DANIELE E APOCALISSE: PROFEZIE DELLA FINE DEL MONDO

Daniele 7: La “Quarta Bestia” Giudeo-Papale” – I “Sacrifici Rituali” –

LA ‘QUARTA BESTIA’ GIUDEO-PAPALE

“I tempi difficili aumenteranno sempre di più a mano a mano he ci si avvicina alla fine. Non c’è tempo da perdere. Il mondo è pervaso da un vento di guerra.  LE PROFEZIE DI DANIELE 11 SI SONO QUASI PIENAMENTE REALIZZATE”  Review and Herald 24 novembre, 1904; Ultimi Giorni p.(11-12).

PREMESSA

Per analizzare Daniele 11 è necessario considerare con attenzione gli elementi che compongono la QUARTA BESTIA di Daniele 7:7, dal momento che essa ‘agirà’ fino al ritorno di Cristo (Dan. 2:40-45).
La quarta bestia è l’Impero Romano, tuttavia il tempo storico d’essa s’incrocia con il GIUDAISMO, LA MORTE DI CRISTO E LA NASCITA DEL CRISTIANESIMO.

Analizzeremo dunque l’aspetto religioso della quarta bestia, definita da Daniele “diversa e spaventevole”.

L’unicità della visione, fu presentata dall’angelo in tre momenti differenti perché Daniele non era in grado di sopportarne il contenuto in un’unica volta, infatti, essa provoca in Daniele uno sconvolgimento.

“Il mio spirito rimase addolorato nell’involucro del corpo e le visioni della mia mente mi turbarono… il mio aspetto cambiò, ma conservai le parole nel mio cuore” Dan. 7:15,28.

“Mi sentii sfinito e fui malato per vari giorni; poi mi alzai e sbrigai gli affari del re. Io ero stupito della visione, ma nessuno se ne avvide” (Dan.8:27).

“In me non rimase più forza; il bel colorito cambiò in un pallore e le forze mi abbandonarono… Signor mio, per questa visione mi hanno colto gli spasimi e non mi rimane più alcuna forza… mi manca persino il respiro” Dan. 10:8,16,17.

La preghiera che Daniele con cuore rotto e angosciato rivolge a Dio (Dan.9:3-19) è l’espressione della sua afflizione e cruccio per gli eventi che sarebbero accaduti al suo popolo, nel futuro, che avrebbe coinvolto il mondo intero.

Il libretto (Dan. 12:4) suggellato che contiene tutte le visioni di Daniele,  fu rivelato a Giovanni (Ap. 10:2,9-10), e questo causò anche a lui amarezza e  meraviglia: 

<< presi il libretto dalla mano dell’angelo e lo divorai, e mi fu dolce in bocca come il miele; ma dopo che l’ebbi divorato, le mie viscere divennero amare. Quindi egli (l’angelo) mi disse: <<TU DEVI PROFETIZZARE ANCORA INTORNO A MOLTI POPOLI; NAZIONI; LINGUE E RE>> Apocalisse 10:1,2,4,8-11.
Giovanni avrebbe dovuto profetizzare al mondo qualcosa di nuovo. Ma che cosa?

«MISTERO, BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE MERETRICI E DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRAE vidi la donna ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. E, quando la vidi, MI MERAVIGLIAI DI GRANDE MERAVIGLIAMa l’angelo mi disse: «Perché ti meravigli? Io ti dirò il mistero della donna e della bestia che la porta, che ha sette teste e dieci corna>> Apocalisse 17:3-7.
(Veda 2Tessalonicesi 2:3-11)

A Giovanni fu rivelata l’identità dell’Anticristo, il motivo della sua meraviglia e della sua amarezza fu riconoscere nel suo popolo la madre delle meretrici che aveva ucciso il Messia, il Cristo, che aveva perseguitato gli apostoli e che nei secoli avrebbe corrotto e combattuto contro la cristianità fino a che “l’avversario… siede nel tempio di Dio come Dio… il mistero dell’iniquità… sarà manifestato quell’iniquo che il Signore distruggerà col soffio della Sua bocca…” 2Tess. 2:3-8!

Il Signore, ha dato l’ordine al Suo rimanente fedele di profetizzare al mondo l’inganno satanico che occultamente stanno portando a termine i nemici di Dio. La maggior parte degli uomini sono ingannati dall’Anticristo perché non lo conoscono o non lo vogliono conoscere. Invece di denunciarlo, stabiliscono ottime relazioni con lui. Il libro dell’Apocalisse ricorda alle sentinelle il dovere di testimoniare di Gesù: è arrivato il tempo di smascherare i Suoi nemici: Israele e il Papato.

<<Poiché così ha detto il Signore: <<Va, metti una sentinella, che annunzi ciò che vede>>
Isaia 21:6.

La madre è madre quando ha dei figli. Cercando la genesi del matriarcato “religioso” del vero Dio, lo troviamo nel popolo primogenito di Dio: IL POPOLO D’ISRAELE.
I figli sono nelle file delle chiese cristiane e pagane.
COME HA FATTO LA ‘MADRE’ DELLE ‘MERETRICI’ A SOGGIOGARE I POTERI RELIGIOSI E POLITICI SENZA ENTRARE NEL CAMPO DI BATTAGLIA IN MODO VISIBILE?

QUESTO E’ IL MISTERO DI CUI SI PARLA!

LA QUARTA BESTIA PUO’ RIVELARCI LA PRESENZA DELL’ANTICRISTO NELL’ULTIMA GENERAZIONE CHE VEDRA’ IL RITORNO DI CRISTO?

<< Poi, nella mia visione, quella notte, io vidi una quarta bestia – terrificante, terribile, e straordinariamente forte. E divorava le sue vittime e li schiacciava con i denti di ferro enormi e calpestava i loro resti sotto i suoi piedi. AGIVA DIVERSAMENTE DA TUTTE LE ALTRE BESTIE che avevo visto prima. AVEVA DIECI CORNA>> Daniele 7:7, GOD’S WORD Translation, 1995.

LE DIECI CORNA sono le dieci tribù d’Israele.

<< Stavo osservando queste [10] corna, ed ecco, SORSE IN MEZZO A LORO UN ALTRO CORNO, un piccolo corno, davanti al quale tre delle prime corna furono strappate dalle radici. Ed ecco, quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che proferiva grandi cose>> Daniele 7:8, English Standard Version, 2001.

IL “PICCOLO CORNO” è il Papato.

La 4^ bestia è “… spaventevole, terribile e straordinariamente forte; essa aveva grandi denti di ferro; divorava, stritolava e calpestava il resto con i piedi; ERA DIVERSA DA TUTTE LE ALTRE BESTIE” Dan.7:7.

LA BESTIA ‘SPAVENTEVOLE’ E ‘DIVERSA’ CHE PORTA LE DIECI CORNA E IL PICCOLO CORNO (O LE SETTE TESTE) E’ IL GIUDAISMO!

Chi legge la storia del connubio tra i Romani e gli ebrei dopo l’alleanza fatta 158 anni prima di Cristo, senza essere (gli ebrei) forzatamente entusiasmati di questa soluzione, gli ebrei supposero che potessero godere non molestati, la loro religione e il tempio e ancora che avrebbero potuto distruggere i romani. Mediante il Paganesimo molti ebrei furono attirati nell’Idolatria.… Sono giunto alla conclusione che questa bestia (la quarta bestia – Dan.7:7), chiamata Roma pagana, iniziò quando Roma s’intrecciò con gli ebrei, 158 anni prima di Cristo…” William Miller, 1833 WiMESH (Evidences from Scripture and History), cap. IV, pag. 36,37. 

Il sangue di Cristo e dei discepoli, che avevano messo a morte, ricadeva su di loro… la maledizione di Dio li seguiva… Tuttavia, vidi che Dio aveva preservato miracolosamente questo popolo (Giudeo), e l’aveva disperso nel mondo perché tutti vedessero la maledizione di Dio su di loro” E.G.White, Primi Scritti, (212-213).
La DIVERSITA’ della quarta bestia sta nell’unione di vari ELEMENTI RELIGIOSI CHE “si mescoleranno, ma non si uniranno” (Dan.2:43), sino al ritorno di Cristo e che dominano sull’economia e la politica dell’Impero Romano prima e di quelli successivi, dopo. Questa bestia di FERRO permane fino al ritorno di Cristo, quando è distrutta assieme a tutte le altre (Dan. 2: 40-45), pertanto NON PUO’ TRATTARSI DI ROMA PAGANA che scomparve nel 476 d.C.

“Nel momento in cui l’ellenismo trionfava, la sua antitesi , il giudaismo, iniziava nell’ombra la sua marcia sul mondo…. Poiché i successi e la vittoria delle concezioni giudaiche hanno segnato la decadenza e la rovina del mondo anticosi è pienamente legittimati a sostenere che i Giudei non hanno introdotto nella civiltà antica altro che il fermento più potente della sua dissoluzione. ….Alla sensibilità degli antichi, così aperta, comprensiva, tollerante, l’esclusivismo giudaico appariva una mostruosità, l’intolleranza, questa invenzione , questa virtù giudaica, riusciva a loro totalmente incomprensibile” GEORGES BATAULT – ‘ASPETTI DELLA QUESTIONE GIUDAICA’ – Edizioni di ‘AR’ – Padova 1983

 

Ed avvenne così che i germi della dissoluzione distruggeranno alle fondamenta il mondo dell’Ellade e della Romanità, utilizzando proprio la tolleranza che questi riservava loro .Il fattore che maggiormente aprì le porte della conquista mondiale al popolo d’Israele fu, lo ribadiamo, quello economico, non il solo ma senza dubbio , il più evidente. Sin dall’antichità i popoli utilizzavano il commercio, i romani coniavano monete e Cesare andava a prestito sin da allora dalla potente colonia ebraica che- da diversi secoli – stazionava sulle rive del Tevere” SERGIO GOZZOLI – ‘SULLA PELLE DEI POPOLI – VIAGGIO NEL LABORATORIO DEL POTERE MONDIALISTA’ – Edizioni de ‘L’UOMO LIBERO’ – Nr° 27 – Monografico Mondialismo Milano 1988 

Esiste una sorprendente somiglianza fra la chiesa romana e la chiesa giudaica del tempo della prima venuta di Cristo. I Giudei calpestavano segretamente ogni principio della Legge di Dio, mentre esteriormente si dimostravano rigorosi nell’osservanza dei Suoi Precetti, appesantendoli con esigenze e tradizioni che rendevano l’ubbidienza faticosa e difficile. Come i Giudei asserivano di osservare la Legge, così i cattolici romani pretendono di riverire la croce. Essi esaltano il simbolo delle sofferenze di Cristo, ma nella loro vita rinnegano Colui che è rappresentato da questo simbolo” E.G. White Il Gran Conflitto, (567-568).
La “DONNA”CHE SEDEVA SOPRA UNA BESTIA DI COLORE SCARLATTO, PIENA DI NOMI DI BESTEMMIA (Ap. 17:3) rappresenta la CHIESA ECUMENICA RELIGIOSA DELL’ULTIMA GENERAZIONE, che oggi raccoglie tutte le religioni del mondo, l’ateismo, lo spiritismo, Buddismo ecc., ESSA È UNA CREATURA DELLA BESTIA SCARLATTA, che poco prima di tornare Cristo manifesterà il suo ardore satanico.

In quel tempo l’Anticristo apparirà come il vero Cristo e allora la Legge di Dio sarà completamente annullata tra le nazioni del mondo” E.G.White, Ultimi Giorni, (166-168).<<E le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie; e le fu data potestà di operare per quarantadue mesi. Essa (la donna sopra la bestia scarlatta) aperse la sua bocca contro Dio, per bestemmiare il Suo nome (la Sua autorità), il Suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo>> Apocalisse 13:5,6.

Afferma Mons. Forte: “Proprio così, ebraismo e cristianesimo, nel loro indiscutibile “meticciato” con la grande cultura greca e il pragmatismo latino, potranno offrire quel supplemento d’anima, di cui come mai l’Europa ha bisogno.”  Fonte
Oggi è arrivato il momento di conoscere più da vicino questo potere ‘misterioso’ che fa capitolare uno dopo l’altro le classi dirigenti dei Governi e, il non indifferente potere del Papato nel 1798!, rimanendo all’ombra dei poteri, delle istituzioni religiose, dell’istruzione, della giustizia, usando l’inganno, il danaro, le rivoluzioni, la morte, coinvolgendo le opposte fazioni per farli distruggere tra loro.
<< Or a colui che vi può raffermare secondo il mio vangelo e la predicazione di Gesù Cristo, secondo la rivelazione del mistero che fu tenuto segreto per tutti i secoli passati, e ora è stato manifestato e fatto conoscere fra tutte le genti mediante le Scritture profetiche, secondo il comandamento dell’Eterno Dio, per indurli all’ubbidienza della fede>> Romani 16: 25,26.

I poteri infiltrati dai Giudeo-Israeliti, come hanno operato per la distruzione di Cristo, lavoreranno per la distruzione del Cristianesimo, di tutte le religioni e dei poteri politico-economico per condurre il mondo al collasso e, cosa impressionante, alla distruzione del loro stesso popolo fedele che osa ribellarsi alla loro leadership, perché non tutti gli ebrei desiderano tornare in Palestina e non tutti gli ebrei accettano il metodo Giudeo-Sionista.

Chi è il “Giudaismo”?: ( relig.) fase attuale dell’ebraismo iniziata in epoca successiva all’esilio babilonese e caratterizzata dalla sinagoga come centro di culto, in senso generico, la religione e la cultura ebraiche”. Fonte: Sapere.it
“Il popolo ebraico diventerà il messia di se stesso. Avrà il dominio mondiale attraverso la dissoluzione delle altre razze, abolendo le frontiere, annichilendo le monarchie e stabilendo una repubblica mondiale in cui gli ebrei eserciteranno ovunque il privilegio della cittadinanza. In questo Nuovo Ordine Mondiale i figli di Israele forniranno tutti i capi, senza incontrare opposizione. I governi delle varie genti che formeranno questa repubblica mondiale cadranno senza difficoltà nelle mani degli ebrei. Sarà poi possibile per i dominatori giudei abolire la proprietà privata e utilizzare, ovunque, le risorse dello stato. Così sarà realizzata la promessa del Talmud secondo la quale quando sarà il tempo del messia, gli ebrei avranno tutte le proprietà del mondo intero nelle loro mani.” — Baruch Levy, Lettera a Karl Marx; La Revue de Paris, p. 574, 1° giugno 1928

Chi è il “Sionismo” (10 tribù d’Israele)?: movimento politico e culturale ebraico sorto alla fine del sec. XIX (manifestamente) per opera dello scrittore Th. Herzl (1860-1904) con lo scopo di ricondurre gli ebrei nell’antica terra di Israele per costituirvi una comunità nazionale | dopo la proclamazione dello stato d’Israele (1948), movimento internazionale d’opinione che sostiene il diritto alla sua esistenza”. Fonte: Sapere.it“Senza di noi nessun potentato del mondo può intraprendere alcunché poiché noi controlliamo il mercato dell’ oro; nessuna parola da noi non desiderata giunge alla pubblicità perché noi controlliamo la stampa: nessuna idea che ci dispiace penetra nel mondo intellettuale perché noi dominiamo la cultura. Lo spirito ebraico ha conquistato il mondo”  Epiphanius, Massoneria e sètte segrete: la faccia occulta della storia, Ediz. Ichthys, Roma, pag. 46, 1919.

IL CROLLO DEL PAPATO:
 CAUSE INTERNE
Il declino del Papato inizia sin dai primi secoli per due motivi fondamentali:
1°- il sincretismo religioso con Costantino che impose, con l’accordo dei vescovi, la domenica come giorno di riposo al posto del sabato biblico.
“All’inizio del quarto secolo, l’Imperatore Costantino emanò un decreto che dichiarava la domenica giorno di festa per tutto l’impero romano. Il “giorno del sole” era rispettato da tutti i sudditi pagani e onorato anche dai cristiani… il paganesimo aveva ceduto il passo al papato e il DRAGONE (vedi verso 31) aveva dato alla bestia “la propria potenza e il proprio trono e grande potestà” (Ap. 13:2). Ebbero allora inizio i mille duecentosessant’anni di oppressione papale predetti dalla profezia di Daniele 7:25. I cristiani furono costretti a scegliere: o rinunciare alla propria integrità e accettare le cerimonie e il culto papali, oppure affrontare il carcere, il rogo, il patibolo la mannaia del carnefice” E. White, Gran Conflitto, (54,55).“Rimossa la Legge di Dio, regola di giustizia, essi (papato) esercitavano un’autorità illimitata e praticavano il vizio senza ritegno… Per secoli l’Europa non aveva fatto progressi nel campo del sapere, delle arti o della civiltà. Pareva che una paralisi morale e intellettuale fosse piombata sulla Cristianità” E. White, Il Gran Conflitto, (60).2°- il compromesso dei vescovi cristiani con i vescovi pseudo cristiani, in realtà Giudeo-Ariani annidati nella gerarchia papale, che rinnegavano la divinità di Cristo siglata nel Concilio di Rimini con l’Imperatore di Roma Costanzo, figlio di Costantino:
Molti (vescovi cattolici) che fino a quel momento erano stati considerati invincibili furono, invece, piegati e si adeguarono alla situazione (compromesso del Cristianesimo con l’Arianesimo Giudaico); quelli che NON sottoscrissero l’accordo furono sospinti e portati, sotto gli occhi di tutti, IN ESILIO; altri furono relegati nella loro stanza, essendo la firma di quella confessione un requisito ed una qualifica indispensabili sia per ottenere che per mantenere la dignità episcopale. Così apparivano le cose in tutto l’impero, sembrava pieno di Ariani, tanto che in tutto l’Oriente non era rimasto nessun vescovo ortodosso…” Bower ‘History of the Popes, Liberius, par. 24,25.

« Ario l’ebreo cattolico, (padre dell’eresia) attaccò insidiosamente la Divinità di Cristo e giunse a dividere il mondo cristiano durante interi secoli » William Thomas Walsh, Felipe II, Ediz. Espasa-Calpe, p. 266.
Dopo questo accordo di fondamentale importanza che instaura il connubio Giudeo-Papale comincia a spuntare il “piccolo corno” tra le dieci corna della bestia(Dan.7:24), ovvero il potere del papato si stabilisce DOPO  le dieci corna delle 10 tribù d’Israele che sono sulla bestia Romana Pagana fin dalla sua formazione.
Il Papato dopo l’accordo Ariano-Papale essendosi insediato sulla bestia, con l’aiuto degli imperatori Cattolici  Teodosio e Giustiniano, perseguitò gli Ariani e tre popoli ariani furono divelti, cioè furono privati della loro forza militare, ma soprattutto dell’ideologia Ariana che si sviluppava e impediva l’ampliamento del papato. Questo diede al papato lo slancio iniziale del suo potere Medioevale (538-1798).
Per secoli la diffusione della Bibbia fu vietata… Per offrire ai pagani convertiti un sostituto all’adorazione degli idoli e così promuovere la loro accettazione nominale del Cristianesimo, piano piano penetrò nel culto cristiano l’adorazione delle immagini e delle reliquie…. Satana, operando attraverso i dirigenti inconvertiti della chiesa, calpestò anche il quarto Comandamento e si sforzò di eliminare l’antico Sabato, giorno benedetto e santificato da Dio (Genesi 2:2,3)… La politica Imperiale, perciò, mirò ad unire gli interessi contrastanti del paganesimo e del Cristianesimo. L’Imperatore fu sollecitato dai vescovi della chiesa che, spinti dall’ambizione e dalla sete di potere, si rendevano conto che se uno stesso giorno era osservato tanto dai cristiani che dai pagani, ne sarebbe derivata l’accettazione nominale del Cristianesimo da parte di questi ultimi. Così la chiesa n’avrebbe tratto potenza e gloria……Sarebbe così che tale festività pagana finì con l’essere onorato come un’istituzione divina, mentre il sabato biblico fu definito ‘reminiscenza del Giudaismo’, e la sua osservanza dichiarata decaduta” – E.G.White, GC, p.53.” – E.G.White, GC, pp.51-53.
93b6311bfb.jpgIl Papato rinnegò di fatto il nobile compito affidatogli da Cristo come detentore del Nuovo Patto accogliendo, con la conversione nominale di Costantino, l’introduzionedell’osservanza della Domenica (dall’inglese Sunday = Domenica) ossia l’adorazione del giorno del sole (Sun= sole – Day = giorno), al posto del 4° Comandamento, il Sabato biblico, segno e sigillo tra Dio e il Suo popolo fedele. Iniziò una feroce persecuzione per tutti i cristiani che, rimanendo fedeli all’autorità di Dio, non si sottomisero ai precetti umani dei prelati cattolici (Dan.7:25).

La ‘Chiesa del deserto’ (Ap.12:6) e non l’ORGOGLIOSA GERARCHIA (Papale)che sedeva sul trono della capitale del mondo era la vera chiesa di Cristo, depositaria dei tesori della Verità che Dio ha dato al Suo popolo perché sia data al mondo” E. G. White Gran Conflitto, (63-65).
“[Dio] a quelli che confidano nella sua propria intelligenza farà loro credere che possono correggere le Scritture… Dobbiamo esporre con chiarezza il Sabato del Signore. E’ qualcosa di tanto semplice e tanto definito. E’ un segnale distintivo tra i figli di Dio e i figli del mondo…” Manuscrito 11, 28 marzo 1893.
“Il Papato, dai primi secoli si è arreso all’Anticristo. E’ triste che fino ad ora nessuna chiesa cristiana abbia saputo o voluto individuare quest’Anticristo, anche se esso è stato attivo tra gli uomini per così tempo. Se fossero stati fedeli, l’avrebbero riconosciuto! Le chiese così dette Cristiane agiscono in maniera ancora più anti-cristiana di chi ha combattuto contro Cristo e, infine, l’ha assassinato!
Chi avrebbe potuto rivelare l’identità dell’Anticristo, si è mostrato antagonista di Cristo! Il Papato e il Protestantesimo dopo di lui, sono i leader e i rappresentanti della religione cristiana sulla terra, possiedono il vero insegnamento di Dio, rivelato attraverso il Figlio di Dio, ma non hanno agito secondo la dottrina e l’amore di Cristo, infatti, il vero messaggio di Dio non si può conciliare con un potere che è volto all’influenza e al potere terreno e di espansione, anziché all’ubbidienza della Legge e all’autorità dell’Eterno Iddio. Iddio permette l’inganno satanico perché la cristianità non ha manifestato alcun amore per la Verità. Iddio “manderà loro efficacia d’errore affinché credano alla menzogna” (2Tess. 2:10,11). Per questo motivo l’identità dell’Anticristo Dragone-Bestia è rimasto nascosto per così tempo!”
La Rivoluzione Francese raccolse le ceneri del Papato, profetizzato così da Giovanni:

<<Io conosco le tue opere e dove tu abiti, lì, dov’è il trono di Satana (la bestia giudaica)… Ma ho alcune cose contro di te: tu permetti a quella donna Iezebel, che si dice profetessa, di insegnare e di sedurre i miei servi inducendoli a fornicare e a mangiare cose sacrificate agli idoli (sincretismo religioso). Le ho dato tempo per ravvedersi dalla sua fornicazione, ma lei non si è ravveduta>> Apocalisse 2:21,22.

 

IL CROLLO DEL PAPATO: CAUSE ESTERNE

imagesCAU1HVUK.jpgNel 1798, un potere Anti-cristiano provocò la disfatta finale del Papato, il piccolo corno o sette teste, infliggendo una ‘ferita mortale’(Ap. 13:3)  ad “una delle [7] teste” (Ap.13:1) nel 1798. Questa ‘testa’ non è letterale ma si riferisce alla caduta del papato nel tempo storico della chiesa di Sardi [1517-1798 – Ap. 3: 1-6], una delle 7 chiese cristiane che copre il tempo storico dalla nascita di Gesù Cristo al Suo ritorno.
“In questa città (Gerusalemme) si radunarono insieme contro il Tuo Santo servo Gesù, che hai unto come Cristo, Erode e Ponzio Pilato con le genti e i popoli di Israele…” Atti 4:27.

La parole “CONTRO” rivela lo spirito dell’Anti-Cristo che dimora nel popolo di Israele.

Babilonia è accusata anche del peccato di illecita unione con i “re della terra”. Allontanandosi dal Signore per allearsi ai paganiLA CHIESA GIUDAICA diventò una MERETRICE; Roma (Papale), corrompendosi allo stesso modo, cercando cioè l’appoggio delle potenze di questo mondo, riceve LA STESSA CONDANNA… Babilonia è detta <<MADRE DELLE MERETRICI>>. Per sue figlie debbono essere intese, simbolicamente, le chiese che si attengono alle sue dottrine, alle sue tradizioni… Il Messaggio di Apocalisse 14, che annuncia LA CADUTA DI BABILONIA, si applica a quei gruppi religiosi che un tempo erano puri, ma che si sono corrotti… esse sono cadute a MOTIVO DELLO STESSO DESIDERIO CHE AVEVA DETERMINATO LA ROVINA E LA MALEDIZIONE D’ISRAELE”  E.G. White, Gran Conflitto, (382,383).

Veda http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=370
Quali sono stati gli Strumenti dell’Anticristo Giudeo che ha corrotto la Chiesa Papale e le Chiese Cristiane fino a realizzare la 
CHIESA ECUMENICA MONDIALE, ovvero la DONNA seduta sulla bestia scarlatta?

GNOSI E CABALA
Lo gnosticismo di origine ebrea (veda verso 23 della prima parte) dei primi secoli può definirsi un vero e proprio sincretismo di tutti i sistemi religiosi dell’antichità, religioni misteriche, astrologia magica persiana, zoroastrismo, ermetismo, Cabala, filosofie ellenistiche giudaiche. Il cristianesimo fu minacciato dallo gnosticismo tanto dall’esterno che dall’interno.
“Lo Gnosticismo è la Cabale ebraica adattata per uno scopo speciale, quella di infiltrarsi nel cristianesimo nascente per distruggerlo. Schiacciare l’eresia infame del Nazareno è sempre stato il più ardente ed astioso desiderio degli ebrei decaduti. L’apostolo Paolo, difendendosi contro gli ebrei davanti al governatore Félix, disse: “Confesso davanti a voi che, seguendo la setta che chiamano eresia, servo mio Padre ed il mio Dio.” (Atti, 24: 14). Siccome i loro padri avevano lacerato il corpo di Gesù Cristo con le loro fruste insanguinate, così gli ebrei dei primi secoli hanno macchiato, con la Gnosi, di mettere in brandelli la Sua persona e la Sua natura divina… creando sempre nuove sette, figlie della Cabala. L’inferno, la Sinagoga e l’apostasia, coalizzate insieme contro il Signore ed il suo Cristo, ecco la storia del mondo dai primi secoli ad ora»(Mgr Léon Meurin, La Franc-maçonnerie Synagogue de Satan, Victor Retaux et Fils, 1893, p. 122).
1203329002.jpgLa Gnosi, secondo quanto dice l’Illustre F. Albert Pike, è l’essenza e il midollo della Massoneria. Ciò che bisogna intendere qui per Gnosi, è la conoscenza tradizionale che costituisce il fondamento comune di tutte le iniziazioni, e la cui dottrine e simboli vengono trasmessi, in quanto la più remota antichità fino ai giorni nostri, tramite le Fraternità segrete la cui lunga catena non è mai stata interrotta. Occultisti, gnostici, i teosofi, cabalisti, rosacrociani e martinisti si tengono per mano. Studiando più a fondo questi sistemi, scopriremmo che probabilmente derivano dalla stessa fonte originale, la Kabbalah, e che l’Ebreo è il loro comune ispiratore “(Abbot E. Barbier, l’infiltrazione massonica nella Chiesa, Società di S. Agostino, Desclée De Brouwer, 1910, p. 110, 112).
> Tito:1:14
Lo gnosticismo è una forma di ateismo, rivestito da un manto d’idealismo religioso magico e idolatrico, il quale non è altro che il vecchio panteismo pagano che si tradurrà nella Rivoluzione Francese come Illuminismo Massonico e ateistico, padre del Comunismo e della Democrazia liberale dei giorni nostri. 

L’infiltrazione Giudaica non fu solo all’interno del Cristianesimo, ma adoperò altri gruppi di opposizione al Cristianesimo per distruggerlo dalle fondamenta.
“Nel 1955 il famoso teologo domenicano Padre Théry (1891-1959)… alle conclusioni cui perviene l’eminente teologo e storico domenicano possono essere così riassunte:
6942.jpg1) l’Isl&agrave ;m (622 d.C.) è soltanto la religione giudaica post-messianica, spiegata agli arabi da un rabbino.
2) Maometto non è mai stato ispirato da Dio. Si convertì al Giudaismo talmudico, spinto da sua moglie Khadigia, ebrea di nascita, ed aiutò il suo maestro, il rabbino della Mecca, ad attuare il suo progetto di giudaizzazione dell’Arabia.
3) Il Corano è stato composto e redatto dal rabbino della Mecca e Maometto era solo un “proselite della porta”.
4) Il Corano primitivo (traduzione e compendio arabo del Pentateuco di Mosè) è stato redatto da un rabbino ebreo, ma dopo Maometto andò smarrito (VII sec.). L’attuale Corano … “Gli Atti dell’Islàm” costituiscono la sola fonte autentica  che ci consenta di conoscere le origini dell’Islàm, cioè in sostanza la giudaizzazione dell’Arabia, di cui il rabbino della Mecca, Maometto e sua moglie Khadigia furono i primi autori… della conversione dell’Arabia al Giudaismo talmudico… 
5) Gli “Atti dell’Islàm”, proprio perché scritti da un rabbino, sono essenzialmente
anticristiani. I musulmani non sono nient’altro che arabi convertiti al Giudaismo talmudico a partire dal VII sec.” Cfr. Angelicum, fascic. 3-4, 1960.Fonte

ALL’INIZIO L’EBRAISMO HA FORTEMENTE INFLUENZATO L’ISLÀM, anche se in seguito ne subì l’influenza. Proprio l’ambiente politico-culturale dell’Islàm ha contribuito alla diffusione del Giudaismo rabbinico”… Vi sono TANTISSIMI ELEMENTI CHE COLLEGANO chiaramente IL CORANO e il pensiero islamico posteriore ALLA TRADIZIONE EBRAICA” G. STEMBERGER, Il Giudaismo classico, Città nuova, Roma 1991, pag. 288, 289.
IL GIUDAISMO È UNA PARTE DELLA MIA RELIGIONE. VOGLIAMO LA PACE CON I NOSTRI CUGINI EBREI Dichiarazione di Arafat all’Osservatore Romano del 21/8/1994, pag. 2.

PER NOI MUSULMANI GLI EBREI NON HANNO MAI COSTITUITO UN PROBLEMA IN QUANTO TALI” Intervista a Mahmud El Adhar, uno dei leader indiscussi di Hamas a Gaza fatta a IL GIORNALE il 12-11-1994, pag.15.

Resta il fatto acquisito del rapporto causa-effetto tra Giudaismo post-biblico e Islàm, anche perché le eresie negatrici della divinità di Cristo furono ampiamente fomentate dal Giudaismo” J. MEINVIELLE, Dalla Cabala al progressismo, Roma 1989.

Il Corano fu profondamente impregnato, se non ispirato dal Giudaismo”  E. PERTUS, Connaissance élémentaire de l’Islam, Action familiale et scolaire, Paris, pag. 26.

Con la conversione di Maometto al Giudaismo, secondo il Théry, il lavoro del rabbino non
è finito, perché il suo vero fine era la conversione di tutti gli arabi alla Sinagoga giudaica… “Gli Atti dell’Islàm” non portano nulla di nuovo alla letteratura giudaico-talmudica e alla storia sacra dell’Antico Testamento: un paradiso terreno, o meglio carnale, è promesso a coloro che si sottometteranno al Dio Unico d’Israele. L’apologetica usata per la conversione degli arabi si fonda … sulla promessa di una vita futura di piaceri appetibili in cambio della conversione al Giudaismo (Sure: LXXVII, 41-44; LXXXIII, 47; LXXVIII, 31; LII, 20; LVI, 22; LV, 72; XXXVII, 47; XLIV, 54; XVI, XXXVII, 47; LV, 47). Spinto dalla moglie ebrea, ammaestrato dal rabbino, il giovane cammelliere non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione che gli si presentava: divenne l’apostolo del Giudaismo tra gli arabi” Fonte. 
“E non si pensi che allo stesso sorgere del Maomettanesimo sia stato estraneo l’intervento della Sinagoga. Maometto, in principio, fu aiutato da ebrei col consiglio e con l’oro. Ma UNA VOLTA CHE TALE RELIGIONE SI DIFFUSE, ESSI TROVARONO IL MODO DI RITIRARSI ALLA CHETICHELLA. Fu, in realtà, il fanatismo di un pugno di ebrei, fra i più reputati della città di Medina, che gettò le fondamenta della potenza politico-religiosa dell’Islàm. Dopo di che, più facilmente, si arguisce quanto il Giudaismo abbia interesse a che i “goim” lottino tra loro e siano al massimo grado divagati da quelle cose che risultino più distraenti» VERMINJON, Le forze occulte che manovrano il mondo, Roma 1977, pag. 66.“Nel passato anzi vi fu uno stretto legame tra Islàm ed ebraismo in funzione anticristiana… che è meno inspiegabile solo se si pensa al RUOLO CHE VI EBBERO ANCHE LE COMUNITÀ EBRAICHE. È infatti storicamente appurato che, per avversione al Cristianesimo, GLI EBREI GIOCARONO IL RUOLO DI ‘QUINTE COLONNE’ A FAVORE DEI MUSULMANI…Come scrive Daniel Rops: “Gli ebrei si fecero, e con gioia, i furieri dei conquistatori musulmani. NEI MOMENTI DELLE INVASIONI, LE COMUNITÀ GIUDAICHE FURONO COSTANTEMENTE CON GLI ASSALITORI“» V. MESSORI. Pensare la Storia, ed. Paoline, Milano 1992, pagg. 117-118.Mentre gli ebrei riconoscevano l’Islàm come una religione strettamente monoteista dello stesso tipo della loro, avevano forti dubbi, condivisi dai musulmani, circa il Cristianesimo.Era meno grave testimoniare che Maometto era il profeta di Dio, piuttosto che affermare che Gesù era il Figlio di Dio.» B. LEWIS, Gli Ebrei nel mondo Islamico, Sansoni, Firenze 1991, pag. 87,88.

“I Giovani Turchi erano ironicamente , in gran parte ebrei, provenienti da una particolare setta giudaica (i dummeh) che professavano esteriormente l’Islam, ma mantenevano i culti ebraici nel segreto delle loro case.’ Al e Rachel Douglas – ‘The Roots of the Trust’ – Usa 1987

CROCIATE E TEMPLARI
Dobbiamo quindi collocare le Crociate giudeo-cristiane su due fronti: il primo nell’ambito di una coalizione Giudeo-Islamica per favorire la liberazione della Palestina dai Cristiani, perché in realtà i Giudei volevano cacciare i Cristiani dall’Oriente! La seconda, nella collaborazione dei cristiani con il Papato per fermare i Musulmani che avanzavano verso l’Europa e facevano stragi di Cristiani in Oriente.

Al tempo delle crociate gli ebrei furono gli alleati che aiutarono i musulmani a respingere la marea dell’invasione cristiana. Ed in Spagna gli ebrei sono stati gli alleati e gli amici fedeli dei mori contro gli abitanti cristiani del paese. Gli ebrei avevano prosperato nella Spagna musulmana ed avevano trovato rifugio nella Turchia musulmana. Si potrebbe parlare di una TRADIZIONE GIUDAICO-ISLAMICA, dato che LA RELIGIONE MUSULMANA, È STRETTAMENTE LEGATA AI SUOI PROGENITORI EBRAICI” B. LEWIS, La rinascita Islamica, Il Mulino, Bologna 1991, pagg. 187-205.

Nel 637 d.C. Gerusalemme fu ceduto ai Saraceni. Il califfo dei Saraceni chiamato Omar diede garanzie per la sicurezza della popolazione cristiana e per questo impegno il numero dei pellegrinaggi a Gerusalemme continuò a crescere. Nel 1065 Gerusalemme fu presa dai Turchi, discendenti dal regno dell’antica Persia, 3000 cristiani furono massacrati ed i cristiani rimasti furono trattati così male che tutta la cristianità insorse: stavano per iniziare le guerre delle Crociate.

L’aspirazione Giudea ambiva prendere possesso di Gerusalemme e della Palestina facendo entrare in lotta, tra essi, i Musulmani e i Cristiani. Ci furono stragi di cristiani nella lotta contro i Turchi per espugnare Gerusalemme.
Sorse la necessità di proteggere i pellegrini che andavano a Gerusalemme, si formarono i Cavalieri Templari (per difendere i cristiani, in realtà per distruggerli con l’inganno). Gli ebrei pur avendo accettato di farsi cristiani per paura che la persecuzione li colpisse, erano rimasti segretamente e nell’animo legati al culto giudaico (chiamate comunità marrane) e queste comunità si propagarono in fretta, con le loro chiese, le loro sinagoghe, i loro cimiteri e le loro associazioni corporative, con l’intimo progetto di tornare nella “terra promessa, Gerusalemme”. Così quando si organizzarono le Crociate si formò un gruppo di pochi uomini chiamati i Templari. Questo gruppo è una parte del mosaico Giudeo-Israelita perché furono formati da un corpo speciale di origine Giudeo-Israelita.
“Il nobile Hugues Payens, insieme con otto altri crociati di origine ebrea incluso Andre Montbard, Geoffroi Bisol e Geoffroi de St. Omer fondarono ufficialmente… l’Ordine dei Templari…“ Fonte
I Cavalieri Templari vennero fondati in concomitanza della prima Crociata. I Cavalieri Templari vennero infiltrati dagli ebrei ed è molto probabile che le Crociate siano state istigate dagli ebrei e che la Chiesa Cattolica fosse stata infiltrata e manipolata dagli ebrei. Non sorprende il fatto che al riguardo possiamo trovare infatti lamentele: innumerevoli, continue e sistematiche. Per esempio, Martin Lutero era adirato al punto che nel 1543 scrisse un lungo documento intitolato Degli ebrei e delle loro menzogne. Il suo scritto è pieno di materiale religioso ma basta leggere i primi paragrafi per capire che c’ è stato un serio conflitto tra ebrei e non-ebrei per secolinon è una novità e non si tratta di un’ invenzione dei nazisti” http://reactor-core.org/jewish-lies.html
Come afferma lo storico Gaetan Delaforge:

“La missione reale dei primi nove cavalieri consisteva nel condurre delle ricerche in quell’area, onde riportare alla luce certi resti e manoscritti che serbavano racchiusa l’essenza delle arcane tradizioni del giudaismo e dell’antico Egitto, alcuni risalenti, con tutta probabilità, all’epoca di Mosè”

Nulla di strano che il museo iracheno, e altri siti distrutti, abbiano avuto segreti nascosti da eliminare o utensili da trafugare in segreto.
“Questa organizzazione (Templare) crebbe nelle decadi successive e prese parte alla gestione di banche e nella pratica dell’ usura (nel Medioevo solo gli ebrei approvavano questa pratica),il che portò loro molta ricchezza. Nel 1300 avevano decine di migliaia di membri in Europa ma la loro dedizione all’ usura (e, secondo alcuni storici, anche a strane pratiche religiose) provocò ira e sospetto nei loro confronti. Nel 1314 alcuni membri vennero uccisi e altri abbandonarono l’ organizzazione. Molti membri tuttavia fondarono simili associazione oggi possiamo trovare varie organizzazioni in diverse nazioniche si definiscono come i “Cavalieri Templari”.http://www.homolaicus.com/storia/medioevo/repubbliche-romane.htm

L’ordine dei Cavalieri Templariebbe nove membri fondatori, uno dei quali rimane non identificato: Hugues De Payen, Goffredo De Saint Omer, Payen De Montdidier, Andre De Montbard,Archambaud De Saint Amand, Geoffroi Bisol, Rossal, Gondamar, Sconosciuto.

Anche i Gesuiti furono fondati da nove iniziati,come si legge nel sito Gesuita:  ”Ripercorrendo la storia di questi primi Gesuiti emerge un sapiente intervento di Dio, che ha fatto incontrare Ignazio e i primi nove compagni” http://www.gesuiti.it/gesuiti/3/schedabase.asp

Tuttavia il progetto di destabilizzazione del Cristianesimo e dei Gentili fu progettato dai Giudeo-Israeliti subito dopo la morte di Cristo: “NOVE FAMIGLIE FARISAICHE(stesso numero fondatore dei TEMPLARI e dei GESUITI) furono fondatrici dell’Associazione “FORZA MISTERIOSA”(Ap 17:5), riuscirono a trasmettersi il manoscritto dei Protocolli da una generazione all’altra, fino all’epoca attuale (vedi più avanti ‘Progetto sterminio di massa: I Protocolli di Sion).

Sia i Templari che i Gesuiti erano, e sono, controllati dalla discendenza delle ‘nove famiglie ebree’  che stesero i Protocolli dei Savi di Sion nel 47 d.C.

IL NUMERO NOVE NELLA CABALA EBRAICA SIGNIFICA REINCARNAZIONE.
L’ebreo Mayer Bauer Amschel ereditò da suo padre (Amschel Moses Bauer, un orafo tedesco con la passione, per prestiti e finanziamenti, capostipite di un impero economico) la società, cambiando il suo nome a Rothschild (in tedesco per scudo rosso) e tale è rimasto immutato fino ai giorni nostri. Mayer Rothschild fu finanziato dal denaro che originariamente proveniva dal gruppo di banchieri che appartenevano ai Cavalieri Templari, egli aiutò e finanziò l’ebreo Adam Weishaupt fondatore e padre dell’illuminismo, un potere continuatore dei Templari.
Ancor oggi i Templari Giudei aspirano alla costruzione del terzo tempio. Leggi http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Encyclopedia&op=content&tid=216
L’Ordine dei Templari continuerà sotto altre forme, qualche tempo dopo si formò un ordine simile: l’Ordine dei Gesuiti che con la pretesa di agire nel nome e per conto del Papato, fomentarono e manovrarono il Protestantesimo di Lutero per indebolire e abbattere lo stesso papato, mentre appoggiavano la feroce persecuzione verso i Protestanti. Essi (i Gesuiti), nell’attualità, sono i guardiani dei tesori della potente famiglia Gesuita Giudeo-Sionista dei Rothschild. http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Encyclopedia&op=content&tid=135
La politica papale a Roma era controllata dai Giudei. Leggi. Nel 1090 Enrico IV, figlio maggiore dell’imperatore Enrico III e della sua seconda moglie Agnese di Poitou, fissò i diritti degli ebrei di Worms. Essi furono: tutela della vita e della proprietà, libertà economica e religiosa, diritto a servirsi di servitori di religione cristiana, autonomia della comunità per quanto riguardava la giurisdizione tra ebrei, e fissazione di una procedura vincolante per le liti tra ebrei e cristiani. Si trattò di una normativa rivoluzionaria, che avrebbe segnato per secoli, sia in positivo che in negativo, le relazioni tra ebrei e cristiani. 1058 – Al Arish, 2 Aprile 1118

I PROTESTANTI
History of Zionism - Israeli Flag

I nobili principi del Protestantesimo di Lutero che intendevano purificare la Verità Biblica dalle false dottrine del Papa, le quali calpestavano la Legge e rinnegava l’autorità di Dio e del Suo Figliuolo Gesù Cristo, furono manipolate dai Giudei per distruggere il papato che rappresentava per l’ebraismo l’ostacolo principale per riaffermare il dominio religioso mondiale Giudaico.

“Tra i protestanti di lingua inglese si trovano ancora alcuni fondamentalisti che si reputano il popolo eletto, nel senso letterale del termine, quale viene usato nel Vecchio Testamento. Questo ‘Israele Britannico’ fa fiduciosamente risalire il suo ceppo fisico alle scomparse Dieci Tribù”  Arnold Toynbee – ‘A Study of History’ (1934)

“Il rabbino Camerini riconosce che la Riforma, tenendo occupati i cristiani a lottare

tra loro (proprio come voleva il Giudaismo), segnò una tregua alle azioni antigiudaiche” VERMINJON, Le forze occulte che manovrano il mondo, Roma 1977, pag. 46.
William Thomas Walsh sostiene che anche un gran numero di protestanti inglesi – «senza dubbio i più attivi nella propaganda e nellorganizzazione» erano ebrei diventati calvinisti mentre vivevano ad AnversaW. Th. Walsh, Philip II, Sheed and Ward, New York, 1937, p. 248.

«I più attivi informatoriufficiali di collegamento e propagandisti di questo esercito internazionale erano ebrei. Solo quattro anni dopo il primo dilagare di Luteroil cardinale AlessandroNunzioApostolicoriferì che erano gli ebrei a stampare e a diffondere nelle Fiandre libri del monaco tedesco… Ogni ebreose mercante o medicoera una potenziale spia o propagandista per i protestanti» W. Th.Walsh, Philip II, p. 249.
I Gesuiti sorsero per combattere il Protestantesimo di Lutero, tuttavia furono occultati dalla storia, le origini e i veri scopi del Gesuitismo.
“Se risalite la Massoneria, attraverso tutti i suoi Ordini, finché non raggiungete il capo Massone del Mondo, scoprirete che quel terrificante individuo e il Capo della Compagnia di Gesù [il Superiore Generale dell’Ordine Gesuita] sono la stessa persona” – James Parton (storico americano)
La immane tragedia del popolo ebraico – popolo eminentemente rivoluzionario, soprattutto a partire dal Golgota – è il rifiuto di Cristo, assieme alla presunzione di essere ancora il popolo eletto da Dio, nonostante il deicidio. Avendo rifiutata l’unica “Via” per la loro salvezza spirituale (“Io sono la Via, la Verità e la Vita”), questo popolo una volta eletto ed ora riprovato ha costantemente ricercato di esigere la redenzione qui e adesso, nelle risorse della materia, nell’oro e nel potere; in qualsiasi cosa, ovunque, ma non in Cristo, nell’aldiquà e non nell’aldilà… Calvino bruciando Serveto sul rogo tentò di chiudere la bocca a chi lo defiimagesCAKFCPBR.jpgniva un giudaizzante;< span style=”font-size: 12pt;”>nello stesso tempo però inserì princìpi ebraici nel suo sistema religioso.
Joseph Ratzinger, dichiara che gli ebrei attuali non sarebbero soltanto “i nostri Fratelli maggiori nella fede di Abramo”, come aveva detto Giovanni Paolo II alla sinagoga romana il 13 aprile 1986, ma addirittura sarebbero “i nostri Padri” (Benedetto XVI, Luce del mondo, Città del Vaticano, LEV, 2010, p. 123). Ora se Gesù li ha chiamati implicitamente ‘figli del diavolo’, a rigor di logica il giudeo-cristianesimo ratzingeriano ha “per nonno il diavolo”. Fonte

“Il massacro di San Bartolomeo in Francia (dove morirono tra 60,000 a 70,000 protestanti con l’intervento dell’Inquisizione Cattolica) la tirannia, il fanatismo e gli eccessi commessi dalla chiesa, e la soppressione delle Scritture, furono alcuni fattori che propiziarono una serie di scrittori, conosciuti come i liberi pensatori o enciclopedisti emersi tra i secoli XVI-XVIII, che manifestassero il loro odio contro il cristianesimo. Questi fattori, sommati all’influenza dell’illuminismo, l’idealismo, l’ateismo e la ragione, riuscirono ad abbattere il cristianesimo in Francia e la bruciatura delle Bibbie in massa. Chi cominciarono questa Rivoluzione Francese furono conosciuti come il Club dei Giacobini che erano “l’Illuminati francesi operando con un nome differente.”(El Movimiento de la Nueva Era y el Illuminati 666, p. 167).

“Si può tessere la storia della penetrazione ebraica nella Chiesa Cristiana cominciando dall’ Ebionismo primitivo fino al Protestantesimo” Bernard Lazare
Tuttavia anche il Protestantesimo si allontanò dalla purezza dei principi di Lutero: <<Tu hai nome di vivere ma sei morto>> Ap. 3: 1.

Rivolgendosi ai protestanti rimasti fedeli e per questo perseguitati e martiri per la Verità, Gesù dice loro: <<Tuttavia hai alcune persone in Sardi che non hanno contaminato le loro vesti; essi cammineranno con Me in vesti bianche, perché ne sono degni>> Ap. 3:4

“Così i secoli del Medioevo videro violente tempeste di opposizione, essi (i fedeli) serbarono la fede. Seppur trafitti … arsi… rimasero incrollabili… Solo quanti erano impegnati in quest’opera sapevano a quale prezzo e in mezzo a quali dure prove essa (la Verità) era riuscita a brillare ancor più chiara e potente. Gli angeli del cielo circondavano questi fedeli servitori” Il Gran Conflitto (66-68).

 

I GESUITI E GLI ILLUMINATI

La Compagnia di Gesù nacque ufficialmente come organo del Papato e Contro-riforma dei Protestanti, tuttavia il suo fondatore fu un ebreo.
Il nobile spagnolo ebreo, Don Ignazio Loyola, nato il 15 Agosto 1534, fondatore della Compagnia di Gesù (Gesuiti), dichiarò che lo scopo dell’Ordine era quello di:  “. . . conquistare a Dio non solo un singolo popolo, un singolo paese, ma tutti i popoli, tutti i regni del mondo“.
“Loyola fondò gli Illuminati, un’organizzazione satanica, per controllare la mente dei leader europei per mezzi dell’ipnosi e la stregoneria…. Ignacio di Loyola comparve davanti al papa, e presentò un nuovo ordine di sacerdoti chiamata Società di Gesù (Gesuiti)… Il papa approvò l’idea, e Loyola fu il primo generale dei Gesuiti… Una volta che Ignacio di Loyola ricevette potere nel Vaticano, collocò la sua organizzazione occultista, ‘Gli Illuminati ‘, sotto la copertura della istituzione romana cattolica. Loyola sapeva che con [il] tempo gli Illuminati sarebbero stati capaci di controllare l’economia mondiale, la Banca Internazionale, le forze militari, ogni sorta di stregoneria, e le religioni del mondo…. Quando si seppe che Loyola fondò gli Illuminati, i Gesuiti fecero sì che un altro membro fedele chiamato Adam Weishaupt (sotto giuramento estremo ed induzione), fingesse lasciare l’ordine Gesuita ed affermasse essere l’originante degli Illuminati il 1 di Maggio di 1776″ (Alberto Rivera) citato da Jack T. Chick, La Forza, Chick Publ, pp. 23-25.

Adam Weishaupt, fondatore degli Illuminati Bavaresi, fu formato dai Gesuiti. Ma molti fanno notare che Adam Weishaupt lasciò il Cristianesimo. Se è così, in che modo i Gesuiti sono legati agli Illuminati? Adam Weishaupt era ebreo!
“L’Apostolo di Lucifero, Adam Weishaupt nacque ebreo, si convertì al Cattolicesimo e poi si rivolse alla Stregoneria; lì diventò un esperto, e fondò un’altra setta degli Illuminati. Questa setta degli Illuminati venne fondata il 1° maggio 1776”. – William Josiah Sutton, The New Age Movement and The Illuminati 666, The Institute of Religious Knowledge, p. 173.
“Fu il 1° maggio 1776 che Adam Weishaupt, sostenuto e guidato dalla Casa dei Rothschild, costituì la forza Internazionale Rivoluzionaria chiamata Illuminati, che in seguito divenne nota come Comunismo. – William Sutton, The New Age Movement and The Illuminati 666, Institute of Religious Knowledge, p. 175, 231.

“Sono consapevole del fatto che i Rothschild sono un’importante famiglia ebraica. Li ho osservati nell’Enciclopedia Giudaica e ho scoperto che portano il titolo di “Guardiani del Tesoro Vaticano…” La nomina dei Rothschild diede al nero papato (Gesuiti) assoluto riserbo e segretezza finanziaria.  Chi cercherebbe mai una famiglia di ebrei ortodossi come chiave della ricchezza della Chiesa Cattolica Romana? – F. Tupper Saussy, Rulers of Evil, Harper Collins Publishers,, pp. 160, 161. 
“L’obiettivo principale degli Illuminati nel creare un solo governo mondiale è strettamente legato con l’abolizione delle religioni, particolarmente del cristianesimo: “Le sue mete [degli Illuminati] sono quelle di distruggere il Cristianesimo e tutti i governi del mondo e dopo unire tutto il mondo sotto un solo governo il cui re è Lucifero…. La meta di Weishaupt era quella di nascondere le scienze della Stregoneria dietro la Filantropia, e distruggere il Cristianesimo con l’Umanesimo (ateismo), e dopo organizzare un solo governo per tutto il mondo.” (El Movimiento de la Nueva Era y el Illuminati 666, pp. 155,159).

“La gran forza del nostro ordine (Illuminati) radica nel suo occultamento; questa non deve apparire mai sotto il suo proprio nome, ma deve essere sempre coperto da un altro nome, ed un’altra occupazione.” (Adam Weishaupt, citato da Epperson, The New World Order, p. 106).

Loro [i Gesuiti] hanno così costantemente unito se stessi agli intrighi di corte e di stato che, giustamente, devono essere rimproverati di correr dietro al dominio del mondo. Essi costarono ai re le loro vite, non sul patibolo, ma per assassinio, e cose altrettanto dolorose come la società degli Illuminati; erano i primi nella folla, in tutti gli avvenimenti, che applaudirono alle scene di omicidio a Parigi…“- Hector Macpherson, The Jesuitin History, Ozark Book Publishers, pp.126.

PROGETTO DI STERMINIO DI MASSA ‘I PROTOCOLLI DI SION’

Fu nel 1770 che gli investitori professionisti di denaro o usurai, l’allora casa di Rothschild, fecero rivedere e aggiornare gli antichi Protocolli del Sionismo all’ebreo Weishaupt, che fin dall’inizio fu un progettista per dare alla Sinagoga di Satana, così chiamata da Gesù Cristo, la dominazione del mondo e poter imporre l’ideologia luciferina sulla razza umana che l’avrebbe accettata dopo il cataclisma finale della società, mediante l’uso del dispotismo satanico. Weishaupt completò il suo compito di rivedere i Protocolli il 1° maggio 1776 (per questo il 1° maggio è il gran giorno di tutte le nazioni comuniste fino ad oggi ed è anche la “Giornata del lavoro”, come dichiarato dalla American Bar Association).

I famosi “Protocolli dei Saggi di Sion” non raccontano favole. Sono un libretto di consigli destinati a servire da base teorica e pratica al Nuovo Ordine Mondiale. Alcuni li definiscono “falsi”, come per dire che si tratta di pagine senza valore. Forse è vero il contrario, perché gli effetti pratici di queste pagine scritte si possono verificare ovunque; sono davanti agli occhi di tutti, il che li rende perlomeno attuali. Secondo lo studioso G. S. Lawrence (Lawrence, G.S.: Dissipation of the Darkness, the Origin of Masonry. Vedere il sito Internet: < http://www.cephasministry.com/history_of_masonry_2.html > oppure: http://www.otherside.net/masons.htm#Masonry2-I-Founders).
Il contenuto di queste pagine sarebbe stato concepito nell’anno 43 dopo Cristo, a Gerusalemme, nel palazzo del re Erode Agrippa I, colui che secondo gli Atti degli Apostoli fece imprigionare l’apostolo Pietro e ammazzare l’apostolo Giacomo maggiore. Questo Erode Agrippa I, re degli Ebrei, aveva deciso di eliminare dal suo territorio tutti i discepoli di quel famoso Nazareno che una decina d’anni prima era morto crocifisso. Aveva notato che tali discepoli diventavano sempre più numerosi, e temeva che il loro numero crescente potesse minacciare la sopravvivenza del suo giudaismo personale. Come risposta aveva convocato a palazzo i capi-famiglia di otto famiglie farisaiche, scelte tra le più influenti del suo regno. Lo scopo di tale riunione era di concepire un programma d’azione destinato a proteggere il loro “giudaismo”. Il programma d’azione fu deciso, redatto, e ricopiato nove volte affinché ognuno dei presenti potesse averne una copia. I nove astanti approfittarono della circostanza per costituirsi in associazione, alla quale diedero un nome, quello di: “Forza Misteriosa”. Perché tale nome? Perché la cosa più importante per questo gruppo era di rimanere un’organizzazione segreta e anonima. In questo modo i discepoli del Nazareno si sarebbero potuti eliminare senza destare sospetti, giacché l’azione distruttrice prevista dal programma segreto sarebbe stata da tutti percepita come proveniente dall’interno del gruppo perseguitato, non dall’esterno (Il manoscritto dei “Protocolli dei Saggi di Sion’’, fra tante altre cose improbe, evidenzia il fatto che se in mezzo ad un gruppo sociale si seminano discordie, vizi, e abusi comportamentali, questo provocherà il graduale sfacelo del gruppo sociale mirato, dando a tutti l’impressione di una morte venuta dall’interno anziché dall’esterno). Tutti pensano che la Massoneria sia stata fondata nel 1717 con l’istituzione della Grande Loggia d’Inghilterra, e che a fondarla sia stato il Dott. James Anderson il quale, come tutti sanno, ha scritto le sue “Nuove Costituzioni”Pochi sanno che la Massoneria ha 2000 anni d’età, e che il suo capo fondatore è Erode Agrippa, re dei Giudei. Questi l’ha fondata nell’anno 43 dopo Cristo col consiglio di Hiram Abiud, e con l’assenso di Moab Lévy, Adoniram, Johanan, Jacob Abdon, Antipas, Solomon Aberon, e di Ashad AbiaAllora queste nove persone hanno dato alla loro associazione segreta il nome di: “Forza Misteriosa”. Questa preziosa informazione è basata su di un manoscritto redatto in lingua ebraica, e contenente i verbali delle riunioni dei fondatori. Le nove persone sopra nominate hanno trasmesso i verbali delle loro prime riunioni unicamente ai loro discendenti diretti. Sette delle nove copie del prezioso manoscritto sono scomparse durante l’esilio del Popolo ebraico, esilio che si è iniziato nel nell’anno 70 dopo Cristo con la distruzione di Gerusalemme per opera dei Romani, e che in un certo senso dura tuttora benché siano trascorsi 19 secoli. Nel XVII secolo una di queste nove copie originali del manoscritto ebraico è stata lasciata in eredità da Moab Lévy, il discendente di uno dei fondatori, a Joseph Lévy. Joseph Lévy è stato assassinato da Desaguliers, che ha fondato la Massoneria moderna dopo essersi impossessato del manoscritto di Joseph Lévy. Il figlio di Joseph Lévy, Abraham Lévy, ha sposato Esther, e due anni dopo è morto di tubercolosi. Esther si è risposata con Abraham Abiud, un discendente di Hiram Abiud, uno dei nove fondatori. Abraham Abiud possedeva un’altra copia del manoscritto originale. La loro unica figlia (chiamata Esther anche lei) ha sposato Samuel Lawrence. Loro figlio, Jonas Lawrence, ha ricevuto in eredità questo manoscritto, ed ha tentato di pubblicarlo, ma è stato assassinato a causa della sua conversione al Cristianesimo,ed anche perché non era considerato un discendente diretto della famiglia dei Lévy. La volontà di JonasLawrence di pubblicare il manoscritto si è potuta realizzare solo quando un suo pronipote, il protestante Lawrence G. S. Lawrence, nato nel 1868, riuscì à tradurre il contenuto del manoscritto dall’ebreo all’inglese, col titolo: “The Dissipation of the Darkness, the Origin of Masonry”.(Traduzione: Dissipazione dell’oscurità, origine della Massoneria). «Ho ereditato da mio padre un manoscritto composto dai nostri antenati in lingua ebraica. Uno dei nostri antenati l’aveva tradotto in lingua russa prima che un altro ancora non lo traducesse in inglese. » (p. 18). Jonas, un nostro antenato, ha introdotto in questo manoscritto una serie di avvenimenti. Così questa storia è il risultato del suo proprio lavoro, e del lavoro dei suoi antenati. Jonas lo ha messo in ordine dividendolo in due sezioni. Voleva pubblicarlo, ma ne fu impedito da ostacoli di diversa natura: salute, mezzi economici e avvenimenti politici. L’idea di pubblicare questa storia è stata concepita da lui e da sua moglie Janet. Quando si accorsero che erano incapaci di realizzare questo loro progetto, hanno trasmesso l’ordine a loro figlio Samuele, che è mio nonno. Jonas è morto senza aver potuto realizzare il suo sogno di pubblicazione. » (p. 18).  Mio nonno si chiamava Samuele. Era figlio di Jonas, che a sua volta era figlio di Samuel Lawrence. Qui mio nonno parla a suo figlio George, che è mio padre. Dice a mio padre: “Figlio, potrete voi stesso notare che queste introduzioni sono precedute da una lista di nomi. Questi nomi corrispondono agli eredi successivi di questo manoscritto, dal momento in cui l’associazione (La Forza Misteriosa) è stata rinnovata, fino al momento in cui essa ha cambiato nome, ed è divenuta “Massoneria”. Fra questi nomi c’è anche quello di Joseph Lévy”.» (p. 19) Joseph Lévy è uno di quelli che hanno rinnovato l’associazione. Egli è di razza ebraica, e il manoscritto gli è stato lasciato in eredità dai suoi antenati i quali, a loro volta, lo avevano ereditato da Moab Lévy, uno dei nove fondatoriÈ il nostro antenato Joseph che ha concepito l’idea di cambiare il nome dell’associazione (la quale si chiamava: “Forza Misteriosa”, ed ora è divenuta: “Massoneria”), e di riformarne gli statuti. Ecco i dettagli: Egli era stato mandato a Londra con suo figlio, Abraham, e un amico chiamato Abraham Abiud, tutti ebrei discendenti degli eredi del manoscritto, e ben ricchi. In un primo tempo avevano cercato di entrare in un’altra città, ma non essendoci riusciti si sono in fin dei conti recati a Londra. Là essi hanno incontrato due persone influenti e ben informate che hanno accettato di aiutarli a realizzare il loro obiettivo. Queste persone sono: John Desaguliers ed un suo accompagnatore, chiamato George (il proprietario di questo manoscritto non sa che cognome avesse George ). Il nostro antenato Abraham Lévy ha aggiunto prima di morire: “Desaguliers ha precisato che le persone che a Londra si sono iscritte alle logge prima del 1717 erano “massoni” in un senso particolare. Erano ingegneri, erano architetti, erano costruttori, erano apprendisti, che non avevano nessun vero legame con l’associazione “La Forza Misteriosa”, quella che ha iniziato la vera Massoneria”… Durante la riunione del 24 giugno 1717, si è deciso di creare la Grande Loggia d’Inghilterra. Qui è bene notare i nomi degli eredi successivi del manoscritto, partendo dal nostro antenato Joseph Lévy, che ha rinnovato l’associazione, fino a me, Lawrence. Joseph Lévy era figlio di Nathan, che era figlio di Abraham, Abraham era figlio di Jacob, Jacob era figlio di Nathan, Nathan era figlio di Jacob, che era il figlio di Isaac, che era figlio di Moab, Moab essendo figlio di Raphaël, eccetera … Fino a Moab Lévy che è il primo antenato dei nove fondatori dell’associazione chiamata “La Forza Misteriosa”.» (“The Dissipation of the Darkness, the Origin of Masonry”. (Traduzione: Dissipazione dell’oscurità, origine della Massoneria), p.18, 19, 20, 22,23) http://www.terrasantalibera.org/AscoltaIsraele=JohannesDeParvulis.htm
KircherNell’anno 70 d. C. iniziò l’esilio degli Ebrei. Nonostante l’esilio, due delle NOVE FAMIGLIE (stesso numero dei fondatori dei TEMPLARI e dei GESUITI) farisaiche fondatrici dell’Associazione “FORZA MISTERIOSA”(Ap 17:5) riuscirono a trasmettersi il manoscritto dei Protocolli da una generazione all’altra, fino all’epoca attuale (Lo scopo del programma descritto nei Protocolli di 2000 anni fa era quello di eliminare i seguaci del Nazareno (il termine “cristiano” non era ancora nato). Oggi l’obiettivo di detto programma non è cambiato: si tratta sempre di distruggere il cristianesimo eliminandone i portavoce. I“Protocolli” insegnano che bisogna “ammazzare i goym”, o meglio: “fare in modo che si ammazzino fra di loro, e a milioni”. Questo permetterebbe agli Ebrei di vivere meglio, se non altro grazie agli incassi realizzati vendendo armi ad ambo i belligeranti. Non tutti gli Ebrei sottoscrivono a obiettivi del genere. Una parte del mondo ebraico rifiuta i Protocolli. Alcuni Ebrei preferiscono “Vivere e lasciar vivere”.

Quando nei primi anni del 900 fu scoperto (e tradotto) questo progetto (Protocolli di Sion),gli ebrei pur di nascondere la veridicità di tale progetto avrebbero cancellato tutti gli ebrei dalla faccia della terra per deviare i sospetti da loro. Crearono e finanziarono la Seconda Guerra Mondiale, lo sterminio dell’Olocausto e la persecuzione degli Ebrei. Ottennero così due punti di vantaggio: la creazione dello Stato d’Israele e avere addossato sui Cristiani e sui Gentili il peso dell’Antisemitismo. “Umiliante discriminazione di Israele contro gli ebrei arabi”
Gerald Jacobs esamina le tribolazioni interne di Israele
Alcuni anni fa, in visita a Gerusalemme, sono rimasto colpito da ciò che mi sembrava uno spettacolo singolare. Tre giovani uomini – un soldato israeliano che porta un fucile, una kefiah palestinese resistente, e un religioso, Ebreo chassidico vestito di nero – erano appoggiati contro un muro, un metro di distanza gli uni dagli altri.
Il soldato ebraico e l’arabo civile, che fumava una sigaretta, sembrava rilassato. Il terzo uomo, invece, tirava nervosamente il suo ciuffo biondo di una barba. I volti del soldato e il palestinese erano molto simili. Entrambi erano con gli occhi scuri e abbronzati e aveva lussureggianti capelli neri. Il chassid era pallido e magro, con gli occhi azzurri.
E ‘stato un momento di tensione e di conflitto in Medio Oriente (quando non lo è?) e la scena drammatica di fronte a me incitò un pensiero insolito: quali di questi fanno parte della stessa tribù, e chi è qui il nemico? Continua 
LINK

DALLA RIVOLUZIONE AMERICANA ALLA RIVOLUZIONE FRANCESE

I padri pellegrini protestanti fuggiti dall’Europa e dalla feroce persecuzione si diressero nel Nuovo Mondo, formarono in nome della Bibbia e dell’etica protestante, la società WASP (White Anglo Saxon Protestant), gli ebrei si insinuarono tranquillamente tra loro sotto la spinta messianica che faceva coincidere il Nuovo Mondo (scoperto dall’ebreo Colombo) con la Terra Promessa delle letture bibliche. Durante l’intera fase di formazione degli Stati Uniti l’immigrazione degli ebrei è stata intensa e ininterrotta. L’influenza dell’alta finanza giudaico-olandese supera i confini del paese, poiché durante il XVII e il XVIII secolo l’Olanda rimane il serbatoio che alimenta le casse di tutti i sovrani europei a corto di denaro.
 L’ebreo Jakob Klatzkin nel 1921 in Krisis und Entscheidung im Judentum, “Crisi e decisione nell’ebraismo” scrive: «L’America si trova ancora nel mezzo del suo farsi nazione, ancora non esiste un americanismo. Quando il suo miscuglio di popoli uscirà dal crogiolo come unità ed assumerà la fisionomia di nazione, non potremo più tenere nelle nostre mani la nostra colonia d’oltreoceanoNoi possiamo vivere come nazione solo fra quei popoli che non hanno ancora raggiunto la loro maturità nazionale».

All’epoca della rivoluzione americana si contavano nelle colonie britanniche almeno quattromila ebrei nella città di Boston partirono i primi tumulti che avrebbero portato all’indipendenza degli Stati Uniti.Le colonie non si sarebbero potute sviluppare sino a diventare il primo nucleo degli Stati Uniti d’America, se fossero rimaste inquadrate e soffocate nell’organizzazione monarchica inglese.
“Gli usurai ebrei sanguinano a morte i poveri e ingrassano la loro sostanza, perché vivono di elemosina, perché si alimentano del pane dei poveri, devo quindi restare muto di fronte alla carità oltraggiata? Cani che abbaiano per proteggere coloro che li alimentano, ed io, perché sono alimenti provenienti dai poveri, li vedo derubati di ciò che appartiene a loro e devo tacere? ” (E. Flornoy, Le Bernardin Bienbeureux il Feltre)   “Il 16 dicembre 1773 scoppiava la rivolta dei cittadini di Boston capeggiati dall’agitatore ebreo Samuel Adams.
Una volta innescata la rivolta definita “popolare”, ma progettata dalla cupola massonica, furono finanziati gli opposti eserciti (americani e inglesi) fino a ottenere il risultato programmato, la nascita degli Stati Uniti (Ap.13:11) … La Guerra d’indipendenza nord-americana venne abilmente coordinata dalla finanza cosmopolita e sostenuta dai circoli ristretti della Massoneria Ebraica… Nel 1791 sotto gli auspici del gruppo Rothschild di Londra venne fondata la prima banca d’affari degli Stati Uniti, sostenuta e incoraggiata da Alexander Hamilton uno dei cosiddetti padri fondatori. Hamilton era di discendenza ebraica; sua madre era l’ebrea Rachele Faucett Levine, sposata con un ebreo olandese… Henry Ford asserisce che il primo bianco nato nello stato della Georgia fosse un ebreo di nome Isaàc Minìs… l’ebraismo americano, meno vincolato ai divieti della Legge, meno osservante i precetti, molto più emancipato rispetto a quello europeo, poteva dirsi compiutamente omologato alla società americana che aveva, volenti o meno, contribuito a costruire, a edificare dal nulla assieme ai protestanti e agli altri gruppi sociali e religiosi che dall’Europa erano arrivati nel Nuovo Continente”. FONTE
Nel 1789 il Marchese de Luchet (nel suo Essai sur la secte des illuminés) avvertiva: “si è formata in seno alle tenebre più dense una società di nuovi esseri che si conoscono senza essersi mai visti… < /span>Questa società adotta del regime gesuitico l’obbedienza cieca, della massoneria le prove e le cerimonie esteriori, dei Templari le evocazioni sotterranee e l’incredibile audacia. “ Laguerra d’Indipendenza americana del Nord è stata la prima di una serie di “rivoluzioni popolari” sorte grazie all’azione della massoneria, controllata dagli Illuminati, a sua volta dai Gesuiti e finanziata in occulto da misteriose famiglie (ebree) che risalgono alla metà del primo secolo e si sono succeduti nei secoli per porsi al di sopra della vecchia classe dirigente (vedi sopra ‘Progetto di sterminio di massa: I Protocolli dei Savi di Sion’).
La stessa élite che finanzia e provoca la Rivoluzione Americana, finanzia la Rivoluzione Francese.
Con la Rivoluzione Francese è iniziata l’epoca messianica, una nuova era per il giudaismo.’ Moses Hess
Gli Illuminati erano inestirpabili poiché avevano infiltrato la maggior parte delle società segrete. La Rivoluzione (Francese) fu un evento epocale, la fine di un mondo. Il vero ispiratore dell’Ordine, Jean-Jacques Rousseau (ebreo) ebbe legami fra Illuminati, Rivoluzione e massoneria nelle successive convulsioni rivoluzionarie, molti si convinsero che l’Ordine (Templare) non era stato distrutto, ma che continuava ad agire nell’ombra ancora più segreto e ancora più potente. S’iniziò anche a sostenere che la vera dottrina degli Illuminati fosse rimasta nascosta e qualcuno asserì di conoscerla (non diversamente da quanto era successo ai Templari)”. LINK

LO SPIRITISMO RITUALE DEL DRAGONE

 Dio aborrisce i sacrifici umani
“Non darai i tuoi figli perché vengano offerti a Moloc; e non profanerai il nome del tuo Dio. Io sono il Signore” (Lv 18:21). Per impedire che si facessero cose del genere, il fedele re Giosia fece profanare il luogo in cui si praticava il culto idolatrico che prevedeva sacrifici umani, specie la parte detta Tofet. – 2Re 23:10.
(Gli ebrei) Sacrificarono i propri figli e le proprie figlie ai demoni”Salmo 106:37
Fece passare (Manasse re di Giuda) suo figlio per il fuoco, si diede alla magia e agli incantesimi, e nominò degli evocatori di spiriti e degli indovini; si abbandonò completamente a fare ciò che è male agli occhi del SIGNORE, provocando la sua ira”2 Cronache 33:6.

“[I re d’Israele] Fecero passare per il fuoco i loro figli e le loro figlie, si applicarono alla divinazione e agli incantesimi, e si diedero a fare ciò che è male agli occhi del SIGNORE, provocandone lo sdegno” 2 re 17:17.
“Con i tuoi incantesimi e con i tuoi numerosi sortilegi, nei quali ti sei affaticata fin dalla tua giovinezza! Forse potrai trarne profitto, forse riuscirai a incutere terrore. Tu sei stanca di tutte le tue consultazioni; si alzino dunque quelli che misurano il cielo, che osservano le stelle, che fanno pronostici a ogni novilunio; ti salvino essi dalle cose che ti piomberanno addosso! Ecco, essi sono come stoppia; il fuoco li consuma; non salveranno la loro vita dalla violenza della fiamma; non ne rimarrà brace a cui scaldarsi, né fuoco davanti al quale sedersi” Isaia 47: 12-14.
“Quando, offrendo i vostri doni e facendo passare per il fuoco i vostri figli, vi contaminate FINO A OGGIcon tutti i vostri idoli, dovrei forse lasciarmi consultare da voi, casa d’Israele? Com’è vero che io vivo”, dice il Signore, DIO, “io non mi lascerò consultare da voi!” Ezechiele 20:31 
“Fino ad oggi” è una frase da intendere “fino all’ultima generazione” prima del ritorno di Cristo.
Secondo tali affermazioni bibliche, i dirigenti di Giuda e Israele non hanno mai abbandonato questa pratica di sacrificio, tuttavia dopo la dispersione i loro sacrifici sono stati indirizzati verso i Cristiani. Pasque di sangue, Ebrei d’Europa e omicidi rituali, 
Lui (Martin Luther) li accusò (gli ebrei) di tutti quei crimini fittizi che avevano reso l’Europa, un tale inferno a causa di loro. Lui disse anche, che loro avvelenarono le fonti usate dai Cristiani, assassinarono i loro pazienti cristiani, e uccisero bambini cristiani per procurarsi sangue per la Pasqua ebraica. Lui chiamò i principi e i governanti a perseguitarli spietatamente, e comandò che i predicatori li assalissero tumultuando su loro. Dichiarò anche che se il potere fosse stato il suo, avrebbe preso tutti i leader ebrei e avrebbe strappato le loro lingue dalle radici” 
Stranger than Fiction, p. 249.

NOI NON SCRIVIAMO NELL’INTENTO DI ACCENDERE […] L’ANTI-SEMITISMO, ma di dare piuttosto agli italiani l’allarme, perché si mettano sulle difese contro chi ne osteggia la fede, ne corrompe il costume e ne succhia il sangue, al fine di ammiserirli, dominarli e renderli schiavi… Proclamata la libertà dei culti, e concessa anche ai giudei la cittadinanza, questi seppero avvantaggiarsene per tal forma, che di nostri eguali, divennero ben tosto padroni. Infatti, chi oggi dirige la politica è LA BORSA, e questa è in mano ai giudei; chi governa è LA MASSONERIA, e anche questa è diretta dai giudei; chi volge e rivolge a suo senno l’opinione pubblica, è LA STAMPA, e questa è altresì in gran parte ispirata e sussidiata dai giudei… Ecco ci dirà taluno, la ragione dell’antipatia che a tutti ispirano i giudei […]. Sì, questa è una delle cagioni – continua La Civiltà Cattolica – ma non è l’unica, né la principale. Avvenne un’altra più occulta, più misteriosa, e che in sé comprende tutte le altre […]. LA CAGIONE cui alludiamo È UN ODIO CONTRO IL CRISTIANESIMO, IMPOSTO AI GIUDEI PER LEGGE, odio che giunge fino a giustificare a nostro danno ogni sorta di delitti… «La Civiltà Cattolica tra i molti processi fatti agli ebrei per assassinio rituale in Francia, Italia, Spagna, Inghilterra, Germania, Baviera, Ungheria, Lituania e Polonia, senza parlare poi dei Paesi orientali, ricorda soprattutto quelli di Trento (sec. XV) e quello di Damasco (sec. XIX). «Orbene – afferma la prestigiosa rivista dei gesuiti – se raffrontisi i due processi, nel primo dei quali sono otto e nel secondo sedici i rei convinti e confessi, oltre al buon numero di testimoni tutti giudei, vedrassi con maraviglia come, malgrado la distanza di quattro secoli che li divide, le confessioni e le testimonianze disposte in essi, quanto al rito e all’uso del sangue cristiano, si corrispondano a capello…
1) Dai due processi comparati insieme, risulta con evidenza che L’ASSASSINIO DI UN CRISTIANO non solamente è riputato lecito, ma È COMANDATO ai giudei DALLA LEGGE TALMUDICA-RABBINICA…
2) LO SCOPO DEL DETTO ASSASSINIO non è solamente far onta a Cristo e danno al cristianesimo, […] ma SOPRATTUTTO ADEMPIERE UN DOVERE RELIGIOSO, qual’è celebrare degnamente le due feste del Purim e della Pasqua, facendo uso in esse di sangue cristiano…
3) Nelle feste del Purim, per avviso dei rabbini, […] si può far uso del sangue di qualsivoglia cristiano, ma per le feste di Pasqua vuol essere il sangue di un fanciullo cristiano che non abbia oltrepassato i sette anni di età…
4) Le azzimelle, giudaicamente ammanierate con quel saporetto di sangue cristiano, regalansi nelle feste del Purim ai non-giudei, massime a quei cristiani che fossero (così per modo di dire) conoscenti ed amici; ma nelle feste pasquali mangiansi per ben sette giorni dai soli giudei.
5) Questo è IL SEGRETO DEL SOLO PADRE DI FAMIGLIA, cui spetta introdurre nella pasta degli azzimi, all’insaputa della moglie e dei figlioli, un po’ di sangue cristiano fresco o coagulato e ridotto in polvere.
6) Egli deve altresì nella cena pasquale versare qualche goccia di sangue nel vino che mesce alla famiglia e benedirne anche la mensa!
7) Il sangue è migliore e il sacrificio del fanciullo è più accetto a Dio […], quando si fa nei giorni prossimi alla Pasqua.
8) PERCHÉ IL SANGUE DI UN BAMBINO cristiano sia acconcio al rito e PROFICUO ALLA SALUTE DELL’ANIMA GIUDAICA, CONVIENE CHE IL BIMBO MUOIA TRA I TORMENTI […].
9) L’USO RITUALE E IL MISTERO DEL SANGUE sol si trova scritto NEI CODICI orientali, mentre negli OCCIDENTALI VENNE SOPPRESSO per tema dei governi cristiani e SOSTITUITO DALLA PRATICA E TRADIZIONE ORALE». Queste sono le conclusioni tratte dalle confessioni dei rabbini e degli altri ebrei esaminati nei due processi di Trento e di Damasco. Chi volesse accertarsene può leggere per esteso il resoconto dei processi di Trento e di Damasco pubblicati dal La Civiltà Cattolica, serie II , voll. VIII-IX-X, nella Cronaca sotto la rubrica Roma (1881-1882). Per il processo di Damasco, si veda anche: ACHILLE LAURENT, Relation historique des affaires de Syrie, depuis 1840 jusqu’en 1842. Ormai quasi introvabile. Ed anche: ACELDAMA, Processo celebre contro gli ebrei di Damasco, Premiato stab. Tipografico G. Dessì, Cagliari-Sassari, 1896. Vi è un rito religioso del giudeo disperso, d’un carattere eccezionale, che esce, con un rilievo terribile, dalla categoria dei riti ordinari, e che ha acquistato nella storia una celebrità sinistra; vogliamo parlare dell’OMICIDIO RITUALE o del SACRIFICIO UMANO […]. In ricordo di Cristo crocifisso, per dare al crimine del Calvario, fino alla fine dei tempi, con un memoriale orribile, una sorta di prolungamento indefinito, il giudeo ha santificato, ogni volta che lo ha potuto, ogni anniversario del Deicidio, mediante l’immolazione di un cristiano. TRATTARE DELLA QUESTIONE GIUDAICA E 
TACERE SULL’OMICIDIO RITUALE, SIGNIFICHEREBBE OMETTERE CIÒ CHE VI È DI PIÙ IMPORTANTE NEL PROBLEMA […]. In nessun posto la luce della storia è più necessaria, poiché in nessun posto la menzogna ha fatto di più, per creare la notte… Cerchiamo allora di far luce dove si è voluto far notte. «Da quattro capi noi dedurremo le nostre prove; dalle deposizioni giuridiche fatte innanzi ai tribunali da giudei convinti e confessi di omicidi e infanticidi commessi a scopo di religione; dalle rivelazioni di Rabbini convertiti alla nostra fede; da documenti storici e finalmente dalla testimonianza tradizionale»Fonte
OMICIDI RITUALI OGGI: Gli imputati 
Papa Francesco Bergoglio, il papa.jpgSuperiore Generale dei Gesuiti Adolfo Pachon e l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, sono stati giudicati colpevolistralcio-tradotto-del-post_thumb.jpg di stupro, tortura, omicidio e traffico di bambini. Cinque giudici del Tribunale di Giustizia Internazionale di Bruxelles (ITCCS) hanno stabilito che, i suddetti crimini, si sono verificati di recente e precisamente nel 2010. Dallo scorso marzo, oltre 48 testimoni oculari si sono fatti avanti per testimoniare davanti alla Corte dell’ICLCJsulle attività degli imputati come membri del culto satanico, “Nono Cerchio“… hanno identificato come autori dei crimini descritti: papa Francesco Bergoglio, Giovanni Paolo II Joseph Ratzinger la chiesa anglicana la chiesa unita del Canada funzionari della Chiesa cattolica tra cui molti Cardinali il superiore generale dei gesuiti Adolfo Pachon la regina Elisabetta il principe Filippo l’arcivescovo anglicano di Canterbury Justin Welby il Giudice Fulford dell’Alta Corte inglese cardinali e reali olandesi e belga l’olandese principe ereditario Alfrink Bernhard il re Hendrick la regina Guglielmina d’Olanda la regina Beatrice il principe Johan Friso e sua moglie Mabel Wisse Smit funzionari dei governi canadese, australiano, inglese militari della CIA ministri di spicco, giudici, politici e uomini d’affari degli Stati Uniti, Belgio, Olanda, Canada, Australia, Francia, Irlanda e Regno Unito… (da notare che la prima “Massoneria” formata 2000 anni fa dal re ebreo Erode Agrippa e chiamata “Forze Misteriose” fino alla Rivoluzione Francese, quando fu chiamata Massoneria, fu fondata da NOVE sociNove furono i soci fondatori dei Cavalieri Templari; nove furono i fondatori dei Gesuiti… il culto satanico ebreo-cattolico è dedicato al “nono cerchio“… http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=710#sthash.Rsa567cM.khPLXdFh.dpbs
Fonte http://22faces.com/ – http://itccs.org/ – http://www.morasta.it/testimoni-oculari-confermano-che-papa-francesco-ha-violentato-e-ucciso-bambini/#comment-9634

Le rivelazione di un ex rabbino ebreo neofito svela i rituali ebrei del sangue:

 

2_e6921e3e73.jpg“Per ora ci basti la parte narrativa dell’uso rituale che gli ebrei della dispersione sempre, dappertutto ed anche tra noi presentemente, sono in coscienza obbligati a fare del sangue cristiano nella Circoncisione, nel Matrimonio, nella ·Pasqua, nelle Feste del Purim, in morte ed in molte altre circostanze. Non diciamo che tutti gli ebrei osservino questi riti sanguinari. Crediamo anzi che molti ne ignorino perfino l’ esistenza. Ma è certo che, non la legge di Mosè, né la legge rabbinica scritta nel Talmud ed altrove, ma la legge tradizionale detta cabalistica obbliga in coscienza tutti gli ebrei a questi riti sanguinari; e che molti li usano anche presentemente, secondo che apparirà evidente a chi vorrà leggere questo libretto. A maggiore dichiarazione poi e dimostrazione della cosa, aggiungiamo infine un’Appendice storica; la quale si sarebbe potuta molto allungare. Ma nella brevità, basterà a confermare storicamente le rivelazioni dell’ex rabbino Neofito (dal greco neóphytos, da néos, nuovo+phýō, generare)… “è necessario che noi impariamo a conoscere le loro leggi cd i loro costumi non già per disprezzare, odiare o danneggiare gli ebrei, cosa vietata da tutte le leggi divine cd umane, ma per saperci cautamente difendere da noi stessi contro gli attentati di coloro che osservano ora, od almeno devono osservare, una legge contraria a tutte le leggi divine ed umane” IL SANGUE CRISTIANO NEI RITI EBRAICI DELLA MODERNA SINAGOGA.

 

Lo scopo suo non era soltanto di manifestare ai Cristiani l’empietà ebraica: ma molto più di illuminare gli ebrei ingannati dai loro Rabbini ed ignari dell’ origine e dello scopo loro: e di condurli così alla luce della verità cristiana. Il suo zelo per la conversione dei suoi connazionali lo condusse a disprezzare la propria vita; sapendo egli molto bene la sorte destinata a coloro che tradiscono questi segreti.

 

Perciò possiamo dirlo martire di suo proposito… Ai lettori composi questo libretto piccolo di volume ma, come spero, utile ai cristiani. Giacché vi si contengono alcuni segreti ebraici, che, dal giorno della Crocefissione di Gesù Cristo fino ad oggi, da nessuno furono, finora, interamente svelati. Il mistero o segreto uso del sangue (che d’ ora innanzi non sarà più un segreto) il quale gli ebrei raccolgono dai cristiani da loro assassinati, è un rito che gli ebrei credono comandato da Dio stesso e rivelato nelle Sacre Scrittura (pag.1).

 

Elenco storico di alcuni assassinii di cristiani commessi dagli ebrei a scopo rituale nei secoli scorsi.

 

Molti elenchi di tali assassinii si trovano descritti in vari autori, tratti per lo più dal Baronio e dai Bollandisti.
Più copioso però (benché molto lungi dall’essere compiuto) è quello che noi qui fedelmente ricopiamo dalla pagina 56 e seguenti della Question Juive, importante libretto pubblicato testé nel 1882 nella Stampèria Desclée de Brouwer e Comp. in Lilla Rue Royale 26.

 

Anno 1071A Blois (Monumenta historica Germaniae: Scriptorum, vol. VI, pag. 520): Un bambino crocifisso poi buttato nel fiume. Il Conte Teobaldo fa bruciare gli ebrei colpevoli.

 

1114A Norwich Inghilterra (Bollandisti, vol. 5° di marzo, 588: e Monumenta ibid.) Guglielmo, fanciullo di dodici anni, è attirato in una casa ebrea e colà straziato fino a dissanguamento totale.

 

1160A Glocester (Monumenta ibid.) gli ebrei crocifiggono un bambino

 

1179. A Parigi (Bollandisti ibid.: p. 591): il fanciullo Riccardo viene immolato nel Castello di Pontoise il Giovedì Santo: ed è onorato come Santo a Parigi.

 

1181. A Parigi (Pagi all’anno 1181, n. 15 e Bolland. 25 marzo, p. 589) San Roberto, fanciullo, vien ucciso dagli ebrei verso le feste di Pasqua.

 

A Saragozza (Blaca: Hispania illustrata, Tomo 3°, p. 657) accade lo stesso a Domenico del Vul.

 

1236. Presso ad Hagenau (Richeri Acta Senonensia: Monum. XX V p. 324 ed altrove) tre fanciulli di sette anni sono immolati dagli ebrei in odio di G. C. (Gesù Cristo).

 

1244. A Londra (Baronio n. 42 sopra quell’anno) un fanciullo cristiano viene martirizzato dagli ebrei; e si venera nella Chiesa di S. Paolo.

 

1250. ln Aragona (Giovanni da Lent, De Pseudo Messiis,p. 33) un fanciullo di sette anni viene crocefisso presso la Pasqua ebrea.

 

1255. A Lincoln (Bolland. vol. 6 di luglio,p. 494) Ugo fanciullo rubato dagli ebrei viene nutrito fino al giorno del sacrificio. Molti ebrei convengono da varie parti dell’Inghilterra: e lo crocefiggono.

 

1257. A Londra (Cluverio Epitome hist. p. 541) un fanciullo cristiano immolato.

 

1160. A Welssemburg {Annal. Colmar, Monum. XVII 191) un fanciullo ucciso dagli ebrei.

 

1261. A Pfortzeim Bade (Bolland. vol.2° di aprile 838): una bambina settenne strozzata: poi dissanguata ed annegata.

 

1283. A Magonza (Baronio n. 61: Acta Colmar. Monument. XVII, 210) un bambino venduto dalla sua balia agli ebrei e da questi ucciso.

 

1285. A Monaco (Raderus Bavaria sancta Tomo 2°,p. 331: Monum. XVII, 415) un fanciullo viene dissanguato. Il suo sangue serve di rimedio agli ebrei. Il popolo brucia la casa dove gli ebrei si erano rifugiati.

 

1286. A Oberwesel sul Reno (Bolland. 2° vol. di aprile 697: Monum. XVII, 77: Baronio 1287 n. 18) Wernher fanciullo di 14 anni martirizzato per tre giorni con ripetute incisioni.

 

1287. A Berna (Bolland. 2°vol. di aprile) Rodolfo giovanetto ucciso nella Pasqua.

 

1292. A Colmar (Ann. Colm. Il, 3o) un fanciullo come sopra.

 

1293. A Crems (Monum. XI, 658) un fanciullo immolato: spedito perciò dagli ebrei di Brunn: due ebrei sono puniti: gli altri si salvano a pagamento.

 

1294. A Berna (Ann. Colm. II, 32) un altro fanciullo ucciso.

 

1302. A Remken: lo stesso (Ann. Colm. Il, 32).

 

1303. A Weissensee di Turingia (Baronio 64) Corrado scolaro,

 

figliuolo di un soldato, dissanguato con incisioni alle vene.

 

1345. A Monaco (Radero 351) il Beato Errico crudelmente ucciso.

 

1401. A Diessenhofen di Wurtemberg. (storia del B. Alberto di Simone Habiki presso i Bolland. vol. 2° di aprile) un fanciullo di quattro anni comprato per tre fiorini è dissanguato dagli ebrei.

 

1407. Quivi pure un altro fanciullo ucciso: donde una sommossa popolare e lo schiacciamento degli ebrei (ibid).

 

1410. [in Turingia (Baronio 31) sono cacciati gli ebrei per delitti contro fanciulli cristiani.

 

1429. A Rovensbourg (Baronio31: Bolland. 3° vol. di aprile 978) Luigi Von Bruck, giovanetto cristiano viene sacrificato dai giudei mentre li serviva a tavola tra la Pasqua e la Pentecoste: il suo corpo viene trovato ed onorato dai cristiani.

 

1454. ln Castiglia (Simone Habiki cit.) un fanciullo è fatto a pezzi ed il suo cuore cotto per cibo. Per questo ed altri simili delitti gli ebrei vengono poi cacciati dalla Spagna nel I459.

 

I457. A Torino (ibid.) un giudeo è colto nell’istante in cui è per scannare un fanciullo.

 

I462. Presso Inspruck (Bolland. 3• vol. di luglio 462) il Beato fanciullo Andrea nato a Rinn, viene immolato il 9 luglio dagli ebrei che ne raccolgono il sangue.

 

1475. A Trento il celebre martirio del B. Simoncino di cui esistono i processi originali. Da questi processi apparisce che gli ebrei di Trento, rei dell’assassinio rituale del B. Simoncino, ne rivelarono molte altre dozzine da loro e dai loro correligionari commessi allo stesso scopo rituale nel Tirolo, nella Lombardia, nel Veneto ed altrove in Italia, Germania, Polonia ecc. ecc.

 

1480. A Treviso (Baronio p. 569) si commette un delitto simile al precedente di Trento.

 

1480. A Motta di Venezia (Bolland. vol. 2° di aprile) un fanciullo viene immolato il Venerdì Santo.

 

1486. A Ratisbona (Radero 3° 174) sei fanciulli vittime degli ebrei.

 

1490. A Guardia presso Toledo (Bolland. 1° aprile 3) un fanciullo crocefisso.

 

I494. A Tyrman in Ungheria (Bolland. 2 aprile 838) un fanciullo rubato e dissanguato. .

 

1503. A Waltkirch in Alsazia (Bolland. vol. 2° d’aprile 830): un fanciullo di quattro anni, venduto da suo padre agli ebrei per dieci fiorini, col patto che gli fosse restituito vivo dopo averne cavato sangue. Gli ebrei lo uccisero dissanguandolo.

 

1505. A Budweys (Efele Scriptores, 1. I38) fatto simile.

 

1520. A Tyrnau ed a Biring (Bolland. vol. 2° di aprile 839) Due fanciulli dissanguati. Perciò furono allora cacciati gli ebrei dall’Ungheria.

 

1540. A Sappenfeld in Baviera (Radero 2,331, 3, 179) Michele di quattro anni torturato per tre giorni.

 

1547. A Rave in Polonia (Simone Habiki cit.) il figlio di un sarto sacrificato da due ebrei.

 

1569. A Witow in Polonia (ibid.) Giovanni di due anni venduto per due marchi all’ebreo Giacomo di Lcizyka e crudelmente ucciso. Ed altri fatti simili accaduti a Bielko ed altrove.

 

1547. A Punia in Lituania (ibid. Elisabetta di sette anni assassinata dall’ ebreo Giovachino Smierlowiez il martedì prima della domenica delle Palme: il suo sangue raccolto in un vaso.

 

1590. A Szydlow (ibid.) un fanciullo scomparso: trovatone il cadavere dissanguato per incisioni e punture.

 

1595. A Gostin (ibid.) un fanciullo venduto agli ebrei per essere dissanguato.

 

1597. Presso Sryalow (ibid.) un fanciullo ucciso. Col suo sangue gli ebrei aspergono la nuova Sinagoga per consacrarla.

 

1650. A Caaden (Tenziel, gennaio 1694) un fanciullo di cinque anni e mezzo chiamato Mattia Tillich vi è assassinato l’11 marzo. Questo storico annovera altri simili fatti accaduti a Steyermarck, Karneton, Crain ccc.

 

1655. A Tunguch in Germania (Tentzel, giugno 1693) un fanciullo assassinato.

 

1669. A Metz (Processo: Parigi 1670: Feller, giornale 1788, 2° 428) un fanciullo di tre anni rubato dal Giudeo Raffaele Levi e crudelmente assassinato. Il suo cadavere fu trovato orribilmente mutilato. Il reo fu arso vivo per sentenza del Parlamento di Metz il 16 giugno 1670.

 

Nota Bene – Nel processo fattosi in Diessenhove o Diessenhofen nel 1401 per l’ assassinio qui sopra notato, l’ebreo accusato confessò <

 

È cosa notevole che le stesse confessioni e rivelazioni siano state fatte dagli ebrei a distanza di molti secoli ed in paesi lontanissimi: a Trento, in Moldavia, in Svizzera nei secoli XIV e XVIII; secondo che già si vide e si vedrà. Molti altri fatti simili ai qui riferiti si potrebbero raccogliere da altri storici e specialmente dai Monumenta historiae Germanicae del Pertz. Ma il finora riferito basta a porre in sodo che l’uso ebreo di servirsi del sangue cristiano a scopo rituale è antico è costante nei secoli passati. Ma veniamo ora al secolo presente.

 

Elenco storico di alcuni assassinii di cristiani commessi dagli ebrei a scopo rituale nel secolo presente (1800).

 

1803. -Possiamo a buona ragione porre qui in primo luogo questa data del 1803. Nel quale anno uscì la prima volta alla luce il libretto qui stampato per la prima volta in Italia del Neofito ex rabbino Moldavo. Esso vale storicamente più di molte altre autorità per dimostrare che gli ebrei sempre usarono, usano e devono usare (se pure sono ebrei osservanti) il sangue cristiano nei loro riti;

 

1810. Aleppo. Negli atti del Processo di Damasco (Laurent; Affaires de Syrie) esiste una lettera di John Barcker ex console inglese in Aleppo dove si parla di una povera cristiana scomparsa da Aleppo. Tutti accusavano un ebreo, Raffaele d’Ancona, di averla scannata per averne del sangue.

 

1827. A Varsavia (Chiarini Teoria del Giudaismo, vol. 1, pag. 355 : abitante e professore in Varsavia) scompare un bambino cristiano nell’occasione della pasqua ebrea.

 

1831. A Pietroburgo (Amblagen der Suden: Leipsic 1864) un fanciullo assassinato dagli ebrei per scopo rituale. Cosi sentenziano quattro giudici.

 

1839. A Damasco (Processo di Damasco presso il Laurent, p. 301) si scopre alla dogana una bottiglia di sangue portata da un ebreo: il quale offre dieci mila piastre perché si sopisca la cosa.

 

1840. A Damasco il celebre processo sopra l’assassinio del Padre Cappuccino Tommaso da Calangiano e del suo servo cristiano uccisi dagli ebrei per scopo rituale. Gli ebrei furono convinti e condannati: benché poi graziati per danari. Quegli ebrei assassini erano quasi tutti italiani e Livornesi. Il processo originale è manoscritto negli Archivi di Parigi e stampato presso il Laurent Affaires de Syrie ed altrove.

 

1843. A Rodi, Corfù cd altrove (L’Egitto sotto Mehemed Ali di Hamont: Parigi 1843) assassinio ebreo di bambini cristiani.

 

188I. Ad Alessandria d’Egitto l’assassinio del giovane greco Fornarachi, di cui si occuparono tutti i giornali del I881·1882. Il cadavere fu trovato dissanguato simile a statua di cera. La famiglia Baruch ebrea fu carcerata e processata prima in Egitto e poi in Grecia donde è la famiglia Fornarachi. Grandi tumulti perciò contro gli ebrei nelle principali città di Egitto. Non si conosce finora la sentenza definitiva legale. Esiste pero la fotografia del cadavere del bambino tutto inciso e punzecchiato.

 

1882. A Tisza Esslar in Ungheria una bambina di 14 anni è scannata in Sinagoga dal sacrificatore ebreo. Pende ancora il giudizio nei tribunali.
1883 Due omicidi rituali a Pera e Galata nell’Impero Ottomano. Le vittime sono
 due bambini greco-cattolici. Sia la Giustizia Ottomana che il patriarcato greco-cattolico ricevettero numerose somme di denaro per insabbiare il

 

caso. L’opinione pubblica occidentale difenderà ovviamente la comunità ebraica dall’accusa di omicidio rituale.

 

1884 A Sturz nella Prussia occidentale (Germania) viene scoperto il cadavere di un ragazzo di 14 anni. Il ragazzo è stato dissanguato. Vari ebrei verranno sospettati di omicidio rituale. Poi liberati per mancanza di prove.
1885 Un bambino di origine maltese viene sequestrato a Costantinopoli in
 Turchia da alcuni ebrei e poi salvato da un macellaio turco che ne udì le grida. La notizia apparsa sul quotidiano turco ‘Istambul’ che pochi mesi più

 

tardi venne costretto a ritrattare e poi a cessare le pubblicazioni.

 

1885 Moto di protesta anti-ebraico a Deutsch-Lipce in Austria dopo un tentativo di sequestro operato da un’ebrea su una ragazza di 15 anni.L’episodio è citato da Streicher.

 

1888 A Breslau (Slesia) uno studente candidato a diventare rabbino , Max Bernstein, opererà una sorta di sequestro e di pratica rituale su un bambino estrendogli delle gocce di sangue dai genitali. Il bambino riferirà l’episodio

 

al padre. L’intera comunità ebraica della Slesia posta sotto accusa lancerà una violenta campagna diffamatoria contro il giudice che intendeva procedere per crimini rituali. Bernstein verrà condannato a 3 anni. Tutti i

 

principali quotidiani austriaci riporteranno il caso. Viene citato anche da ‘Libre Parole’ e dal cattolico ‘La Gazzette de la Croix’.

 

1889 Un bambino di 5 anni viene ritrovato cadavere a Xanren in Renania. Viene arrestato un macellaio khosher , tale Bischoff. Dopo un’anno verrà assolto. Il fatto è citato da ‘Libre Parole’.

 

1890 Omicidio rituale a Polna in Boemia dove una ragazza di 19 anni viene ritrovata con la testa fracassata. Sono condannati a morte alcuni ebrei della zona. La ragazza sarebbe stata violentata e poi dissanguata dai tre ebrei:

 

Hielsner, Erbmann e Wasserman. Lo stesso Hielsner fu appurato durante il processo che era stato coinvolto anni prima in un altro omicidio rituale.

 

1900 A Konitz in Prussia orientale (Germania) un ragazzo di 18 anni viene ucciso da alcuni ebrei in una macelleria kosher. Sono arrestati l’ebrea Lewi, e i suoi correligionari Rosenbaum,Eisenstedt, Haller e Hamburger. Nessuno risulterà colpevole.

 

1908 a Nazareth negli Stati Uniti , Pennisilvania, l’ebreo Bachman – capo di una setta pseudo-mistica chiamata ‘I Cacciatori di Satana’ – sacrifica la piccola Irene Smith, perché nata dal matrimonio della sorella con un cristiano protestante. La notizia è riportata dal periodico ‘Libre Parole’.

 

1911 Uno studente ucraino di 13 anni viene assassinato da varie persone all’interno dell’ospedale israelitico di Kiev. Il ragazzo sarebbe stato violentato, malmenato e trafitto con alcuni coltelli affilati. Vennero perforati polmoni, nuca, schiena e cuore. Morì per un’emorragia. Il giudice mandò libero l’ebreo Menaquin Mendel Zaitzew accusato del fatto in un primo momento.

 

1912 L’ebreo Finkelstein viene accusato a Bucarest (Romania) di aver ucciso e dissanguato di origini tedesche. Lo riportano i periodici ‘Victorul’ e la francese ‘Libre Parole’.

 

1918 L’intera famiglia reale di Russia, lo zar Nicola II° Romanov, sua moglie e tutti i figli sono massacrati dalla Ceka (commissione sovietica antireazionaria) di Ekaterimburg condotta dall’ebreo Jankel Jurowsky. Tutti i

 

principali responsabili della Ceka autorizzata all’esecuzione sommaria della famiglia reale erano di origini ebraiche. Secondo quanto riporta la pubblicazione sionista ‘L’Universe Israelite’ del 7 Gennaio 1921 , si

 

sarebbe trattato di una vendetta consumata scientemente per vendicare i correligionari assassinati durante il regime imperiale. Molto probabilmente l’eccidio avvenne durante la festa ebraica di Purim.

 

1919 Durante un’orgia a Pietroburgo , l’ebreo Rapoport, direttore della Sez.Farmaceutica del Commissariato della Sanità , assieme ad altri leader bolscevichi violentano e uccidono alcune ragazze appartenenti all’alta

 

nobiltà russa. Ne parlano alcuni mezzi di contro-informazione reazionari.

 

1920 Il principe tedesco Von Thurn und Taxis, la contessa Hella Von Westarp e altri cinque esponenti della Loggia Germanica ‘Thule Gheselschafft’ sono assassinati a Monaco di Baviera per ordine dei commissari ebrei Axelrod, Levine e Lieven.

 

1921 In Ungheria il Governo dei Soviet è in mano agli ebrei Bela Khun , e Joszef Pogany , premier il primo e min. della Difesa il secondo. Un centinaio di contro-rivoluzionari verranno assassinati a colpi di baionetta su un treno piombato diretto verso il sud del paese, Dell’episodio si occupano alcune riviste nazionaliste. Il treno di Szamuelj resterà tristemente famoso in tutta l’Ungheria meridionale come il treno della morte.

 

1922 Due universitari ebrei Leopold Nathan e Richard Loeb sequestrano un bambino di 14 anni a Chicago (USA). Verrà ritrovato un’anno più tardi mutilato. I due verranno condannati ai lavori forzati per forti indizi ma

 

mancanza di una prova decisiva.

 

1927 Omicidio rituale a Breslau su due fratellini , ritrovati mutilati dei genitali e privi di sangue. I sospetti ricadono sul macellaio khosher della zona che fugge non appena si diffonde la notizia.

 

1928 Durante la notte tra il 22 e il 23 marzo (Purim) viene martirizzato lo studente Helmut Daube di 20 anni a Gladbeck nella Westfalia in Germania. Il suo corpo verrà ritrovato in mezzo ad una strada con i genitali lacerati e il

 

collo spezzato. La stamp controllata dagli ebrei afferma trattarsi di un delitto commesso in ambienti omosessuali. La relazione omosessuale tra la vittima e un sospettato non viene provata mentre le lobbye ebraiche

 

eserciteranno una fortissima pressione per far deviare l’attenzione da quello che sicuramente trattasi di crimine rituale.

 

1932 Assassinio di un’inserviente cristiana a Paderborn in Germania ad opera di due macellai kosher Moritz e Fritz Meyer. I due sono condannati a soli 5 anni di carcere per omicidio involontario e occultamento delle prove.

 

1936 Un commando di sionisti assassina Guglielmo Gustloff capo della colonia tedesca dell’NSDAP in Svizzera. Il governo di Zurigo anziché sciogliere le bande sioniste decide lo scioglimento del partito nazional-socialista in

 

Svizzera.

 

1937 Su istigazione della sua amante ebrea , Elena Lupescu , il cui nome è in realtà Marta Wolf, re Carlo di Romania decide l’assassinio di Cornelio Zelea Codreanu. Il leader del movimento nazional-fascista rumeno delle

 

‘Guardie di Ferro’ è assassinato nella propria cella e assieme ad altri 13 collaboratori cremato e sotterrato in una fossa comune in un bosco vicino

 

Jilava o Jilau.

 

1940’ L’ebreo Theodore Kauffman pubblica il suo libello razzista ‘La Germania deve Morire’ nel quale viene minuziosamente spiegato come, impiegando circa 20 mila medici, si potrebbe arrivare alla sterilizzazione di tutte le donne tedesche in pochi mesi. Kauffman appartiene all’establishment sionista di Harry Morghentau, segretario del Tesoro Usa, e braccio destro del presidente Roosvelt sospettato di origini ebraiche.

 

Sono numerose le testimonianze che , in tempi recenti, parlano di crimini pseudo-rituali il cui riscontro non è appurabile con quelli di matrice ebraica. Certamente è un dato appurato invece come , per fare un solo esempio alcuni assassini di massa compiuti dai sionisti sarebbero avvenuti in coincidenza con la festività ebraica del Purim (come per esempio l’eliminazione dei gerarchi nazional-socialisti dopo il processo di Norimberga) , così come confermerebbero i recenti eccidi di Sabra e Chatila e quello di Caana nel sud Libano pochi anni fa.

 

Nota Bene – Se nella presente civiltà, si tenesse ben dietro alle sì facili e comuni scomparse di bambini abbandonati, forse si verrebbe a capo di molti misteri. Nel dubbio, ed anzi nell’ignoranza presente, bastano i fatti allegati per dimostrare il nostro assunto della credibilità delle rivelazioni di Neofito.

 

Alcune testimonianze sopra l’uso rituale che gli ebrei fanno del sangue cristiano tratte dall’autentico processo di Trento. Essendosi testé pubblicato (non interamente, ma nella sola sua parte principale) in Italia, in Germania, in Ungheria ed altrove, il processo autentico formatosi in Trento sopra l’assassinio ebreo rituale del B. Simoncino nel 1475, il quale si conserva nell’Archivio Vaticano; gioverà citare qui testualmente e brevemente commentare una deposizione dell’ebreo Samuele, colla quale, fin da quattro secoli fa, si confermano letteralmente le rivelazioni di Neofito del 1803.

 

Interrogato dunque (foglio LIV recto) Samuele padrone della Sinagoga di Trento il 3 aprile 1475 <<perché essi Giudei uccisero il detto fanciullo Simone ed a qual fine: lntorrogatus, quare ipsi iudei interfecerunt dictum puerum et ad quem finem?

 

Rispose che già da molti e molti anni (iam multis et multis annis) ed altrimenti non sa dire quanti anni siano; se non che a suo credere fu prima che la fede cristiana fosse in tanta potenza (ante quam fides cristiana essct in tanta potentia) e i giudei più sapienti, nelle parti di Babilonia o nei luoghi vicini, come si dice, fecero consiglio tra loro. Ed in esso fu deliberato che il sangue di un fanciullo cristiano così ucciso molto giovava alla salute dell’anima di loro giudei. (Et ibi deliberatun fuit quod sanguis pueri cristiani ita interfecti multum prodesset saluti animarum ipsorum iudeorum). E’ che quel sangue non poteva giovare se non veniva estratto da un fanciullo cristiano. Il quale fanciullo cristiano dovesse venir ucciso mentre cosi si estraeva il sangue, nella forma in cui fu ucciso Gesù, che i cristiani adorano come Dio. E che quel fanciullo cristiano doveva essere dell’età di anni sette o meno; e che non sia maggiore di sette anni; ma piuttosto sia di età minore.
Dicendo che, se fosse femmina cristiana, non sarebbe buona al sacrificio, cioè ad estrarne il sangue: e che quel sangue di una donna, benché di età minore di sette anni, non sarebbe buono.

 

E la ragione è perché Essendo stato crocifisso Gesù, che i cristiani adorano come Dio, e facendosi questo in Suo disprezzo e vilipendio, credono essi giudei essere conveniente e che quegli da cui estraggono il sangue debba essere maschio e non femmina. E dice che loro giudei italiani ( ipsi iudei italici) non hanno questo nelle loro scritture. Ma ben si dice che di questo esiste scrittura tra i giudei che sono oltre il mare (sed bene dicitur quod de hoc est scriptura inter iudeos qui sunt ultra mare). E che gli stessi giudei italiani più vecchi e più nobili hanno questo tra loro come un segreto: e l’uno lo dica all’altro successivamente. Ed altrimenti non si trova scrittura (di questo) tra loro giudei…” IL SANGUE CRISTIANO NEI RITI EBRAICI DELLA MODERNA SINAGOGA. RIVELAZIONI DI NEOFITO EX RABBINO, pp. 41-48 LINK  Veda anchehttp://vho.org/aaargh/fran/livres10/BELLUgoverno.pdf
<<Così dice l’Eterno: «S’è udita una voce in Ramah, un lamento e un pianto amaro: Rachele piange i suoi figli e rifiuta di essere consolata per i suoi figli, perché non sono più» Geremia 31:15.
“Attraversammo i campi verso il monte di Sion. Nel tragitto incontrammo un gruppo che contemplava anch’esso la bellezza del paesaggio. Notai che il bordo delle loro vesti era rosso; portavano mantelli di un bianco purissimo e molti brillanti corone. Quando li salutammo, chiesi a Gesù chi fossero, e mi rispose che erano i martiri uccisi per il Suo nome. Erano accompagnati da un’innumerevole schiera di bambini che aveva anch’essi un bordo rosso nei loro vestiti” E. G. White, Primeros Escritos, p. 18,19.
Chi si aspetta una più chiara prova per riconoscere l’Anticristo non può essere aiutato, perché non c’è niente di più antagonista a Cristo degli uccisori di Cristo. Essi sono i combattenti contro il Salvatore del mondo e contro la redenzione dell’uomo nel messaggio di Dio (Ap.14:6-12) per mezzo del Suo Figliuolo. Dominati dal veleno di Lucifero, gli ebrei sono uno strumento che è diventato il più grande pericolo per l’umanità!
“O Israele… Anche tu, se vuoi, sarai perdonato da Colui che hai rinnegato e condannato a morire crocifisso. Coloro fra i tuoi che imiteranno Pietro saranno perdonati e quindi chiamati a guidare le Nazioni, coloro invece che imiteranno Giuda e lo faranno senza mai pentirsi, quantità di denaro in questo mondo, ma alla fine moriranno soli e disperati com’è morto lui, Giuda. Oggi il tuo Ebraismo è minacciato, il tuo Messianismo è minacciato, il tuo Regno santo è minacciato, ô Israele. Da dove viene la minaccia? Dalla divisione che mette i tuoi Figli gli uni contro gli altri. Quelli tra voi che concepiscono l’Ebraismo santamente sono perseguitati di nascosto da quelli che lo concepiscono alla rovescia, svuotandolo della sua essenza divina, che è la santità. Vorrei dirti, ô Israele, che la lotta che i tuoi Figli si fanno aumenta non solo le loro sofferenze ma anche quelle dell’intera Umanità, che per varie ragioni vive nel vortice da essi creato. Il risultato di questa lotta funesta (doppiamente funesta, perché occulta) è che il Male trionfa ancora sul Bene. I Profeti cristiani contemporanei mi assicurano tuttavia – e assicurano te, e ci assicurano tutti – che il tempo del Male sta per finire, e che fra poco inizierà il tempo del Bene. Israele, se tu volessi darti la pena di leggere i messaggi scritti da questi Profeti, tale lettura ti aiuterebbe a capire una cosa importante: che il Governo mondiale è un falso Regno messianico. Il vero Regno messianico sarà instaurato dal Messia qualche anno più tardi (circa 3½).IL NOME DEL VERO MESSIA È GESÙ. È LO STESSO GESÙ CHE DUE MILA ANNI FA HA SACRIFICATO LA SUA VITA PER REDIMERE IL MONDO. EGLI NON VERRÀ PIÙ IN QUALITÀ DI REDENTORE, MA COME RE… NEL TEMPO DELL’ATTUALE GENERAZIONE. Tutti i tuoi figli, ô Israele, sono stati eletti da Dio alla santità, eppure presso di voi non mancano i sostenitori
del falso Regno messianico, a un punto tale che sembrano adesso la maggioranza”  Johannes De Parvulis, Ascolta o Israele!”
Il Papato e i Protestanti sono diventati i principali STRUMENTI dell’ANTICRISTO GIUDEO-EBREO, ma il popolo fedele, il rimanente di ogni chiesa sia cristiana, sia ebrea, sia protestante o di altra confessione, se accetta l’autorità di Dio e la redenzione in Cristo Gesù, sarà salvato.
“Il cosiddetto mondo Cristiano sarà il teatro di azioni grandi e decisive. Uomini di potere metteranno in vigore leggi per controllare la coscienza, SEGUENDO L’ESEMPIO DEL PAPATO. Babilonia costringerà TUTTE le nazioni a bere il vino dell’ira della sua prostituzione. Ogni nazione sarà coinvolta. Di questo tempo Giovanni, il rivelatore, dichiara: [cfr. Ap.18:3-7; 17:13,14] <>. Ci sarà un vincolo di unione universale, una grande armonia, un’alleanza delle forze di Satana. <>. Così sarà manifestato lo stesso arbitrario e oppressivo potere contro la libertà religiosa, contro la libertà di adorare Dio secondo i dettami della coscienza, come fu manifestato dal papato quando NEL PASSATO perseguitò coloro che osarono rifiutare di conformarsi ai riti religiosi e alle cerimonie della dottrina romana (il termine di comparazione tra l’opera del Papato NEL PASSATO e quello della “bestia” NEL FUTURO, indica che l’ultima persecuzione mondiale ai dissidenti sarà attuata dalla”bestia” con la collaborazione di tutte le forze religiose)” Selected Messages, vol. 3, p. 448 (392), 1891; Ultimi Giorni, (136-138). Il commento tra parentesi è mio. 
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »