UN FALSO DIO: LA TRINITA'

APPROFONDIMENTI SULLA MENZOGNA DELLA TRINITA’

Manipolando Ellen G. White Vi mostriamo qui sotto la perversa falsificazione e manipolazione degli scritti di Ellen G. White. In questo caso è un Lezionario della Scuola del Sabato di aprile-giugno del 1984 (spagnolo). È il tema della Trinità, e si cita il libro "El Deseado de las Gentes" (La Speranza dellUomo) pagina 178 Il paragrafo recita così: "Non ci è stato rivelato con esattezza come possono il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo essere persone diverse e individuali e tuttavia rimanere "Uno". Ma noi percepiamo che i membri della Trinità sono Uno "in natura, volontà e scopo" (DTG 178)

Ecco la prova:


Ora vediamo  il libro della Speranza dell’Uomo (El Deseado de Todas Las Gentes), pagina 178  cosa dice:

“Gesù respinse l’accusa di blasfemia. La Mia autorità, disse Egli, per fare l’opera della quale mi accusate, proviene dal fatto che sono il Figlio di Dio, Uno con Lui in natura, volontà e proposito. Coopero con Dio in tutte le Sue opere della Creazione e della Provvidenza. Il Figlio non può fare nulla da Se stesso, bensì opera quello che vede fare al Padre”
 
Ora vediamo il testo originale del libro (in spagnolo):

     

Fonte:  http://www.alvorada.us/

imagesCAF5D6S2.jpgTertulliano era un prete cattolico che ha vissuto nei primi anni del cristianesimo ed è stato colui che ha sviluppato la dottrina della Trinità.

E ‘stato contrastato da un prete di Alessandria, Ario, che ha dato luogo a una controversia durante l’Impero Romano che durò per molti secoli.
La Trinità durante l’Impero Romano è stata istituita con decreto, essendo stata la causa della persecuzione religiosa nel corso dei secoli.
I riformatori protestanti si fermarono, lasciando la questione della riforma del giorno di riposo (Sabato), e la questione della Trinità.
Religioni con radici nel giudaismo, non più di una mezza dozzina, non hanno aderito alla dottrina della Trinità.
Russell, fondatore dei Testimoni di Geova era un avventista in gioventù, dove ha imparato la dottrina di un Dio unico.
I musulmani non accettano Cristo come un profeta e gli ebrei lo rifiutano completamente.
Pertanto tanto i Giudei come i musulmani rifiutano il politeismo della Trinità come originario nel paganesimo.
Il dogma della Trinità non può essere provato nella Bibbia, come riconosciuto dalla Enciclopedia Britannica.

http://www.adventistas.ws / britanica.htm

La dottrina della Trinità si fonda su un paradosso: Dopo aver elaborato una montagna di testi per dimostrare che ci sono tre dèi poi sono costretti a smentire e dimostrare invece che i tre sono uno!
(Per cercare di non cadere nel politeismo pagano)
Modificare le caratteristiche attribuite a Dio nella Bibbia, significa trattare un altro dio.

La dottrina della Trinità è una violazione del primo Comandamento della Legge di Dio.

kellogg768.jpgDr John Harvey Kellogg


Padre della Trinità nella Chiesa Avventista

 Comprovi questa Verità guardando il film qui sotto:
“Panteismo” è una semplice etichetta per distrarre dalle attenzioni sulla Trinità del Padre della Chiesa Avventista del Settimo Giorno, coinvolta nella più grande apostasia della storia della chiesa.

George R. Night
capahist.jpgProfessore di Storia della Chiesa avventista a Andrews University, racconta nel suo libro come sono stati manipolati i libri della chiesa.

“… Soprattutto nel corso del 1940.”
“Questo decennio, ad esempio, siamo testimoni degli sforzi compiuti da alcuni per ripulire e aggiustare la letteratura e le pubblicazioni avventista. Tre aree illustrano questa tendenza. La prima preoccupazione è stata la Trinità.  Come discusso nei capitoli precedenti, i pionieri avventisti erano in gran parte semi-ariani e anti-Trinitari “.(pág.155)

“La seconda iniziativa importante per ripulire la letteratura della Chiesa Avventista, in modo da mostrare una denominazione più ortodossa, aveva a che fare con la natura umana di Cristo (soggetto direttamente legato alla dottrina della Trinità)

(http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Encyclopedia&op=content&tid=14)

Clicca qui per vedere le immagini e la traduzione:
Clicca qui per leggere la Prefazione del libro, scritto da chi comanda il cambiamento nella Chiesa Avventista del Settimo Giorno

ATTO DI CONVOCAZIONE PER IL CAMBIAMENTO DELLA DOTTRINA AVVENTISTA “STORIA DI UNA MONTAGNA DI SPAZZATURA” 

nealwilson4.jpgNeal C. Wilson
Presidente della Conferenza Generale (era il padre dell’attuale Presidente Ted Wilson) tra 1979 – 1990

 Uno dei più influenti ex-presidenti della Conferenza Generale, che ha contribuito decisamente alla deposizione di Robert S. Folkenberg.
(Una rinuncia forzata sulla base di fatti che sono comuni anche tra gli amministratori)
La dichiarazione successiva è stata presentata come una testimonianza per la difesa in un’azione di lavoro contro la stampa Pacific Press.
Autore dell’ azione: Mary Kay-Silver
“Vi è un altra Chiesa Universale, una organizzazione veramente cattolica, la Chiesa Avventista del Settimo Giorno”. (Presidente della Conferenza Generale – Neal C. Wilson – Adventist Review, 5 marzo 1981 pg.3)
“Anche se è vero che ci fu un periodo della vita della Chiesa Avventista che prese una posizione chiaramanente anticattolica … questo atteggiamento anti-cattolico della chiesa non era altro che una manifestazione anti-papale diffusa tra le denominazioni conservatori protestanti nella prima parte di questo secolo e nella seconda parte del secolo precedente, ora relegato alla storia come un mucchio di spazzatura, lontano dalle preoccupazioni della Chiesa Avventista “.  Neal C. Wilson – 1976 (vedi nota sotto)

So che hanno cambiato il pensiero della dottrina della Chiesa per il Credo di Costantinopoli.
Ufficiosamente il cambiamento fu fatto 49 anni prima, da appena 4 amministratori — la presente convocazione è stata pubblicata sulla rivista americana avventista “Lettera aperta alla Chiesa” (Adventist Review, 24 Maggio 1979), dal Presidente della Conferenza Generale, Neal C. Wilson — Il motivo della convocazione viene mascherata da un titolo generico:”La giustificazione per fede” — il Presidente fece molte deviazioni, senza mostrare chiaramente in nessun momento gli obiettivi della convocazione.

Traduzione parziale)
“Cari fedeli e leader di chiesa … Molto è stato detto sulla riforma storica e l’impatto sulla terminologia e la dottrina. Compresa questa discussione è stata correlata da concetti teologici come la natura di Cristo, la natura dell’uomo. La natura del peccato, il suo potere e la questione della perfezione, come un cristiano può vivere una vita senza peccato.
………………………………………….. ………………………………………….. ……………………………………..
Da alcuni anni i dirigenti sono stati chiamati al pentimento, al ravviamento e riforma e alla partecipazione attiva di ciascun membro e di ogni credente, ogni persona giovane, di ogni pastore, di ogni professionista per aiutare a terminare l’opera di Dio rapidamente.
Di conseguenza, la Conferenza Generale nominerà un gruppo rappresentativo di laici, evangelisti, pastori, teologi, storici della Chiesa, gli insegnanti della Bibbia, redattori e amministratori della chiesa per ricercare e studiare le difficili questioni teologiche, che tanto aiutano a guarire e ci tengono insieme e uniti. Ci saranno sempre concetti individuali per punti minori, ma nelle grandi verità della santificazione e giustificazione, siamo convinti che dobbiamo unirci “.

Dopo un accenno di un testo di Ellen White su Controversie (GC) (del tempo degli apostoli, continua)…

“Questo pose fine alla discussione, perché una voce di maggiore autorità, ebbe parlato. La questione non fu sottomessa a tutto il corpo dei cristiani per essere votata. Gli apostoli e gli anziani, gli uomini di influenza e saggi si unirono e fecero una dichiarazione che fu interamente accettata dalle chiese cristiane. Alcuni sono stati scontenti della decisione e mormorarono, e avrebbero voluto demolire l’opera dell’uomo perchè Dio aveva comandato di insegnare il messaggio evangelico, ……………… ………………………………………….. ……………………………………
La commissione che stiamo proponendo non è ispirata allo stesso modo di come lo fu quella degli apostoli e gli anziani nella Chiesa primitiva. Ma abbiamo creduto che queste lezioni del passato, saranno di aiuto.
Siamo facendo un appello alla Chiesa di oggi, di accettare la nostra proposta, astenendosi da agitazioni ulteriori sul tema della giustificazione mediante la fede, come aiuto e guida sono in preparazione, per la futura rappresentanza, un gruppo di leader spirituali.
In nessun modo queste a persone viene impedito di studiare la Parola di Dio e di penetrare i misteri della salvezza e le diverse verità offerte per riflettere il carattere di Cristo in questi tempi della seconda tremenda e difficile venuta di Cristo.
Facciamo appello perché tutte le controversie e le discussioni contenziose sopra questo tema siano sospese fino a quando un comitato rappresentativo, sotto la guida dello Spirito Santo, possa offrire un aiuto pratico e di orientamento.
Così, come la Chiesa primitiva, ci piacerebbe andare avanti nello spirito, unità e amore.
L’opera di Dio non può essere rallentata, la fiducia deve essere ristabilita, e quindi la causa di Dio possa fiorire e trionfare.
Augurando a tutte benedizioni … Neal Wilson.
Il nostro commento:L’oggetto della convocazione fu gestito in modo generico e distaccato.
Neal Wilson ha prestato giuramento poco prima inaspettatamente (a causa della malattia del suo predecessore) e le sue tendenze cattoliche erano già latenti nel suo intervento, da quando era vice-presidente.
In gran parte la crisi fu forgiata, questo per creare un clima favorevole, giustificando le iniziative di una pretesa e ben pianificata modifica nella dottrina avventista.
C’era stato, per quasi 50 anni, un caos dottrinale e persecuzione ingiustificata, per quei pochi che osavano esporre le proprie idee.
Sono stati tempi di oscurantismo, in cui la storia della Chiesa Avventista cominciò ad essere oggetto di abuso.
Nell’avviso di convocazione, non vi è l’intenzione di giustificare il cambiamento del 1931, dove solo quattro dirigenti parteciparono alla decisione, contro i 1521 che firmarono il libro a Battle Creek, il 15 aprile 1894.

“Questo pose fine alla discussione, perché una voce di maggiore autorità parlò. (Riferito allo Spirito Santo, no al tempo degli apostoli) La questione non è stata presentata a tutto il corpo dei cristiani per essere votata. Gli apostoli e gli anziani, uomini di influenza e di saggezza, si unirono al processo e fecero una dichiarazione che fu pienamente accettata dalle chiese cristiane”.

” Dottrine Fondamentali”.

Dopo il 1914 ci furono due ragioni per non pubblicare le Dottrine:
Ellen White scomparve dalla scena (morì nel 1915) e il redattore della Review e Herald FMWilcox era un noto difensore della dottrina della Trinità, il quale rimase fino al 1931 quando fu pubblicato per la prima volta la Dottrina della Trinità.

Si noti che ogni anno le “Dottrine Fondamentali (n°2)” sono su pagine diverse.
Legga le Dottrine Fondamentali Avventista numero 2 del 1914 dove la Trinità non era citata!
Tra il 1889 e il 1905, per qualche motivo sconosciuto non pubblicarono le

Libri Annuali delle dottrine fondamentali: clicca nei corrispondenti anni per verificare che la trinità non faceva parte della dottrina Avventista

1. 1.889 Pg.147
2. 1.905 Pg.188
3. 1.907 Pg.175
4. 1.908 Pg. 213
5. 1.909 Pg. 220
6. 1.910 Pg. 224
7. 1.911 Pg. 223
8. 1.912 Pg. 261
9. 1.913 Pg. 281
10. 1.914 Pg.293

1.931 Pg.377 (Trinità introdotta dai leader Avventisti nel 1931)

Nota: Assicurati che le pagine sono tutte diverse.
“Potremo classificare come errori fondamentali, insieme al falso giorno di riposo, altri errori che i Protestanti hanno importato dalla chiesa Cattolica, come il battesimo per aspersione, la Trinità, l’immortalità dell’anima e l’inferno eterno. La massa di credenti che sostengono questi errori fondamentali, lo fanno senza dubbio ignorantemente; ma possono questi errori essere proclamati dalla Chiesa di Cristo fino a che le scene finali del giudizio esplodano sul mondo? NO! “Qui sta la pazienza dei santi [nel periodo del messaggio dato giusto prima che il Figlio dell’Uomo prenda il suo posto sulla nuvola bianca, Apoc. 14:14] quelli che conservano i Comandamenti di Dio e la fede di Gesù.” Questa classe, che vivono giusto prima della seconda venuta, non osservano le tradizioni dell’uomo, neanche sostengono errori fondamentali relativo al piano di salvezza attraverso Gesù Cristo. E come la verità brilla su questi temi, ed è respinta dalla massa, allora la condanna cadrà su essi… L’ora Solenne e terribile, si avvicina rapidamente!” J. S. White, Review & Herald, September 12, 1854.

Jaime White: Il modo in cui gli spiritisti hanno venduto o negato il solo Signore Dio e nostro Signore Gesù Cristo è in primo luogo usando l’antico e non biblico credo Trinitario, cioè, che Gesù Cristo è il Dio eterno, benché non abbiano neanche un passaggio per provarlo, mentre abbiamo abbondanti testimonianze della Scrittura che è il Figlio del Dio eterno, The Day Star, 24 Gennaio, 1846,
“Paolo afferma del Figlio di Dio che aveva la forma di Dio, e che era come Dio. “Il quale, essendo in forma di Dio, non stimò l’essere uguale a Dio come una cosa al quale afferrarsi Fil. 2:6… l’inspiegabile Trinità che fa la Divinità tre in uno ed uno in tre, è sufficientemente malvagia; ma l’Unitarianismo estremo che fa a Cristo inferiore al Padre è anche peggio. Disse Dio ad un essere inferiore “Facciamo all’uomo nella nostra immagine (Gen.1:26)?” J. S. White, Review & Herald, November 29, 1877
Nel capitolo 14 dei Manuscript Releases, Ellen White scrive che lo Spirito Santo non è il terzo Dio della Trinità, ma è CRISTO.

“Impedito dalla natura umana, Cristo non poteva essere dappertutto con la persona umana, quindi fu per il loro beneficio (dei discepoli), che avrebbe dovuto lasciarli per andare al Padre, e inviare lo Spirito Santo per essere il Suo successore sulla terra. Lo Spirito Santo è Egli medesimo (Cristo) spogliato della personalità umana e indipendente da essa. Egli (Cristo) è raffigurato come presente in tutti i posti per mezzo del Suo Spirito, come l’Onnipresente. “Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v’insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto” [Giovanni 14:26]. “Ma io vi dico la verità, io vi voglio andare, perché se io non vado, il Consolatore non verrà a voi, anche se, io vado, io mando lui a voi” [Giovanni 16:7]. Ellen G. White, 14 MR 1084, p. 23.

Show More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »