altro angelo (Cristo) che aveva un turibolo d’oro e si fermò presso l’altare; e Gli furono dati molti profumi, affinché li AGGIUNGESSE ALLE PREGHIERE DI TUTTI I SANTI sull’altare d’oro che era DAVANTI AL TRONO. E il fumo dei profumi (Giustizia di Cristo), offerti con le preghiere dei santi (ubbidienti a Dio Padre e Dio Figlio, pentiti avendo riconosciuto di essere peccatori senza alcun merito), salì dalla mano dell’Angelo davanti a Dio (Padre)”. [Ap.8:3-4].
Infatti, subito dopo si chiude il Giudizio o TEMPO DI GRAZIA E PERDONO per i peccatori, perché il turibolo è riempito di carboni accesi e gettato sulla terra (Ap. 8:5). I carboni accesi sono simbolo dello Spirito del Padre “Sette Lampade ardenti” che distrugge il peccatore che, essendo moralmente imperfetto, non può sussistere davanti a Dio senza i “profumi” ossia senza la Giustizia e la perfezione di Cristo.
Al termine del Giudizio, il Tempio dove si trova il PADRE si riempie di “fumo e nessuno poteva entrare nel tempio finché non fossero terminate le sette piaghe dei sette angeli” (Ap. 15:8) [cioè, Cristo non ha più la possibilità di intercedere].
Finito il Giudizio o tempo di Grazia e Perdono, si riverseranno le piaghe sino al ritorno di Cristo che accoglierà i Suoi eletti nell’aria, nel luogo dove l’Anticristo ha occupato il posto del nostro Signore, nel quale ha visto la Sua agonia 2000 anni fa: Gerusalemme.sanctuary-1844.jpg






[ Indietro ]

didascalie

Copyright © di Avventismo Profetico - (1132 letture)

SALVA LA PAGINA IN PDF

VUOI INVIARE UN MESSAGGIO? SCRIVERE UN COMMENTO O RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
CLICCA QUI PER SCRIVERCI

© 2009 Avventismo Profetico - Giuseppa La Mantia